Cerca nel quotidiano:


C Gold. Derby alla Pielle, vince anche il Don Bosco

Primo derby tra le due squadre livornesi in questa stagione. Telecentro trasmetterà la differita

Sabato 12 Novembre 2016 — 17:21

Mediagallery

LIBERTAS – PIELLE 53 67
Libertas: Dell’Agnello  G.14, Picchianti 17, Mori 2, Mariani 4, Maritano 10, Brunelli 2, Nesti 9, Armillei 3, Pantosti 2, Marchini. Allenatore: Pardini
Pielle: Massoli 12, Bertolini, Burgalassi 4, Giannetti, Cianetti, Capobianchi 2, Dell’Agnello T. 3, Sidoti 13, Vannini, Venditti 7, Buzzo 22. Allenatore: Mori
Parziali: 17-14; 32-32; 46-54

La Pielle esce vincitrice da questo derby al PalaMacchia giocato domenica 13 novembre contro gli avversari di sempre della Libertas Liburnia. Il match si è chiuso con il risultato finale di 67 a 53 per i biancoblu che hanno così portato a casa due punti fondamentali e rispedito al mittente l’assalto dei gialloblu (foto in pagina tratte dalla pagina facebook Pielle Livorno). La gara è viaggiata sui binari dell’equilibrio per i primi due tempi, non a caso all’intervallo lungo si è andati sul punteggio di 32 pari. Al rientro in campo però la Pielle ha iniziato a macinare più gioco ed è riuscita a chiudere avanti di ben otto punti. Un vantaggio questo che è andato via via aumentando nell’ultimo tempino dove i ragazzi di Mori hanno chiuso sul più 14.

Synergy-Don Bosco Livorno 61-72
Don Bosco:
Creati M 2,Graziani, Maric 14, Schiano 8, Banchi 14, Bianco Ne, Colombo 11, Marchini 17, Batori 5,Creati F Ne, Pastusena 1. All. Saibene
Synergy:
Dainelli 4, Bucciolini 1, Mecaj 4, Innocenti 3, Yerandy 11,Basilico’ 2, Fontani 21, Calosi 3, Pelucchini 12, Ceccherini. All. Caimi

Continua l’ottimo momento della squadra di Guido Saibene; Marchini e compagni colgono infatti la quinta vittoria nelle ultime sei giornate e lo fanno su uno dei parquet più ostici da espugnare, quello della Synergy Valdarno. Una partita nella quale i rossoblu conducono per gran parte dei 40′ di gioco. L’equilibrio dura solo nel primo quarto, chiuso in perfetta parità. Già nel secondo parziale i labronici allungano, sia pur con la Synergy che tiene la scia del Don Bosco, tanto che si va all’intervallo lungo con i livornesi avanti di 3, sul 37-34. Al rientro dagli spogliatoi trascinati da un ottimo Marchini, alla fine 17 per il capitano con un ottimo 8-12 dal campo, i livornesi allungano fino al + 9 dell’ultima pausa, grazie anche ad una difesa che concede, nel terzo quarto, soltanto 11 punti alla squadra di Caimi. Nell’ultimo quarto Synergy prova a rientrare ma senza impensierire più di tanto il Don Bosco che chiude in scioltezza sul + 11, conquistando due punti di platino su un parquet mai semplice da espugnare. Successo che permette alla squadra di Saibene di mantenersi a stretto contatto con le capolista, distanti soltanto due lunghezze. Da segnalare, tra i labronici, l’ottima percentuale da due punti, un gran bel 20-35, ed il predominio sotto le plance, dove i lunghi hanno conquistato più rimbalzi di quelli tirati giù dai padroni di casa (39 – 31). Tra i singoli bene, molto bene, Marchini, 17 per il capitano e Banchi (14), un fattore uscendo dalla panchina. In doppia cifra anche Maric, 14 per il figlio d’arte, e Colombo (11), per l’occasione proposto nello starting five da Saibene. E domenica impegno casalingo con Valdisieve, reduce dalla sconfitta casalinga contro Agliana.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # LL x Sempre

    COMPLIMENTI ALLA PIELLE!!!

    E COMPLIMENTI A NESTI, PICCHIANTI ARMILLEI E MORI CHE HANNO FATTO BENE A FAR MANDAR VIA PISTOLESI,……
    CON PARDINI E’ STATO TUTTO PiU’ FACILE.

  2. # Nedo

    Ho visto la partita ieri al palazzetto. Il livello della pallacanestro è stato imbarazzante… La PL ha vinto meritatamente grazie a un maggiore agonismo e a una panchina più lunga. Per il resto ho visto errori da campionato allievi, palle perse passandole direttamente in mano agli avversari, una quantità di airball sui tiri da fuori che nemmeno al campino dei salesiani, difese a zona chiuse quasi dentro l’area di tre secondi e “tiratori” battezzati a non finire. Ripeto: complimenti alla PL per aver fatto suo questo derby ma se questo è “l’appuntamento dell’anno a livello sportivo” come scritto nell’articolo allora Livorno è veramente una città alla frutta

    1. # Franco

      Mi associo in pieno! Queste non sono neanche notizie… Roba da calcettata fra amici. Il basket a Livorno non c’ è più

  3. # MJ

    Bell’agonismo, belle e dure difese, ma attacchi pessimi. Pochi tiri da 3 finalizzati, pochi tiri da 2 finalizzati dalla mezza distanza, un sacco di tiri liberi sbagliati, lunghi poco coinvolti, lenta circolazione di palla. Ripartire da questi punti e sarà bello riverderVi! Per ora… rimandati

  4. # tifoso

    Panchina lunga pielle? ma se giocano sempre i soliti!!!

    1. # Paolo

      Sicuramente una panchina più lunga di quella della Libertas che ha dovuto schierare per diversi minuti un ragazzino di 30kg… Ma ovviamente questa non è una scusante la PL ha meritato di vincere su tutti i fronti specialmente su quello agonistico

  5. # Maxi76

    Calma calma l’assessore Von Braun ha promesso la A2…

  6. # traf

    si chiama C GOLD perlappunto..non è serie A o NBA

    mi domando con quali aspettative siete andati a vedere la partita (se ci siete andati)

    o se conoscete la parola “basket di serie C”

    1. # albertino

      Io ci sono andato e per ritmi e qualità di gioco più che C gold sembrava amatori! Mi associo a quanto scritto da Nedo: errori marchiani, non faccio nomi ma ho visto uno della PL che ha fatto almeno tre tiri da tre punti senza prendere nemmeno il ferro, uno della Libertas che spalle a canestro s’è addirittura palleggiato sul piede! Via roba da scapoli-ammogliati con le canottiere di lana!!!