Cerca nel quotidiano:


Una fontana vivibile in marmo omaggio a Modigliani

Il comitato spontaneo Amedeo Modigliani Livorno presenta il progetto che prevede l’installazione alla Rotonda di una fontana vivibile in marmo a forma di pagina ripiegata. Le ripiegature saranno panchine

lunedì 16 luglio 2018 19:42

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

E’ stato uno dei più grandi artisti del ‘900. La nostra città, la sua città natale, a lui particolarmente affezionata, non perde occasione per elogiare la sua figura carismatica. Recentemente Amedeo “Dedo” Modigliani è stato al centro di un talk show in Fortezza Vecchia e in quella occasione il comitato spontaneo Amedeo Modigliani Livorno, nato nel 2011, ha presentato il progetto che prevede la realizzazione e l’installazione di una fontana vivibile in marmo, progettata dalla Marmi e Graniti d’Italia Sicilmarmi, dedicata proprio a Modì da collocare alla Rotonda di Ardenza (nelle foto gentilmente fornite dal comitato trovate il rendering. Inizialmente era stata individuata la Terrazza come location). La scultura è stata ideata a forma di pagina ripiegata di color bianco per ricordare gli studi e le bozze che Modigliani faceva prima di creare le opere. Tali ripiegature costituiranno delle panchine per chi vorrà vivere e visitare quest’opera. Saranno presenti inoltre alcuni corsi d’acqua illuminati la notte. La fontana sarà posta al livello dell’occhio umano in modo che possa essere ammirata da chi passeggia.
Il progetto – redatto in collaborazione con l’Associazione culturale Montecatini Terme e ideato da Earl Jackson, vincitore di un concorso negli Stati Uniti organizzato dal comitato nel 2015 – è stato presentato alla Fiera Marmomac di Carrara e al Comune di Livorno.
“Forse un giorno – dice Lucia Geri, presidente del comitato – riusciremo a coronare il grande sogno di riportare l’immagine di Amedeo Clemente Modigliani nella sua città e di riconoscere finalmente nel prof. Carlo Pepi il massimo esperto internazionale sull’artista. Colgo l’occasione per ringraziare il sindaco e gli assessori ad urbanistica e cultura per la magnifica serata di compleanno dedicata a Modì. Un grazie particolare agli organizzatori dell’associazione Reset di Livorno per averci invitato a partecipare al raffinato talk show in uno dei luoghi più belli e suggestivi di Livorno”. Prossimo step del comitato quello di promuovere e sostenere la creazione di un progetto con il Comune di Livorno per la realizzazione di un Centro Studi Permanente dedicato ad Amedeo Modigliani e diretto da Carlo Pepi.

Riproduzione riservata ©

70 commenti

 
  1. # Beppe

    Farà la fine della terrazza dei Tre Ponti: distrutta a colpi di skate e se brontoli rimedi anche due manate dai babbi.

  2. # Luca2

    Piu’ che una iniziativa di promozione allo studio e conoscenza di Modigliani mi sembra una iniziativa di promozione del Prof. Pepi

  3. # Daniele

    Molto bella, ottima idea

    1. # Luca Catone

      Bella, bella, ma chi paga?

  4. # Bruno

    Bella.
    Vediamo se per la prima volta sta giunta fa una cosa bella?
    Stai a vedere che non la farà… Nel caso complimenti.

  5. # Daniele

    Spero solo che ora la gente non venga a dire che il Comune spreca i soldi, perché questo è un progetto esterno

  6. # lev

    Troppo grande per lo spazio disponibile

  7. # Biagio Chiesi

    Bene, e bravi menomale che qualcuno inizia a far qualcosa, ho la piena fiducia che il nostro caro amico Carlo ne sarà molto entusiasta e tutta l’amministrazione del Comune di Livorno!
    Saluti
    Biagio Chiesi
    Presidente di Toscana Arte G.March

  8. # Marco

    Boia de, a Livorno esiste solo Modigliani e il Livorno calcio.

    1. # 0586

      Quindi ?che volevi dire in “sostanza”?

