Cerca nel quotidiano:


Zsc Mare, entrano in vigore 152 nuovi stalli blu: le vie interessate

Le strade interessate sono: via Malta e piazza Sant’Jacopo in Acquaviva, il tratto finale di via Goito e un tratto di viale Nazario Sauro

Venerdì 14 Dicembre 2018 — 18:15

Mediagallery

Entra in vigore la nuova disciplina della sosta in un altro gruppo di strade della “Zsc Mare”.
Si tratta di 152 stalli blu, disegnati nelle strade comprese tra via Malta e piazza Sant’Jacopo in Acquaviva, nel tratto finale di via Goito e in un tratto di viale Nazario Sauro.
I parcometri, gestiti da Tirrenica Mobilità, saranno in funzione da domenica 16 dicembre.

Le vie interessate-  Queste le vie interessate: via della Pieve (35 stalli blu), via della Cisterna (8 stalli blu), via dell’Eremo (37 stalli blu), via del Moro (25 stalli blu), il tratto di via Goito compreso tra viale Nazario Sauro e via Lepanto (25 stalli blu), il tratto di viale Nazario Sauro compreso tra via Goito e viale Italia (22 stalli blu lungo la carreggiata lato nord).

Orari e tariffe – Per i residenti titolari di contrassegno “Zona Mare” (e per i disabili e i soggetti in “lista bianca”) la sosta in queste strade sarà gratuita, senza limiti temporali. Per le categorie economico-professionali autorizzate la sosta gratuita è consentita con specifiche modalità e limitazioni orarie.  Per chi non è titolare di autorizzazioni, in queste vie la sosta sarà a pagamento tutti i giorni dell’anno (sia feriali che festivi), dalle 8 alle 22 nel periodo che va dal primo novembre al 30 aprile, e dalle 8 a mezzanotte dal primo maggio al 31 ottobre.

Per quanto riguarda le tariffe, vale il punto 19 della “Tabella riassuntiva delle tariffe e degli orari della sosta”: la tariffa invernale (dal primo novembre al 30 aprile) è di 50 centesimi l’ora frazionabili, fino ad un massimo di 4 euro, che danno diritto a parcheggiare per l’intera giornata. Per l’intero orario 8-14 si spendono 2 euro, e altrettanti per l’arco orario 14-22.
La tariffa estiva (dal primo maggio al 31 ottobre) sale a un euro l’ora non frazionabili, fino a un massimo di 5 euro giornalieri. Spendendo 2 euro si ha diritto a parcheggiare dalle 8 alle 14, mentre per l’arco orario che va dalle 14 a mezzanotte la spesa massima è di 3 euro.

Gli altri stalli-  Oltre ai 152 stalli auto, il nuovo sistema della sosta realizzato in queste strade comprende:  uno spazio per veicoli al servizio delle persone disabili, 35 spazi per ciclomotori/motocicli, due spazi adibiti alle operazioni di carico e scarico cose in via della Pieve;
due spazi per disabili e 15 spazi per motocicli in via dell’Eremo; uno spazio per disabili in via del Moro; 49 spazi per motocicli in via Goito; uno spazio per veicoli al servizio delle persone disabili e due spazi per motocicli in viale Nazario Sauro. Negli spazi riservati alle operazioni di carico e scarico, la sosta è consentita per un massimo di 15 minuti, dalle 7 alle 21, con esposizione del disco orario.

I divieti di fermata – Da domenica 16 dicembre in alcuni tratti di queste vie entrano in vigore anche alcuni divieti di fermata, istituiti per motivi di sicurezza e per favorire la fluidità della circolazione, in funzione degli stalli realizzati.
Questi i nuovi divieti di fermata, che vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti:
in via della Cisterna, nel tratto compreso tra il civico 5 e l’intersezione con via dell’Eremo; in via dell’Eremo, lato civici dispari, nel tratto compreso tra via Del Moro e piazza Sant’Jacopo in Acquaviva; in via Sant’Agostino, lato civici pari; in via Goito, lato civici dispari, nel tratto compreso tra via Da Verrazzano e via Lepanto, e nel tratto compreso tra il civico 134 e l’intersezione con via Betti.

