Cerca nel quotidiano:


“Borgo, un’ora e mezzo per parcheggiare”

Auto sul marciapiede e sulle strisce pedonali, parcheggi "fantasiosi" e stalli occupati. Ecco il calvario di chi abita in Borgo

Venerdì 11 Novembre 2016 — 08:25

Mediagallery

Proseguono i disagi per gli abitanti di Borgo Cappuccini relativi ai problemi legati al parcheggio e alla sosta delle proprie autovetture. A segnalarci, ancora una volta, il caos che regna la sera nel quartiere tra auto sopra il marciapiede, sulle strisce e impossibilità per i residenti “con lettera” di trovare posto, è proprio un lettore esasperato che ha anche inviato una mini fotogallery di quanto si può trovare la sera in Borgo.

“Parcheggiare in Borgo? – scrive sarcasticamente il lettore-residente – Semplice, di giorno vigili a frotte, di notte e se piove poi…men che meno e regna il caos. Rincasando stasera, abito in Borgo e ho la lettera, ho impiegato un’ora e mezzo per parcheggiare civilmente, perché se nei posti con strisce bianche per i residenti non ci sono posti e posteggio negli stalli con le strisce blu, la mattina alle 8.02 ho già la multa”.

Riproduzione riservata ©

51 commenti

 
  1. # Argia

    E VE NE SIETE ACCORTI ORA?????….POVERA LIVORNO COM’ERI BELLA!!!!….

  2. # Roba da torta

    Du’ minuti, prendo la torta de Cecco e vovvia!

  3. # fulvio

    Ora che si pagherà la tassa sulla lettera cambierà tutto…..ahahah

  4. # Carlino

    Anche dove abito nella zona ( P.zza. Ss Pietro e Paolo- Via dell’Indipendenza ) è un problema parcheggiare! E’ impossibile trovare un parcheggio né di notte e né di giorno! , di notte perché la zona è stracolma di residenti che sono più dei posti disponibili e di giorno fra, Assicurazioni varie, uffici commerciali, Equitalia, ACI , ecc ecc su 10 macchine 7-8 sono senza contrassegno e un paio con il contrassegno, anche io più volte ( come il signore che ha messo l’articolo ) ho girato più di un’ora e senza trovare nulla! oltretutto fra poco arriveranno anche i bollettini per pagare il contrassegno dei residenti! ( becchi e bastonati )……. è un inferno abitare in centro….che colpa ne ho io se abito da 70 anni in centro….e ora dovrò anche pagare un contrassegno che non serve a nulla, …multeranno chi non è residente?….E noi continueremo a non trovar mai nemmeno un parcheggio!..

    1. # Newfy

      Hai perfettamente ragione , ma vedrai che con carta 60 euri + carta 100 euri pagate per le lettere …… le cose cambieranno !! E’ come se lo vedessi già…..
      p.s. Zona Piazza Della Vittoria, V. Magenta … solita zuppa !!…. Io ho già scelto il posto da farmi riservare….. mmuuhh !!

  5. # leo

    speriamo che cambi tutto con il posteggio gratuito sulle strisce blu , comunque in borgo lo è già .

  6. # Troppabiada

    Ma i bollettini per il pagamento quando arrivano? La fine del mese si avvicina.Non vorrei trovarmi a dover fare la fila con 21000 persone (tutte con diritto di voto).

  7. # Fabrizio

    Perché nella zona dove abito io (ZSC “F”) è diverso? Provate a trovare parcheggio la sera verso le 20:00 e ve ne accorgerete.

    1. # Ric

      Condivido!

    2. # MARIO

      LA LETTERA DOPO LE 20 NON VALE, QUINDI DOPO LE 20 POSSONO PARCHEGGIARE TUTTI QUESTO DA SEMPRE.

  8. # Polpetta

    Nessuno dovrebbe pagare la tassa sulla lettera. Almeno fino a quando non sistemano il problema dei parcheggi e della viabilita’ specie per le vie del centro. Alle prossime elezioni cambiamo ancora proviamo a votare la destra.

  9. # stefano59

    Quando si paga qualcosa lo facciamo affinché ci venga dato un servizio…e allora perché far pagare una lettera che poi non serve a niente!? Se mi fanno pagare devono agevolarmi nel farmi trovare posto…cosa stanno facendo per consentirci questo!?