      1. # Marco

        Che ad esempio sono molto meglio le sculture di legno che sono state fatte alla rotonda, almeno è qualcosa di nuovo e di fresco e realmente artistico a differenza di certe cialtronerie moderne che sono state fatte. Livorno sa di stantio, onorare il passato e i suoi personaggi non vuol dire proporli fino alla nausea dove non ci combina nulla, servono idee nuove, opere nuove e non atrofizzare il cervello sempre con le stesse cose trite e ritrite.

      2. # boiadeh

        Solo il paragone tra Modigliani e famiglia Lucarelli !

      3. # Andrea

        Dopo tutti i commenti che fa vorrebbe un po’ di attenzione anche lui. Praticamente a Livorno oltre a MARCO, c’è anche Modigliani e il calcio. Almeno ora è contento.

        1. # Marco

          Grazie Andrea per la tua attenzione ora sono più contento

    2. # Andrea

      Modigliani chi?

  9. # Andrea

    Si fanno progressi, almeno non è una “Erre” rossa gigante come “Rotonda”…..

  10. # Bruno

    Bello.
    Che per la prima volta questa amministrazione sostenga un progetto che, almeno a prima vista, appare intelligente e di ottimo gusto?
    Mi stupisce? Si.
    Verrà fatto? Dubito. Ma mi piacerebbe essere smentito.

  11. # adriano

    Mi raccomando facciamola sotto gli alberi cosi sarà perennemente sporca di foglie. Abbiamo un piazzale alla Rotonda di asfalto inutilizzato siamo quello

    1. # Luca

      Veramente ogni volta che ci vado lo vedo pieno di bimbi e genitori che giocano a palla/monopattino /bici/macchinine telecomandate.

  12. # C.Federico GZESS

    Sembra una bella opera ad un primo sguardo e suscita curiosità per i suoi dettagli ma la città ha bisogno di altro al momento come strade che non ti uccidano e una moderna rete in fibra ottica come esempio di opere al momento prioritarie

  13. # freelance

    Le fontane sono belle opere da vedersi e troppo costose a mantenerle in buono stato , poi a livorno con l’ignoranza che c’è dubito che una cosa del genere duri molto , forse sarà meglio metterci qualcos’altro che lo ricordi

  14. # Dino Sereni

    Come sempre in Italia non riusciamo o non vogliamo riconoscere e valutare artisti che il mondo intero ci invidiano e ci invidieranno nei secoli avvenire.
    Ritengo che la scultura sopra descritta sia il minimo per il grandissimo Artista Amedeo Modigliani e per la città natale di Livorno.

  15. # Emme

    Invece dii perdervi solo nei ricordi, pensate di abbinare queste iniziative, o meglio pensieri, ad interventi di pubblica utilità. Perchè non progettare il famoso ponte a Salviano in onore di Modigliani? Forse sarebbe più contento anche lui.

  16. # Kristy

    Secondo me troppo soggetta a vandalismi.

  17. # mind

    bellissima iniziativa….finalmente il riconoscimento cittadino ad un artista di tale levatura incredibilmente per troppo tempo dimenticato dalla sua città…….

    1. # Beppe

      Ma i Vespasiani promessi?

  18. # Paolo58

    L’idea della fontana non mi pare adatta…il progetto mi pare un po’ mastodontico, la location errata. La rotonda è nata come isola verde per quiete ed ombra. Già la baracchina liberty posta al centro è già stata oggetto di una superfetazione che ha la zona visto l abbattimento di alcune essenze arboree. Inoltre l’idea della fontana a Livorno non regge. Le poche fontane esistenti sono state abbandonate o colmate come quella che vi era in piazza Matteotti anni fa davanti al grattacielo. Questo per incuria e vandalismo. Piuttosto sarebbe opportuno rinnovare e rinfoltire le poche aree a verde che la città ha ancora: lungomare rotonda villa Fabbricotti villa Maria parterre e qualche strada ancora alberata come via Montebello via cassa risparmi via Calzabigi viale Carducci.