Riproduzione riservata ©

26 commenti

 
  1. # Ginogino

    Si può dire una sola parola ? sii ? ASSURDO, ma poi tutti questi parcheggi sparsi in tutta la città verranno controllati veramente con efficienza ? speriamo

  2. # menas

    o levateli altri posti auto, o levateli tutti i cassonetti, livorno sta tornando al medioevo.

  3. # Ardenza 83

    Speriamo durino dell’altro

  4. # Fabio

    Anche alla rosa via lambruschini vogliamo i parcheggi per i residenti. Tra la scuola e la palestra è un problema parcheggiare per chi vi abita.

    1. # StefanoL

      Perché, se la macchina la metti a 50 metri dal portone di casa ti sudano i piedi pe’ fa’ du’ passi? Sto a La Rosa anch’io. A volte la metto sotto casa e a volte un po’ più in là.Dov’è il problema? Ho abitato 35 anni in Via Mentana… lì si, era un problema.

  5. # fateride

    Complimenti vivissimi all’ufficio traffico che dopo aver fatto pagare da mesi il permesso per gli stalli blu si decide a fine anno e cioè dal 16 dicembre ad attivare i parchimetri in queste strade e nel frattempo invia la richiesta di pagamento a partire dal 20 dicembre per l’anno 2019 ! Cioè i cittadini di queste strade hanno pagato 30 euro per QUATTRO GIORNI!

  6. # Dyna

    Con questa raccolta differenziata la città appare molto più sporca i marciapiedi pieni di sacchetti , l’altra volta non mi era mai capitato , in una traversa di via grande in pieno giorno c’era un ratto in giro tranquillamente … 😱 e pensano solo a fare parcheggi a pagamento !!!! che vergogna ratti in pieno giorno nel cuore della nostra città .

  7. # Aiutateci

    Speriamo che arrivano presto le elezioni comunali perché ora questi ….. Va bè l’aggettivo dispregiativo immaginatelo sennò mi bloccano, mi mettono le strisce blu anche intorno al tavolino di casa mia. Sanno di essere al capolinea e cercano di fare del male ai livornesi più di quello che hanno fatto.

  8. # aldo Puccetti

    aldone 54
    sono un livornese che lavora all’estero e non riesco a capire perche sento tanti commenti negativi all’operato di questo sindaco, ho letto che è possibile fare una passeggiata dalla terrazza alla vegliaia ,una funicolare passa sopra la città consentendo di arrivare in tutta comodità dalla stazione al centro, le buche per le strade sono sparite, la città con il porta a porta è pulitissima, fra poco lo struggino non ci sarà più e al suo posto ci sara un grande parco, aiutatemi a capire…

    1. # AiutateCi

      Si vede che lavori all’estero e non vivi la città, altrimenti la penseresti diversamente. Ritorna un attimino qui poi ci dici

  9. # Ioannis

    Sig. Sindaco ed added d’ore Vece, perché la zona mare termina a via dei Funaioli e non prosegue fino a piazza Mazzini? Visto e considerato che in tale luogo vi è Porta a Mare? Non Edo il perché NO di ciò. Allora togliete la denominazione di Porta a Mare a tale sito.

  10. # freefree

    Siete pagati per fare l’interessi dei cittadini , non il contrario , e allora se ve lo siete scordato vi dico , ricordatevi che chi sbaglia poi ne paga le conseguenze di tasca propria .
    Che sollievo sapere che tra non molto vi leveranno la poltroncina dove vi ci siete scaldati il sedere finora

  11. # Omero

    Via Della Pieve con le auto che si fermano per andare a fare la spesa al magazzino chi e controlla????….

  12. # Marco

    Bugia. In via Dell’eremo c’erano parcheggi motorini e sono stati tolti per fare posti auto. Io abito in Viale italia e
    io con altri residenti si fece esplicita richiesta all’ufficio traffico che quando ci sono giornate con forte vento i motorini per non farli cadere devono essere parcheggiati al riparo dal vento di Libeccio. e loro cosa hanno fatto? hanno tolto (non come dicono che hanno fatto 15 posti per 2 ruote) i posti in via dell’eremo per fare altri posti auto. Andate a vedere!!!!

    1. # francesco

      Invece in via Goito c’erano posti auto e li hanno tolti per fare decine e decine di posti motorini che non ha nessuno e che hanno un posteggio per centinaia sempre vuoto a disposizione dentro il percorso dell’ex trenino ! Guardano le cartine in ufficio e poi dove coio coio !