  10. # alfio

    Poco spazio e livornese al pascolo un mix micidiale

  11. # Carlo

    i vigili non esistono .. questa è la conclusione a cui sono arrivato dopo lunghi studi . Via Ricasoli è ritornata terra di nessuno .. via Marradi anche .. nessuna presenza sul territorio. Camminiamo in centro molestati da decine di venditori di colore, insistenti, petulanti, ossessivi ed i vigili che fanno ? … non ci sono .. semplicemente non ci sono…

    1. # nonèvero

      Veramente ci sono e per trovarli quasi tutti basta andare nei locali sede del Comando !

  12. # Stefano

    Tutto il centro città è così senza distinzioni. Sguinzagliare i vigili un paio di notti alla settimana è l’unica soluzione. Triste dirlo ma è così

  13. # quintilio

    Conosco uno che dice di avere la soluzione.

    1. # nedo

      chi? il sindaco? ahahahahah!!! C’ha assistemati!

  14. # BARBARA

    E PENSA TE!!!…. ORA CI FARANNO ANCHE PAGARE LA LETTERA PER LA ZSC!!!?!?!

  15. # BARBARA

    SENZA CONTARE CHE A PORTA MARE SOTTO LA COOP C’E’ UN PARCHEGGIO IMMENSO…..SEMPRE VUOTO!!!

  16. # mario

    Continuano le lamentazioni di chi, abitando in appartamenti senza garage o posto auto oltre che in centri storici, non reperisce parcheggi nella pubblica via. Il quartiere in questione, di cui si ha notizia già in epoca medicea quando i frati cappuccini chiesero a Ferdinando I di stabilirsi e poter costruire l’attuale chiesa della Santissima Trinità, fatto essenzialmente di viuzze strette, assai popolato, edificato in epoche che circolavano solo barrocci e calessi, anche volendo riservare solo e soltanto ai residenti i parcheggi non sussisterebbe lo spazio fisico, non c’è. Anche se ci fossero pattuglie di vigili a fare multe ai non residenti, la situazione varierebbe di poco o niente. Anch’ io abito da decenni in quella zona e mettendo mano al portafoglio mi sono organizzato: cercare il posto auto affidandosi al caso, girare con la speranza che qualcuno se ne vada non fa per me: questo non è che accade da ieri ma da una trentina di anni, per cui trovo tutto questo stupore lievemente tardivo ed inutile.

    1. # Toni

      Caro Mario, il, problema del parcheggio ce l’ho anche io che abito vicino piazza roma, alcune sere sono costretta a parcheggiare sul marciapiede malgrado faccia cento giri e non ho nemmeno la pretesa di parcheggiare sotto casa, ma non mi sognerei mai di dire a chi ha lo stesso mio problema di organizzarsi con il posto auto, ci sono delle persone che economicamente non se lo possono permettere.

      1. # MarioLino

        Caro Toni, abitare in centro ha vantaggi e svantaggi tra cui quello di non esserci fisicamente posti auto per tutti, 50 anni fa c’ erano un quarto delle macchine di adesso, per cui chi non può permettersi un posto auto o fa a meno della macchina o fa qualche centinaio di metri a piedi. Porta a Mare poteva essere un ottimo parcheggio per il centro invece hanno preferito buttare soldi per fare un inutile canale e speculazioni edilizie.

        1. # Toni

          Ripeto, non ho la pretesa di parcheggiare sotto casa, sono abituata ad andare a piedi e uso regolarmente la bici per fare tutti i miei giri compreso andarci a lavoro. In famiglia siamo tre, abbiamo un macchina, due motorini e tre biciclette. Il più grosso problema non è solo la mancanza di parcheggio ma è anche la mancanza di rispetto, ci sono persone che parcheggiano a caso, che una macchina prendono il posto di due, c’è chi mette il motorino nel mezzo e prende il un probabile posto per una macchina e c’è chi non gli importa niente se parcheggia una zona con la lettera e ora quella lettera bisogna anche PAGARLA, quindi io vado a pagare per far parcheggiare gli altri, non credo che i vigili stiano sotto casa mia tutti i giorni.