    1. # Enrico C

      La fontana mi pare progettata per stare nella parte a mare fuori dall’area verde. Comunque sia sono perfettamente d’accordo con te sul rinnovare tutte le piante secche o rinsecchite del lungo mare ce ne sono decine che rendono l’anima a Dio

      1. # francesco

        Sul sito della Lipu è stato pubblicato un bellissimo dossier sulla gestione del verde pubblico a Livorno ! Ci sono accuse circostanziate da esperti sugli oltraggi perpetrati nelle potature e nella piantumazioni confermate dai soldi spesi per le palme quando fin dal 2011 la Regione Toscana aveva avvertito dell’infestazione del punteruolo rosso !

  19. # piropiro

    a livorno le fontane durano poco

  20. # SCARPANTIBVS

    Bene per l’iniziativa, torniamo ad arredare la città e responsabilizziamo i livornesi a rispettare le nostre cose.
    Perfetto il soggetto, Modigliani è stato un grande concittadino, anche se non ce lo siamo meritato.

    La scelta formale dell’artista invece è molto deludente. Quella figurina umana è da viale di cimitero. Speravamo che dopo quel Marinaio alla fine dell’Accademia Navale non si vedessero più figurette cimiteriali, ma come vediamo da una bruttura ne nascono altre.
    Discutibile anche il soggetto “pagine”. Modigliani faceva quadri non il libraio.

    Siamo difficili noi livornesi, è vero, ma perché non provate a proporci qualcosa di veramente ECCEZIONALE!
    Quelle cose che quando torniamo dai viaggi ci vergogniamo a non avere a casa nostra.
    Ripensiamo al progetto.
    Oppure è già tutto deciso…?

    1. # luca

      una scultura a forma di tavolozza (o tela) in cui entrano getti di acqua colorata, e una statua di modi (seduta o sdraiata) che osserva i giochi d acqua e magari nelle immediate vicinanze una colonna a led dove vengono proposti quadri di Modì

      1. # ercole labrone

        D’accordissimo con voi
        lode all’inziativa ma Modì dipingeva, va riprodotta una tela, un quadro o qualcosa di simile
        dire che faceva degli schizzi per realizzare una scultura con delle pagine mi sembra una grossa forzatura

  21. # giuseppe billi

    Dove verrebbe messa?

  22. # Enrico C

    Bella idea e bella progettazione. Ma che la rotonda è disastrata come la mettiamo? perchè il lavoro del nuovo chalet valorizza la zona indiscutibilmente, solo che tutto lo spazio lato mare è un labirinto di buche rattoppi di asfalto e arredi urbani al minimo.

  23. # Paolo Marconi

    Ogni monumento messo nella città fa arredo e quindi è apprezzabile…purtroppo devo dirvi con cognizione di causa che per una fontana vivibile il marmo bianco non è proprio adatto.. dura da Natale a S. Stefano…ci sono centinaia di pietre che durano decine di anni….come la statua del marinaio..la superfice di marmo sta scomparendo ed appare già il quarzo!

  24. # Il livornese

    Bellissima idea se fossimo in un mondo civile, ma purtroppo non lo siamo! Lascerei perdere per non dare un’ altra occasione di degrado.

  25. # Morchia

    E’ una iniziativa esterna quindi a costo zero per l’amministrazione, ma solo per quanto riguarda la realizzazione. Spero che valutino bene i costi di manutenzione, e gestione perché una cosa così è bella (almeno a me piace) se è mantenuta; altrimenti se deve essere l’ennesimo rudere che va in malora sul lungomare, meglio che non la realizzino nemmeno.

  26. # Andrea

    strano, c’è polemica, rarissima a Livorno

    1. # Marco

      Ma per forza se propongo cose che non ci combinano nulla. Una bella area spaziosa fruibile con quella popo’ di fontana arronzata nel mezzo alla piazzeta dimmi te di cosa sa…

      1. # Andrea

        è hai ragione, perché in effetti tutto lo spazio che poi hai intorno è troppo poco…la cosa fondamentale a Livorno è fare polemica su tutto. la differenza sta solo nel fatto che, l’estate si va avanti tra polemiche e scatti ai tramonti, l’inverno solo polemiche…

      2. # luca

        Cosa ci vorresti fare?
        Magari un bel parcheggio gratuito , così si riempie di camper?
        Invece una bella fontana con giochi di luce colorati ben visibile anche di notte sarebbe l’ideale.
        Con opportune telecamere anti vandali

  27. # carlo

    spero che la superficie orizzontale non sia liscia, altrimenti sarà zona di esercitazioni per gli skater.

