Cerca nel quotidiano:


Vestita sale sul Sup e salva surfista in difficoltà

Martina, 18 anni, in jeans e camicia è salita sul Sup per andare a salvare un ragazzo che non riusciva più a tornare a riva dopo un lieve infortunio ad una spalla causato dalla rottura di una cima della vela del windsurf

Sabato 20 Febbraio 2021 — 16:35

Mediagallery

Il racconto della bagnina-studentessa Martina, 18 anni: "Il mio amico ha messo la vela sul Sup e io ho iniziato a pagaiare verso la Vela sfruttando la corrente"

Dopo essersi tolta le scarpe, in jeans e camicia è salita sul Sup per andare a salvare un ragazzo che non riusciva più a tornare a riva dopo un lieve infortunio ad una spalla causato dalla rottura di una cima della vela del windsurf. E’ accaduto nel pomeriggio del 19 febbraio e lei, Martina, livornese di 18 anni, studentessa dell’Enriques, non ci ha pensato un attimo (nella foto scattata da Emma dopo l’accaduto e nella foto di Michele sulla tavola da wind surf). “Mi trovavo ai Tre Ponti – racconta il 20 febbraio a QuiLivorno.it – per guardare i miei amici in mare con le tavole da wind surf e quando alcuni dei miei amici sono tornati a riva dicendo che un ragazzo al largo era in difficoltà mi sono offerta di andare ad aiutarlo”.
Bagnina da due anni, un trascorso di gare nazionali sulla tavola da wind surf e di gare locali sul Sup e attualmente impegnata in allenamenti OCR (gare di corse a ostacoli), Martina ha preso la tavola da Sup presente in spiaggia e si è diretta verso il surfista. “Era molto lontano dalla spiaggia, poco visibile ad occhio nudo. All’inizio non avevo capito di chi si trattasse poi quando mi sono avvicinata ho capito che era un mio amico al quale, in pratica, al largo si era rotta la cima della maniglia del boma, cosa che gli causato un fastidioso dolore ad una spalla”. A questo punto, Martina si è buttata in mare per capire se fosse stato possibile manovrare lei, sino a riva, la tavola da surf e far andare l’amico sul Sup. Ma per via di questa rottura la cosa non era praticabile. “Allora il mio amico ha messo la vela sul Sup e io ho iniziato a pagaiare, ma siccome con il vento di scirocco sarebbe stato complicato tornare a riva ai Tre Ponti controcorrente ho deciso di andare verso nord sfruttando le onde”. E così alla fine Martina e l’amico sono arrivati alla secca della Vela. Qui, la giovane si è nuovamente immersa in acqua per aiutare l’amico a staccare la vela dalla tavola per poi arrivare fino a riva con la vela e le due tavole. “Ho deciso di sospendere per il momento le gare di wind surf per prepararmi alla maturità. Spero, covid permettendo, di regalarmi un viaggio”.

Riproduzione riservata ©