      2. # mario

        Io non consiglio di prendere posti auto o garage, ma consiglio di aprire bene gli occhi sullo stato dell’arte. Il parcheggio garantito non è un diritto costituzionale né è menzionato della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, quando si abita in centro, in zone densamente popolate, dove può capitare ci siano tre auto a famiglia e relativi scooter, tutti rigorosamente abbandonati per strada, si può avere la certezza che, al rientro, il parcheggio non ci sarà, lettera o non lettera, vigili multanti o meno. Se uno non può permettersi uno stallo privato, fatto del tutto rispettabile e frequente, deve mettere in conto, quando compra casa in certe zone e compra pure la vettura che quella sarà la realtà con cui convivere.

        1. # Newfy

          Hai ragione mario, non è un diritto costituzionale né è menzionato della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, ma nemmeno pagare 60 euri solo perché dai tempi dei barrocci abito in quel rione !!
          E poi scusa a messo che tutti decidessero di organizzarsi in diverso modo, considerando che in questa situazione ci sono più rioni a Livorno…..
          Ma dove sono tutti questi spazzi per poter parcheggiare ? Il comune a costruito dei Parcheggi che non conosciamo ? Forse venendo dai tempi dei Barrocci mi sono perso qualcosa !!! A proposito in quei tempi di barrocci ne contavi sulle dita …… non è che ogni famiglia aveva un barroccio… perché se no i problemi eran gli stessi…….

      3. # Giuggiola

        E’ un problema di spazio. Non lo inventi lo spazio.
        L’area densamente popolata, in cui avete 3000 negozietti sotto casa, non ha sufficiente metratura libera per garantire parcheggio. E’ una questione di fisica. L’avete mai fatto il conto delle persone che abitano quell’area in rapporto alla metratura libera in carreggiata da poter convertire a parcheggio? E conta che un stallo standard dovrebbe essere 2,5×5 senza contare che ogni tot. ce ne va anche uno più largo per i disabili.
        Al massimo si possono costruire parcheggi all’interno degli isolati o riconvertire isolati interi in parcheggi (tipo Odeon, Moderno etc..) e sperare che ci si accordi in tariffe agevolate per i residenti.
        Altrimenti l’alternativa, cari miei, è che se volete abitare in centro e godere della libertà di scendere avendo tutti i servizi che vi pare, aperitivi, ristoranti, locali etc.. dovete iniziare a riconvertirvi agli autobus.
        Qui all’Ardenza il problema sussiste, ma c’è una densità abitativa minore e una concentrazione di negozi e servizi sotto il sedere ancora minore. Oltre ad un prezzo degli affitti maggiore…eh deh, un po’ per uno in collo a mamma!

        1. # Troppabiada

          Chi abita in centro non vuole parcheggiare sotto casa,vuole solo parcheggiare magari dopo un’ora di giri e soprattutto vule essere un cittadino come te ,quindi non essere costretto a pagare una tassa che non tutti hanno.Altra soluzione puo’ essere secondo il tuo ragionamento che ognuno stia a cada sua.Io all’ardenza non ho mai parcheggiato in vita mia..

        2. # Troppabiada

          Giuggiola stai dicendo che chi abita in centro deve riconvertirsi agli autobus per andare in centro? Ma ci abitano gia’,scendono di casa e vanno a piedi.La mattina nel latte mettici il caffe’ e’ meglio….

          1. # Giuggiola

            Troppabiada, metticene di meno te di biada nel caffè la mattina.
            Io dico che se si vuole abitare nel centro, con spazi urbani livellati ad una circolazione dell’800 quando non c’erano le auto e di conseguenza nemmeno i parcheggi, bisogna accettare il compromesso. NO 1 AUTO OGNI 1 ABITANTE e NO 1 AUTO OGNI 1 APPARTAMENTO. Non c’è spazio. Mettetevi d’accordo, fate car-sharing, park-sharing, cul-sharing..condividete quello che vi pare, ma NON C’E’ SPAZIO. Punto.
            L’autobus era una proposta per muoversi finchè possibile per andare a lavoro, fare spese, etc.. E se avete una famiglia numerosa con molti figli per cui vi serve una macchina, fatevi i vostri conti e vedete di trovare una soluzione.
            MA NON LAMENTATEVI DELL’IMPOSSIBILE. LO SPAZIO PER TUTTI LI’ NON C’E’.

            p.s. poi i parcheggi a pera sono un altro discorso e lì l’ignoranza la sconfiggi nel portafoglio. multe a raffica, continue, incessanti, giorno e notte, anche per 1 centimetro fuori posto se impedisce di utilizzare uno stallo a fianco.