  28. # salvatore favati

    L’idea è buona, l’associazionismo culturale e particolarmente quello dedicato alle arti figurative è una delle solide basi culturali sulle quali poggiava Livorno decenni or sono.

    Eviterei però ( e mi scuso anticipatamente per quel che sto per scrivere) sia la Rotonda e sia il progetto esposto in queste pagine.

    Il progetto è modesto e a mio parere bruttino, ma mi piacerebbe leggere quel che ne scrivesse Pepi; il luogo per realizzarlo è incauto per diversi motivi.

    Livorno è zeppa di bastardacci (spesso supportati da babbi compiacenti) che non rispettano le cose altrui, meno che mai quelle di tutti. Poi i giovinetti crescono, diventano ultràs di qualcosa, vanno in fregola di sfregiare, rompere, scrivere idiozie magari fotografandosi l’un l’altro, e metter fogo sia a chi vedeva in una qualsiasi cosa un’opera degna di esistere, e sia ai contribuenti che devono ri pagare le cose rotte.

    Non metterei un’opera d’arte ( bella o brutta poco importa ) nelle mani di gente così e oltretutto al riparo del boschetto

    Forse sarebbe più adatta una posizione da qualche parte sul lungomare magari distruggendo ( quella si che sarebbe cosa buona!! ) una parte di quelle orribili baracchette in purissimo stile ”non si sa” appiccicate a suo tempo sul Viale Italia tra il Cantiere a la terrazza?

    E comunque il pensiero di Scarpantibus ( dubbio finale compreso ) mi trova solidale

  29. # Lisa

    Ma se invece di questo “mausoleo” ci facessero un’area verde attrezzata con giochi per bambini noooo?

  30. # Traf

    Col tuo ragionamento ogni citta’ del mondo dovrebbe esse’ una fogna per non dare occasione di degrado..

  31. # floyd

    A me piace.

  32. # Ugò

    Dai che serve una fontanta in più a Livorno… le tartarughe stanno troppo strette in quella davanti alla stazione.

  33. # Bella iniziativa

    Queste sono le cose da appoggiare, e poi vedo che c’è gente che parla di Modigliani come se fosse uno qualunque… bah…

  34. # Vincenzo di B.

    Modesta, persino dimessa: sfuggente una statua di Modigliani esiste già da anni in città e pagata con i soldi pubblici che talvolta sono più trasparenti delle “sottoscrizioni”. Prima era in Villa Fabbricotti a far compagnia alla nostra gioventù e adesso è all’Attias a far compagnia, per noi, alla nostra “maturità”

    1. # Andrea

      Quindi?

  35. # Hack

    Marco.che a livorno esiste solo modigliani e livorno calcio e’ un film che ti fai solo te. Magari a te interessa cacciucco e polpi, ad altri libri e arte. Questione di gusti, con cio’ l’importante e’ incontrare i gusti di quanti piu’ possibile. Tra l’altro mi sembra che il livorno quest’anno sia andato in b con una festa molto contenuta anche per rispetto di quello che ha passato la citta’. In sostanza, prima di scrivere commenti elementari, guardati intorno , osserva e poi ragiona.e soprattutto rispetta i tuoi concittadini

  36. # Ale

    Bella iniziativa! Per valorizzare l’opera si dovrebbe anche sistemare anche la pavimentazione della rotonda … che così com’è oggi assomiglia più a un parcheggio che ad una rotonda sul mare.

  37. # maria elena

    Vorrei sapere quanto costa e chi la paga; inoltre prima di realizzarla chiedo gentilmente al Comune di tagliare tutte le erbacce che invadono Livorno e di mantenere pulito e in ordine quel poco che già c’è nella nostra città.

