Cerca nel quotidiano:


“Vi portiamo la discoteca a casa vostra”, l’idea di tre deejay livornesi

Divertire e far ballare anche a casa tramite la potenza dei social. Questo è l'idea per combattere con la musica questo stato di emergenza dei tre livornesi Paolo Ferrari, Charlie Dee e Gabry B Dj. Ognuno con la propria selezione musicale

Venerdì 20 Marzo 2020 — 08:57

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Sono Paolo Ferrari, Luca Ciurli e Gabriele Baluardi. Ognuno di loro, mixando dalle proprie camere, trasmette musica di diverso tipo per intrattenere il proprio pubblico social. E le visualizzazioni volano

Fare djset casalinghi e condividere musica che possa evocare ricordi e piacevoli emozioni. E’ questa l’idea di tre deejay livornesi che, in maniera distinta, hanno trovato un modo innovativo per intrattenere il proprio pubblico social. C’è chi come Paolo Ferrari ha infatti deciso di condividere canzoni e propri remix su Facebook con l’intenzione di far conoscere, o meglio, riconoscere quelle canzoni degli anni ottanta e novanta che sono state accantonate da quelle più commerciali. “Sistemando il mio guardaroba musicale con più di cinquemila vinili mi è venuta in mente l’idea di far ascoltare canzoni diverse da quelle sentite e risentite – ha raccontato il deejay livornese residente a Navacchio – È bello perché attraverso i commenti di chi le apprezza capisci che sono nascoste in un angolo del loro cuore, non vengono mai dimenticate”.
Una sorta di accrescimento culturale che ha portato il deejay a nominare tre pezzi di cui è impossibile farne a meno, Blast – Crazy Man, FPI Project – Rich in Paradise e The Countach – Aqua Marina. Per chi invece si “sintonizza” poco dopo le ore del pranzo, tutti i giorni alle 14.30 è possibile ballare con la musica del mitico Luca Ciurli, in arte Charlie Dee, storico e rinomato deejay tra gli altri di Capannina e ColleBereto che propone una selezione di musica dance, house e tech-house. “Dire che lo faccio per gli altri mi sembra un atto di egocentrismo, lo puoi dire se sei Vasco Rossi non Charlie Dee, diciamo che se non trasmetto non gliene frega niente a nessuno – ha scherzato con noi – Lo faccio perché mi sento vivo, è l’amore per il mio lavoro, per quello che faccio per me è un piacere”. E così spaziando tra un genere e l’altro, quelle che Charlie Dee, all’anagrafe Luca Ciurli, preferisce è lo stacco di Bpm (battiti per minuto, ndr) da una canzone all’altra. “Ogni serata cerco di intervallare le tracce, da una tech house passo a un lento italiano, propongo qualcosa che in quel contesto esula completamente, ma sarà una botta di adrenalina incredibile”.
E’ così che tra una chiacchierata e l’altra Charlie Dee ha spiegato della sua idea una volta finita l’emergenza Coronavirus. Riunire quanti più deejay possibili per fare una grande festa all’aperto al fine di donare il ricavato all’ospedale di Livorno: “Quelli che adesso chiamiamo angeli lo saranno anche tra tre mesi, se succederà nuovamente un fatto del genere saremo nuovamente punto e a capo – ha aggiunto – Se ci fosse più collaborazione e sinergia tra noi colleghi potrebbero nascere cose producenti ed interessanti, un movimento che aggreghi quante più persone di età diverse. Il mondo della notte è visto come trasgressione e la musica dance come confusione, invece no, è cultura”.
Collegandoci al filo fare squadra teso da Charlie Dee arriviamo al nostro ultimo deejay che più volte è stato pubblicizzato dal precedente, Gabriele Baluardi, in arte Gabry B Dj che, da una semplice idea di intrattenimento sta portando avanti un progetto Nazionale che ha toccato anche le regioni di Campania e Puglia. Le sue dirette su Facebook infatti, arrivate a toccare anche le ventimila visualizzazioni, stanno riscuotendo tantissimo successo tanto da essere stato contattato dalle agenzie Pro Loco di Mugnano di Napoli ed una radio pugliese che trasmetteranno in contemporanea i suoi djset. “Perché non regalare in questo periodo brutto un po’ di felicità, il messaggio che ci è stato dato è chiaro, dobbiamo stare a casa – ha detto Gabriele Baluardi – Ciò nonostante possiamo divertirci comunque, ho iniziato per far passare le giornate ai miei amici e sinceramente non credevo potesse accadere tutto questo”. Sotto l’hashtag #IostoacasaemidivertoconGabryBdj è così possibile ballare durante la cosiddetta ora dell’aperitivo (19.30 – 21) un genere musicale diverso, partendo dal martedì con gli anni 70, i balli di gruppo e la dance, il giovedì con una selezione di anni ’80, ’90 e 2000, il venerdì toccherà alla musica house ed il sabato la commerciale del momento. A concludere, la domenica sarà possibile assistere dalle 16.30 ad un revival dei generi precedenti. “La cosa più bella è leggere le migliaia di interazioni e commenti di chi mi guarda, li ringrazio con il cuore perché mi fanno sentire appagato di quello che faccio, mi hanno scritto anche dalla Svizzera e Germania, incredibile la potenza di Facebook. Le canzoni che non mancano mai? Corona – Rhythm of the Night, Basic Connection – Hablame Luna e la mitica Infinity dei Guru Josh Project”.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # masani gianfranco

    Ringrazio il Dj che tutti i pomeriggi,dalle 16.00 alle 17 intrattiene con la sua musica gli abitatnti di Via zola e zone limitrofe,molti lo seguono dai terrazzi,seguendo il ritmo con applausi e balli,grazie Gabry!!

  2. # Desirée lombardi

    Bravi ragazzi!!!

  3. # Romeo

    Che tempi quando c’era RADIO FLASH……

  4. # sara

    BRAVISSMI VI SEGUO SEMPRE !CI TENETE COMPAGNIA