    2. # bèmivaini

      Ammesso che tutti possano mettere mano al portafogli come ha potuto fare Lei, ci sono così tanti garage in vendita o in affitto per tutti gli abitanti di Borgo ? Piuttosto è ormai verificato che ci sono alcune zona della città considerate dal Comando dei Vigili Urbani come aree extraterritoriali ed esenti da multe ! Questa è una di queste per motivi che solo il Comando conosce !

      1. # g.

        il notturno all’odeon costa per un anno 300 €, se fai il conto con quello che regali di bollo alla regione toscana , che non da indietro niente ,ma nessuno si lamenta…..

  17. # Ale

    Abito in borgo. Non ho la lettera. A parte il sabato la sera parcheggio nel parcheggio di piazza mazzini, dopo le 20 è free. La mattina alle 8:10 tolgo l’auto, mai preso multa. Se non c’è posto la metto alla bellana.

  18. # Robe

    i vigili passano SEMPRE alle 19,30 la gente lo sa e parcheggia fino alle 19 e poi se ne va, io che risiedo e ho lettera prima delle 19 trovo i posti che trovo, quando passano i vigili multano noi residenti, un paio di volte mi hanno multato perchè le mie 2 ruote impegnavano la segnaletica a terra, TROPPI passi carrai TROPPE strisce blu e TROPPI posti handicap (usati solo la sera/notte per parcheggiare comodi), che dire dello STOP creato in via della maddalena (verso piazza ss pietro e paolo) che nessuno rispetta ?

  19. # Troppabiada

    Caro Pippo potevi aspettare almeno il 31 dicembre per la scadenza della tassa, cosi’ quei tre gatti che percepiscono la magra tredicesima di 200euro potevano darla direttamente a te.Consumi al ribasso per Natale.Negozianti organizzatevi.

  20. # Mario

    Semplicemente ci sono troppe auto e lo spazio è quello che è. Pensare che qualcuno crei i parcheggi è puerile ed inutile.
    Abito vicino al Nautico da 25 anni, semplicemente il quartiere è progettato per pedoni e barrocci.

  21. # Renzo

    L’impossibilità di parcheggio in centro è da tanti anni che esiste,infatti nel 2005,il sottoscritto,ha venduto casa a malincuore andando ad abitare in campagna proprio per questo motivo.

  22. # Artè

    Ma un doveva cambià tutto in meglio col M5stalle?

    1. # lisa

      Per ora non è cambiato nulla ma si paga più tasse e più balzelli. Bella gara il M5S

  23. # achtung

    non è a livorno è in tutte le città del mondo che in centro non c’è parcheggio se vi fosse sfuggito

  24. # Ale

    via della maddalena , 200 metri di via 12 posti handicappati di cui 9 sempre vuoti giorno e notte da anni.
    Ben vengano i posti disabili , ma chi deve controllare se dopo anno sono sempre usati , validi o necessari?
    io pensavo almeno che prima di pagare per la lettera il comune sistemasse le vie , facesse i parcheggi blu come stabilito, levasse il ghiaino di terra , invece paghi e tutto sara’ uguale ,
    dice faranno le multe con lo street control , ma lo strreet control come distingue le macchine ferme per parcheggio o quelle ferme che aspettano fi far passare la macchina di fronte , visto che in via maddalena ( strada doppiosenso) e’ come le strada di montagna , ti aspetti negli spazi vuoti , come distingue se hai la macchina mezza sul marciapiede , davanti al passo carrabile , se guarda la targa solo per vedere se hai pagato. .
    vabbe’ . comunque siete una delusione , l’ unico modo per salvare la zona e renderla ZTL , ingresso telecamera ,per una macchina sola a famiglia.
    allora diventerebbe un isola felice come dall’ altra parte del fosso …. a gia’ ma noi non abbiamo sinagoghe…:-(
    Altrimenti stiamo sempre a fare da vigili ogni mattina per far passare quelli col suv che portano il bimbo fino sul seggiolone dell asilo . ( a piedi fa tanta tanta fatica.) , e a contare gli specchietti rotti e i graffi .
    Speriamo che questa amministrazione abbia un colpo di coda ….ma ho dei dubbi , nel frattempo continuo a pagare multe perche’ alle 8.03 vado a prendere la macchina davanti al nelson . ma e’ colpa mia …son duro pinato , continuo a vivere li.