  38. # maremosso

    Che Modì meriti un monumento è evidente. Tuttavia, a me questo non piace. Comunque già il parlarne è positivo. Detto questo, non vedo come si possa affermare che Livorno non merita di poter annoverare fra le sue insigni personalità questo artista. Consiglio vivamente a “Scarpantibvs” di documentarsi un po’ di più sulla storia cittadina, e magari scoprirà che se Modì non fosse cresciuto nella Livorno di fine ‘800 non sarebbe mai diventato l’ artista che è diventato. Chiusa la parentesi. A proposito però di artisti, premesso che pure Mascagni meriterebbe di avere una statua alla Terrazza, bisogna fare assolutamente qualcosa per valorizzare quella di Fattori. Non se ne può più di vederla desolatamente abbandonata a se stessa in quello spiazzetto asfaltato con il retrostante muro del “Cisternino di città” imbrattato di scritte. Sia chiaro, la statue deve rimanere li, perché quella è la sua locazione originale, ma che lo spazio in cui è collocata che venga valorizzato! E se l’ Amministrazione non ha i soldi per farlo, che apra una sottoscrizione pubblica. Ma per favore…basta! Non se ne può più di quello strazio. A “Marco” poi voglio dire che si può amare sia la nostra arte che la nostra squadra di calcio. L’ una cosa non esclude l’ altra. Forza Livorno…sempre…

  39. # Piero

    Starebbe meglio in piazza Attias, vicino alla casa natale di Modì. Comunque è inutile che si chiacchieri tra gente che non sa nulla: bisognerebbe chiedere al Pepi, che è il massimo esperto mondiale di Modigliani. Se certe cose non le decidono gli esperti, allora de, facciamo festa!

  40. # Stella

    Il materiale è bello ma troppo delicato, specie per un’opera di quella estensione. Io la vedo un po’ troppo mastodontica, in rapporto allo spazio, forse bisognerebbe ripensarla un attimo. Comunque, rispetto all’orrida A dell’Attias, è un capolavoro!!…

  41. # Lisa

    Con tutto il rispetto per Modigliani, non credo che Livorno abbia necessità di una fontana visto le condizioni di degrado e abbandono in cui versa.

  42. # Nerd

    Sembra roba da camposanto.

  43. # Max

    A me piace

  44. # gabriella

    Andate a vedere la statua di Joyce a Trieste, è ad altezza uomo, molto veritiera e collocata al posto giusto, secondo me bastava ritrarre Modì affacciato sui Fossi, c’era così anche la sua storia oltre che l’immagine.

  45. # Gabriella

    Poi andate a vedere la fontana davanti ai Pancaldi, crescono ed abbondano le alghe che scendono dalla vasca sembrano stalattiti verdi.

  46. # Cittadina

    Io condivido quanto detto da Luca.
    Per quanto riguarda la sua location suggerirei di posizionarla nel piazzale vicino ai rex ripulito abbellito con alberi piante e panchine.
    Un angolo dedicato al GRANDE ARTiSTA e alla sua gente, davvero qualcosa di bello e unico.

  47. # Steve

    Bella iniziativa come si fa’ in alcune citta’ che sono un po’ piu’ avanti con il turismo. Peccato che a livorno il secondo giorno sara’ gia’ piena di scritte a bomboletta. Come dire non dare niente a chi non merita niente….

  48. # Traf

    Piero. Anche vera durbe’ era un’esperta di modi’. Poi scambio’ du sassi per opere d’arte…robba da pesto

    1. # Piero

      No, scusa, ma il Pepi lo dicono tutti che è il top del top. Ha scritto i libri, e noi gli si dovrebbe dare retta al 100%. Chissà dove la metterebbe lui questa statua, io dico all’Attias.

  49. # Silvia

    Un’altra cavolata come le panchine di piazza attias!
    Ma chi ci si siede su un affare così! Investite in panchine decenti che tra l’altro risparmiate pure!

  50. # liv61

    I graffitari si stanno gia’ sfregando le mani. Quanto durerà???

  51. # Gianni

    I graffitari ci sono in tutto il mondo ma non confonderli con gli imbrattatori di monumenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.