Cerca nel quotidiano:


Via Pannocchia, la scuola (evacuata) ringrazia le forze dell’ordine

L'istituto Maria Ausiliatrice: "Un sentito ringraziamento a tutti, i nostri alunni grandi e piccini hanno continuato a giocare in serenità nel cortile dei Salesiani ignari di quanto stesse capitando"

Mercoledì 14 Aprile 2021 — 16:10

Mediagallery

"Un grazie speciale va anche a tutto il personale, docente e non docente, che con acume, attenzione e delicatezza ha gestito un momento particolare ed inatteso"

L’allarme bomba di via Pannocchia, rivelatosi alla fine per fortuna una valigetta nera vuota abbandonata sul marciapiede, ha visto coinvolto il vicino istituto Maria Ausiliatrice allertato e fatto evacuare dalla polizia.

Ecco il comunicato pubblicato dalla scuola sul proprio sito internet (foto tratta dal comunicato) Tutto serve per crescere e ciascuna esperienza diviene un tesoro prezioso da cui attingere. Ed anche quella vissuta il 13 aprile all’istituto Maria Ausiliatrice è stata un’opportunità per verificare tutto ciò che si studia in teoria, ma che, grazie al Cielo, raramente si ha l’opportunità di tradurre in pratica. Nel primo pomeriggio le Forze dell’Ordine hanno suonato al campanello della Scuola, raccomandando che nessuno uscisse dall’uscita di via Pannocchia. Non hanno in un primo momento dato grandi spiegazioni, ma il personale dell’Istituto ha eseguito gli ordini loro impartiti. In un secondo momento la Polizia ha spiegato che era presente, nelle strade limitrofe all’edificio scolastico, una valigia sospetta, che avrebbe potuto contenere esplosivo. Le Forze dell’Ordine hanno dato indicazione al responsabile del gruppo di emergenza dell’Istituto di far chiudere tutte le finestre, abbassare le tapparelle e di far evacuare la scuola. Così si è attivato prontamente il gruppo di emergenza, che, in risposta a quanto richiesto dalla Polizia, ha per prima cosa condotto in un luogo sicuro tutti gli alunni e poi provveduto alla chiusura dell’edificio scolastico. Così per un pomeriggio il cortile dei Salesiani è diventata la nostra Scuola… una scuola fatta di familiarità dove grandi e piccini hanno giocato in serenità, ignari di quanto stesse capitando nelle vie del quartiere. Alcuni genitori, informati dagli organi di stampa, sono venuti a prelevare i bambini, ma i piccoli li hanno pregati di poter stare a giocare con i compagni nel ‘nuovo cortile’. Don Bosco sarebbe stato contento nel vedere maestre che saltavano la corda con gli alunni, insegnanti che giocavano al tiro alla fune ed altre docenti ancora in cerchio con i piccoli. Un pomeriggio pieno di emozioni e di serenità. Gli artificieri hanno poi fatto saltare in aria la valigia, che è risultata essere vuota; per noi è stata un’occasione che ha messo alla prova la nostra capacità di gestire l’emergenza e di attuare le procedure previste, nonché di rispondere alle richieste delle forze dell’ordine, cui va il nostro sentito ringraziamento. Un Grazie speciale va a tutto il personale, docente e non docente, che con acume, attenzione e delicatezza ha gestito un momento particolare ed inatteso senza intaccare la serenità dei più piccoli.

Riproduzione riservata ©