Cerca nel quotidiano:


Via Quaglierini, nuova viabilità (provvisoria) per Tirrenia

Dal 1° luglio al 31 agosto verrà realizzata una viabilità provvisoria all'interno delle aree del cantiere di via Quaglierini con la costruzione di un bypass

mercoledì 26 Giugno 2019 18:10

Mediagallery

Dal 1° luglio al 31 agosto verrà realizzata una viabilità provvisoria all’interno delle aree del cantiere di via Quaglierini, rampa di accesso della Fi-Pi-Li a Livorno, con la costruzione di un bypass. La viabilità provvisoria, pensata per limitare i disagi per gli automobilisti diretti verso le spiagge nel periodo estivo, permetterà di riaprire al traffico 24 ore su 24 il collegamento della Fi-Pi-Li con la Sp 224 in direzione Calambrone-Tirrenia. La nuova viabilità all’interno del cantiere sarà a senso di marcia unico e sarà aperta ai soli veicoli leggeri (larghezza inferiore a 2,3 metri). Per i mezzi pesanti resteranno in vigore le modifiche alla circolazione già presenti dal mese di febbraio. Durante questi due mesi il cantiere su via Quaglierini continuerà ad essere attivo, ma la riduzione delle aree disponibili dovuta alla presenza del bypass ha portato ad un allungamento, concordato, della durata dei lavori di circa 2 mesi rispetto a quanto inizialmente previsto dal contratto. “E’ un impegno che avevamo preso – spiega l’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – Cerchiamo sempre, laddove è possibile, di adottare tutte le misure necessarie per ridurre i disagi alla viabilità. Questa viabilità provvisoria potrà essere utile anche in vista del possibile aumento di traffico”. Il ripristino della rampa di accesso di via Quaglierini, a Livorno è stato lungamente atteso. Ha un costo complessivo di 3,25 milioni, coperto con 2,25 milioni della Regione ed un contributo provinciale di un milione.

Francesco Gazzetti (consigliere regionale Pd) – “Era stato preso un impegno preciso e l’impegno sarà rispettato. Non posso che esprimere soddisfazione per il mantenimento anche di questo impegno. Naturalmente proseguirò la mia azione di monitoraggio e verifica sul campo. Sono pronto a raccogliere, come accade quotidianamente, segnalazioni e sollecitazioni come quelle, ad esempio, che porteranno al miglioramento della comunicazione all’utenza attraverso segnaletica stradale di preavviso e messaggi ripetuti giornalmente via radio”.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # max

    è stato proprio lungimirante iniziare i lavori a ridosso dell’estate

    1. # rena

      I lavori sono iniziati a gennaio e termineranno a dicembre in base al cronoprogramma che la regione ha contrattato con la ditta che ha vinto la gara di appalto rimane la domanda però come sia possibile che occorre un anno per ripristinare 200 mt di strada seppure con un canale che la attraversa

  2. # vasco

    tenendo conto che la rampa è crollata da una decina d’anni credo che sarebbe stato opportuno ripristinarla con grande buonsenso in tempi brevi non pari a quasi un anno. Oltretutto la viabilità attuale oltre ad essere lentissima è anche molto pericolosa come abbiamo visto dalle notizie di cronaca dei giorni scorsi. Sono decenni che ogni estate si pone il problema della viabilità verso Tirrenia e nessun politico ha avuto il coraggio di affrontare e risolvere il problema in modo definitivo. Non si riesce neanche a creare un sottopasso o una rampa di scale in prossimità del primo semaforo sul viale di Tirrenia. Questo semaforo a chiamata, per quanto necessario per l’attraversamento dei pedoni, crea una buona parte dei rallentamenti nella viabilità.

  3. # Gary

    Faranno prima a rifare il ponte di Genova che cinquanta metri di rampa a Livorno

  4. # Giulio

    C’è inoltre un intrigato sistema di STOP e precedenze non naturali che si mischiano oltre tutto col traffico pesante del porto : situazione molto pericolosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.