Cerca nel quotidiano:


Un caso di legionella nella RSA Istituto S. Caterina, scatta l’ordinanza del sindaco

L'atto del sindaco è contingibile e urgente, in quanto la presenza dei batteri di legionella rappresenta un indice di contaminazione e quindi un rischio per la salute pubblica

Venerdì 7 Gennaio 2022 — 16:31

Mediagallery

Si è verificato, come si legge in un comunicato stampa inviato dall’ufficio stampa del Comune di Livorno alle redazioni locali, un caso di legionella in una delle camere della RSA Istituto S. Caterina – Congregazione Sorelle dei Poveri di S. Caterina da Siena, sul viale Italia.

Come prevede la legge, dopo le analisi sull’impianto e su prescrizione dell’ l’Azienda Usl Toscana Nord Ovest – Dipartimento di Prevenzione – Area Funzionale Igiene Pubblica e Nutrizione– Unità Funzionale Igiene Pubblica e Nutrizione zona Livornese, il sindaco Luca Salvetti ha emanato una ordinanza che prescrive al legale rappresentante della struttura:

• la momentanea interdizione all’utilizzo del bagno della camera in cui si è verificato il caso, fino alla risoluzione del problema;

• la disinfezione totale dell’impianto idrico dell’RSA Istituto S. Caterina, dall’arrivo della retea i terminali di erogazione, sostituendo i terminali positivi (erogatore doccia, piletta WC e rompigetto lavandino camera interessata);

• la revisione del documento di valutazione rischio Legionellosi, per identificare le necessarie misure correttive.

L’atto del sindaco è contingibile e urgente, in quanto la presenza dei batteri di legionella rappresenta un indice di contaminazione e quindi un rischio per la salute pubblica.

Riproduzione riservata ©