Cerca nel quotidiano:


Tradizionale benedizione degli animali

Si è rinnovato anche per il 2020 in occasione della ricorrenza di sant’Antonio Abate, protettore dei bestiami e dei campi, il rito della benedizione degli animali che si è svolta nella chiesa di Santa Caterina

Giovedì 16 Gennaio 2020 — 08:40

Mediagallery

La tradizione della benedizione degli animali rappresenta un passo fondamentale nel rispetto di ogni creatura vivente e nel rispetto dell’armoniosa convivenza

Si è rinnovato anche per il 2020 in occasione della ricorrenza di sant’Antonio Abate, protettore dei bestiami e dei campi, il rito della benedizione degli animali che si è svolta nella chiesa di Santa Caterina, in piazza dei Domenicani, venerdì 17 gennaio, alle 18.30. Il rito è stato officiato dal parroco don Michele Esposto (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere la fotogallery). Trascorrono il tempo nelle nostre case, accanto a noi, regalandoci un amore incondizionato. La riconoscenza verso i nostri animali domestici al di là delle proprie convenzioni o appartenenze religiose rappresenta la sostanza della benedizione degli animali. La tradizione della benedizione degli animali rappresenta un passo fondamentale nel rispetto di ogni creatura vivente e nel rispetto dell’armoniosa convivenza. Nella la chiesa di Santa Caterina era presente dalle 16, insieme ai volontari, l’ambulanza veterinaria dell’SVS che ricordiamo svolge il suo servizio nei casi di emergenza, quando ci sono situazioni di pericolo vero per gli animali, ed è un’ambulanza attrezzata per soccorrere e trasportare in sicurezza gli animali feriti dotata di tutti gli strumenti necessari. A tutti i partecipanti è stato consegnato, fino ad esaurimento scorte, un campioncino omaggio di cibo per animali offerto dalla Farmacia Farneti.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Deeeeeee

    Che bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.