Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ztl e Zsc, rinnovo online. Tariffe e modalità

Lunedì 23 Gennaio 2023 — 10:49

Il termine è stato prorogato perché il rinnovo da quest’anno presenta novità. Il pagamento è richiesto solo per il rinnovo del secondo, del terzo contrassegno e dei successivi. Gratuito e automatico per la prima auto. Per quesiti o chiarimenti è possibile scrivere a [email protected]

Il Comune di Livorno informa che per per il rinnovo di tutte le abilitazioni annuali ZTL/ZSC (permessi per le seconde e terze auto e contrassegni categorie professionali) in scadenza al 31 dicembre, c’è tempo fino al 31 marzo 2023. Il termine è stato prorogato per consentire l’espletamento di tutte le operazioni necessarie al rinnovo, che da quest’anno presenta novità. Infatti, a fine novembre, è entrato in funzione il nuovo applicativo di rilascio dei contrassegni con modalità del tutto diverse rispetto al passato. La nuova piattaforma, completamente online, richiede l’autenticazione tramite Spid, Carta d’identità elettronica o tessera del Servizio sanitario nazionale e prevede, diversamente da prima, che il pagamento, esclusivamente tramite PagoPA, possa essere effettuato solo dopo la validazione della richiesta da parte degli uffici (il cittadino deve attendere la mail con le indicazioni per il versamento). Per quanto riguarda il rinnovo delle abilitazioni per residenti, anche quest’anno per la prima auto esso è gratuito ed automatico. Il pagamento è richiesto solo per il rinnovo del secondo, del terzo contrassegno e dei successivi. La tariffa è di 60 euro per il secondo contrassegno e di 150 euro per il terzo e successivi. I residenti interessati riceveranno una comunicazione a mezzo posta con tutte le indicazioni necessarie per il rinnovo online per le seconde e terze auto e per il relativo pagamento, da effettuarsi entro il 31/3/2023. Anche per il rinnovo delle abilitazioni ztl/zsc riservate alle categorie professionali il pagamento potrà essere effettuato solo dopo la validazione della richiesta da parte degli uffici e l’invio di una mail con le indicazioni per il versamento. Considerato il tempo necessario per l’espletamento della pratica, il Comune invita chi non abbia ancora provveduto a presentare prima possibile la richiesta online, in modo che il relativo rilascio possa concludersi entro il 31 marzo. Per quesiti o chiarimenti è possibile scrivere a [email protected]

Condividi:

Riproduzione riservata ©