  13. # Giuseppe

    Se la stessa tenacia e testardaggine l’avessero avuta per rendere libero ed accessibile tutto il litorale, senza pagare ingressi, forse avremmo accettato un po’ meglio anche tutti questi parcheggi. Ma purtroppo maggio e’ vicino e con il quasi sicuro cambio di maggioranza rimarranno parcheggi ed ingressi ai bagni

  14. # Pina bellato

    Oltre a due righe blu in terra sapete fare qualcos altro? Esempio per occupazione giovanile quante Start Up avete finanziato ( con fondi europei )negli ultimi 2 anni? Qualcuno se lo sa mi risponda , grazie!!!!

  15. # schizofrenico

    Gi uffici hanno inviato a migliaia di cittadini la richiesta del rinnovo permesso MARE da pagare entro il giorno 20 e ieri nel consiglio comunale è stata fatta una delibera che prolunga i permessi fino al 31 luglio 2019 e dice di chiedere il rimborso a chi ha già pagato il bollettino ! Ma questo assessore Vece è in grado di programmare adeguatamente le situazioni o gli lavorano contro ?

  16. # paolo

    Già che ci siete mettete le strisce blu anche in via dei Pensieri,nel tratto compreso fra via Machiavelli e via degli Oleandri.Difatti,in questo tratto di strada,a causa principalmente dei soci del’Junior Club,per i residenti è difficilissimo trovare parcheggio,anche se la zona rimane franca in quanto viene tollerata (chissà perché) la sosta sullo spartitraffico segnalato da due righe continue e da apposito cartello di divieto,e le inversioni di marcia non si contano.

  17. # #UnoACaso

    Bravi ! Siete riusciti a fare peggio del PD ! Roba da campioni !

  18. # Vergognosi

    Meno male tra quattro mesi li rimandiamo a casa… vergognosi. Sarà un piacere andare a votare per cacciarli.

  19. # deee

    In tutta Italia e all’estero si paga, a Livorno sappiamo solo criticare e parcheggiare gli scooter dove viene viene, personalmente farei pagare anche gli scooter visto che sono un problema non indifferente e basta farsi una passeggiata sul viale Italia che non è difficile vedere uno scooter a terra con un ambulanza. Viva il controllo viva le regole.

    1. # antonino

      eccola, un’altra che non ha idea di cosa dice.. cosa c’entra pagare il parcheggio con gli incidenti degli scooter?? nulla.. che poi tra l’altro spesso è colpa delle macchine che svoltano senza guardare.
      All’estero e in tutta italia si paga? Ma dove? in città turistiche dove l’incasso viene da fuori.. fare pagare i livornesi per il loro mare (visto che a dispetto di quanto dice Nogarino turisti 0, e per cosa dovrebbero venire? vedere le deiezioni canine ovunque??) un’azienda di pisa poi.. ottima idea per perdere ancora più soldi.
      Non ti preoccupare che tanto se ne va nogarino

  20. # fabrizio

    Come residente del viale italia ho pagato per avere la lettera per parcheggiare il mese di agosto avrebbe dovuto essere una tariffa annuale ma mi sembra che sia durata 4 mesi pertanto il primo anno abbiamo pagato il triplo della tariffa. Poco male comunque d’estate si dovrebbe trovare qualche posto pensavo. Niente di niente, soliti difficoltà di parcheggio, anzi peggio e non per colpa dei residenti o di chi va al mare, che oltretutto deve pagare, semplicemente sono stati ridotti i numeri dei parcheggi auto . Ci pensavo lo scorso lunedì raccogliendo qualche bidoncino dell’umido in mezzo di strada , trasportati dal forte vento sono un pericolo per la circolazione. Peccato pensavo avessero idee innovative e moderne , in effetti Livono tutta a strisce blu è un’innovazione per levaci più soldi di tasca..

  21. # elit

    A Livorno non c è turismo e quindi tutti i parcheggi a pagamento sono a carico totalmente dei livornesi. Quindi pensa quanti soldi incassa il comune e la ditta che ha in appalto i parcheggi! E siamo noi livornesi che li manteniamo, senza alcun ritorno per i cittadini. Hai capito perché siamo scontenti e protestiamo?

  22. # Fa78

    Ma ci si arriverà alle votazioni? Come godrò a vederli andare a casa.