    1. # Mario

      Caro Ale, promulgherei la seguente legge:
      1) è vietato alle persone di razza ebraica di parcheggiare in centro, ma solo in periferia con contrassegno giallo oro.
      2) I commercianti non ariani non devono passeggiare e avere motocicli, ma devono usufruire solo di appositi mezzi forniti, a proprie spese, dalla comunità ebraica.
      3) Si invitano i concessionari di auto e motocicli a chiedere oltre alla patente di guida, il certificato di discendenza Ariana.
      Che ne dice, visto che individua come problematica la presenza di un luogo di culto collegata ad una certa religione, come causa della penuria di parcheggi in borgo, potranno essere misure sufficienti?

      1. # Ale

        lei sa leggere ? o appena vede una scritta sinagoga inizia a svagellare senza senso? ..
        mi sembra che ci sia poco da rispondere , non credo sia neanche il caso di spiegarle che cosa intendevo , e’ palese ed alquanto mortificante per lei.

  25. # Michele

    Caro Toni forse Mario ci vuol dire che se abiti in quartieri dove fisicamente non c’è’ spazio, non è’ che col pagamento della fatidica letterina, da domani lo troverai. Immaginando che il deterrente ( cioè i controlli delle forze dell’ordine) sia lo stesso, chi abusivo era, abusivo sarà!!!! Allora per provocazione, se chi sta in centro paga la letterina, e non trova posto, estendiamo la letterina a tutti, così sarà una tassa equa!!

  26. # Ginogino

    ….e perché parcheggiare in zona Magenta è facile, poi come se non bastasse il comune vuole anche i SOLDI PER LA LETTERA ma fatemi il piacere

  27. # Lucas

    Mi tocca piglia l acqua in continuo per nn leva la macchina dal parcheggio… zona p repubblica. .

  28. # ettoro

    Ora che pagherete anche la lettera sarete a posto. Con almeno 100 euro in meno in tasca. Se non cambiate casa sara’ dura.

  29. # ross

    Dal Blog di “Grillo-boicottiamo i parcheggi a pagamento”:

    La costruzione dei parcheggi a pagamento continua senza sosta nelle nostre città. Si paga per parcheggiare anche in ospedale per la visita a un malato. I parcheggi hanno un fine speculativo. Servono a far guadagnare chi concede le aree, chi costruisce, chi incassa per i posteggi. Non servono a diminuire il traffico. Infatti lo aumentano. Più posti macchina, più macchine.
    Se il fine del parcheggio è il lucro, per cambiare le cose bisogna usare il contro lucro. Costruiamo parchi a pagamento al posto dei parcheggi. Parchi curati, controllati. Senza panchine rotte, escrementi di cane, siringhe e tossici. Parchi per bambini. Per persone anziane. Con un controllo all’ingresso.
    Pagare per avere ciò che ci spetterebbe di diritto sembra una follia. Ma se è l’unico modo per riappropriarci del suolo pubblico, facciamolo.
    Alcuni suggerimenti per chi vuole cambiare scatole di metallo con alberi:
    – Pretendere dal comune di cintare il marciapiede all’uscita del vostro portone con eleganti barre d’acciaio. Stile Amsterdam. Il piccolo rettangolo di terra occupato dalla lamiera in pochi mesi diventerà un prato. Si può fare.
    – Raccogliere il più alto numero di firme per riconvertire una piazza trasformata in un parcheggio in un giardino pubblico. Si tratta di sloggiare cinquanta/sessanta macchine del c..o per restituirla ai cittadini. Perchè è dei cittadini.
    C’è qualcosa che mi sfugge……..
    Non si conoscevano queste scelte?Non ha condiviso il manifesto sulla decrescita felice,dove si ipotizza la demolizione dei supermercati,(bastano i mercatini rionali),del tutto inutili automobili e taxi,(ci sono i mezzi pubblici gratuiti), chiudere i tabaccai,macellerie(W i vegetariani) e librerie(basta il web),le cariche pubbliche saranno estratte a sorte e di breve durata,ecc. ?

    1. # IO_VOTO_SI

      Volete il ritorno al medioevo culturale VOTATE NO

  30. # leo

    sui fossi lato sud , andrebbe fatto il posteggio a lisca come su l’altro lato , qualche decina di auto in più centrerebbero, poi andrebbe estesa la lettera almeno fino alle 22

  31. # duda55

    E’ dal 1974 che non trovo posto in “Borgo”