Cerca nel quotidiano:


Una “Carica dei… 104” per la piccola Jo ai 4 Mori

Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro ed  il ricavato verrà devoluto alla raccolta fondi per Jo, la bambina che necessita di un urgente intervento chirurgico all'estero

Lunedì 27 Gennaio 2020 — 16:08

Mediagallery

Gli artisti partecipano a titolo gratuito ed i costi del teatro saranno attutiti dalla partecipazione all'evento dell'Amministrazione Comunale e dall'Autorità Portuale

“La carica dei 104”. E’ questo il titolo dello spettacolo musicale organizzato dal Comitato Unitario per l’Handicap di Livorno e che avrà luogo il 28 gennaio alle 21 al Teatro 4 Mori. Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro ed  il ricavato verrà devoluto alla raccolta fondi per la piccola Jo, una bimba che è in attesa di essere sottoposta ad un importante e delicato intervento chirurgico all’estero. La direzione artistica è di Veronica Papi e, tra gli altri, si esibiranno Gary Baldi Bros e Bobo Rondelli. Verrà presentato da Emiliano Geppetti ed Alex Mastromarino. La prevendita ha già avuto molto successo. Gli artisti partecipano a titolo gratuito ed i costi del teatro saranno attutiti dalla partecipazione all’evento dell’Amministrazione Comunale e dall’Autorità Portuale.
L’evento nasce per rispondere alla polemica innescata dall’affissione di un cartello offensivo verso i disabili da parte di un ristoratore cittadino. Nasce anche per rovesciare un paradigma: le associazioni si mettono in campo non per richiedere fondi per loro stesse ma per devolverli verso un’altra giusta causa: quella di Jo e della sua famiglia. “Abbiamo capito due cose – dice l’assessore al sociale Andrea Raspanti – La prima è che ancora c’è molta strada da fare verso la piena accettazione della disabilità ed il superamento di determinati pregiudizi. La seconda è che qualcosa è sicuramente già stato fatto, e lo si evince dalla risposta della cittadinanza seguita alla polemica di quel famoso cartello”.
“Gli artisti si sono subito messi a disposizione – prosegue la direttrice artistica Veronica Papi – La cosa mi rende molto felice. Abbiamo costruito un bello spettacolo partendo da un episodio vergognoso, una risposta musicale ad una provocazione indegna”.

Riproduzione riservata ©