Cerca nel quotidiano:


Una raccolta fondi per iscrivere al campionato la squadra di basket in carrozzina

L'appello di Melis: "Vogliamo dare ai nostri ragazzi che praticano basket in carrozzina ormai da 4 anni la gioia e la soddisfazione di partecipare ad un campionato nazionale giovanile"

Domenica 2 Febbraio 2020 — 11:24

Mediagallery

La richiesta di aiuto: "Per fare ciò occorrono soldi per pagare le tasse federali e affrontare le trasferte, che sono particolarmente onerose perché bisogna trasportare anche le carrozzine. Aiutateci"

Una campagna di raccolta fondi lanciata sui social network per poter iscrivere una squadra di basket in carrozzina della città ad un vero e proprio campionato (clicca qui per partecipare alla raccolta fondi online). Una piccola grande impresa quella che Maurizio Melis, cagliaritano di nascita ma livornese d’adozione, ex garante dei disabili del Comune di Livorno e presidente della Toscana Disabili Sport Onlus, ha lanciato un appello tramite la sua pagina Facebook: riuscire a racimolare la somma di 7.500 euro per poter regalare un sogno a chi pratica lo sport della pallacanestro su di una sedia a rotelle: cioè quello di potersi iscrivere regolarmente ad un campionato. Una sfida che è stata raccolta da molti in città tanto che l’ago della bilancia segna già più della metà dell’obiettivo prefissato. A raccogliere la palla anche Gino Schirripa che ha movimentato amici e persone affinché si potesse far qualcosa di più per questa nobile causa. “Basterebbe donare una cifra piccolissima – dice Schirripa – e poi condividere la donazione sulle nostre pagine Facebook taggando a nostra volta altri cinque amici. Così facendo il percorso sarebbe molto più facile e l’obiettivo si raggiungerebbe in men che non si dica”.
“Vogliamo dare ai nostri ragazzi che praticano basket in carrozzina ormai da 4 anni la gioia e la soddisfazione di partecipare ad un campionato nazionale giovanile – scrive nel suo appello Melis -Potranno così continuare il percorso di crescita psico-fisica che li ha caratterizzati da quando hanno cominciato con nuovi stimoli arricchendo la propria esperienza personale nel confrontarsi con veri avversari, vivendo l’agonismo nel modo migliore, imparando a vincere e a perdere, ad attenersi alle regole, a rispettare compagni, avversari e arbitri e sentendosi finalmente veri atleti, al di là di qualsiasi disabilità. Per fare ciò occorrono soldi per pagare le tasse federali e affrontare le trasferte, che sono particolarmente onerose perché bisogna trasportare anche le carrozzine. Aiutateci!  Vediamo quanto riusciamo a raccogliere nei prossimi 3 mesi. Ho 664 amici. Ricordate che FB trattiene una piccola somma per spese di organizzazione, ma se ognuno di voi donasse 10 euro per due mesi raddoppieremmo quasi la cifra necessaria. Un piccolo sforzo e ci riusciremo! Ho fiducia nel vostro buon cuore”.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Uno

    Non ho Facebook… Indica Iban e evidenzia che le donazioni di questo tipo sono detraibili in dichiarazione dei redditi! Ciao e bravo.

  2. # Simone Battiato

    Nemmeno io ho Facebook…
    Indicate Iban e evidenziate che queste donazioni di questo tipo sono detraibili, secondo le attuali regole, in dichiarazione dei redditi!
    Bravissimi, bella iniziativa.
    Simone

  3. # Maurizio x TDS

    L’IBAN dell’associazione è IT97C 06230 13901 000040602920 presso Credit Agricole-Cariparma, agenzia Livorno, il conto è intestato a Toscana Disabili Sport Onlus. Nella causale indicare “Donazione per campionato basket”.
    In quanto Onlus, appunto, tutte le donazioni fatte con bonifico sono detraibili a norma di legge.
    Grazie.

    1. # Graziella Buti

      ho provato a fare un bonifico, mi da coordinate errate, puoi controllare x favore? Grazie

      1. # Maurizio x TDS

        Strano, ho controllato e l’IBAN è giusto…