Cerca nel quotidiano:


De’ Soda Sister tra i Musicisti improbabili in Corea

Giovedì 8 Settembre 2016 — 16:45

Mediagallery

Seconda giornata del Festival “Musicisti improbabili in Corea”, domani venerdì 9 settembre (dalle ore 18.30). I primi a salire sul palco saranno i The Garage. A seguire, e prima del concerto clou delle De’ Soda Sister si esibirà il gruppo “Le petit fleur et les atomic sauvages”

Le De’ Soda Sisters alle ore 21 chiuderanno la serata del Festival.

La band, esclusivamente al femminile, unisce modi di fare e di dire della provincia di Livorno e di quella di Firenze. Predilige spazi scenici contenuti per avvicinarsi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Il vasto repertorio delle “sorelle” si origina con musica da strada, tradizionale della Toscana e del Sud Italia, che si fa largo tra piazze, vicoli e balere arredate con tavoli e candele. Con stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta e melodie del passato le De’ Soda Sisters conquistano il pubblico, in special modo grazie alla semplicità e naturalezza della loro musica. Gli strumenti, ottenuti riadattando oggetti di tutti i giorni, sono una cigar box e percussioni ricavate da cucchiai, grattugie e tamburelli, oltre a strumenti veri e propri come la chitarra e il mandolino. Nel 2015 partecipano per la seconda volta a MERCANTIA, 28° Festival Internazionale del Teatro di Strada a Certaldo e hanno l’onore di aprire il concerto di Teresa De Sio al Museo Audiovisivo della Resistenza a Fosdinovo al Festival della Resistenza “Fino al cuore della rivolta”. Il gruppo attualmente è formato da: Benedetta Pallesi, Veronica Bigontina e Lisa Santinelli.

The Garage: il gruppo nasce a fine del 2014 e ripropone le hits più importanti della carriera dei Green Day. In questi due anni ci siamo esibiti in giro per la Toscana riscuotendo sempre un discreto successo di pubblico. Stiamo ultimando la registrazione di una demo che proporremo in tutta Italia a fini promozionali. La band è composta da Massimo Giovacchini (basso e voce), Daniele Giovacchini (batteria e voce) e Simone Santini (chitarra).

“Le petit fleur et les atomic sauvages” è una band che si è costituita recentemente ed è formata da Enrico Fiorini, Selvaggio Casella e Carlo Mari. Il loro repertorio comprende brani anarchici, comunisti e anche risorgimenti.

Ingresso gratuito

I prossimi appuntamenti

Sabato 10 (dalle ore 19) Contest band emergenti – Anything Goes

Domenica 11 (dalle ore 19) Chaos Attitude, The Jazz Quintet e la Banda Città di Livorno

Lunedì 12 (dalle ore 20.30) Spettacolo teatrale: Il Piccolo Principe.

Premiazione gruppo emergente vincitore del contest

Banda Libera SVS Garibaldo Benifei

Ogni sera attività di Live painting

Il festival, che ha il patrocinio del Comune di Livorno, è organizzato da Aeroc in collaborazione con Clicca Livorno.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!