Cerca nel quotidiano:


World Folk Vision, Viola e Marta sul podio

Oltre alla vittoria le due giovani ragazze sono state scelte per rappresentare l’Italia alla finale euro-asiatica del World Folk Vision che si terrà a Soči, in Russia, a gennaio 2020

Venerdì 18 Ottobre 2019 — 16:18

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Nove nazioni; danza; canto; centinaia di costumi tradizionali; musiche folcloristiche che raccontano l’identità di popoli lontani.
Tutto questo è stato il World Folk Vision Italia “Un ponte tra i popoli”, che si è tenuto dal 19 al 22 settembre al PalaTerme di Montecatini e che ha visto protagoniste due nostre concittadine, Viola Bologna, 19 anni, e Marta Porciani di 22, le quali hanno rispettivamente ottenuto il primo e terzo posto nella sezione canto. “Devo ringraziare per tutto questo il mio maestro Alex Mastromarino – ha detto Porciani – con cui studio da tre anni alla Wos academy 2.0”. Oltre alla vittoria già ottenuta le due giovani ragazze sono state scelte per rappresentare l’Italia alla finale euro-asiatica del World Folk Vision che si terrà a Soči, in Russia, a gennaio 2020.
“Sono nata con la passione per il canto – ha raccontato Porciani – Mio zio tra l’altro è insegnante di pianoforte in conservatorio a La Spezia, motivo per cui anche dalla mia famiglia mi è sempre stata trasmessa la passione per la musica”.
Porciani è inoltre diplomata in recitazione al teatro Vertigo, ha ottenuto il diploma di licenza artistica Vms e attualmente studia all’Accademia nazionale del cinema di Bologna.
Nello specifico alla manifestazione, Viola si è esibita con il suo inedito (con cui ha partecipato anche a The voice 2019) “Non riesco a parlare” e “What about us” di Pink, mentre Marta ha cantato il suo inedito “Nuova favola” e “Set fire to the rain” di Adele.

Riproduzione riservata ©