Cerca nel quotidiano:


Diretta Fb Risiatori 2019, parla la società: “Ecco cos’è accaduto”

Pubblichiamo la nota inviata da Marco Fulvi della Scovavento, società incaricata di svolgere la diretta Fb, che fa luce sulla debacle: "Pronto a rispondere a qualsiasi ulteriore domanda, porgo a tutti le mie più sentite scuse"

Lunedì 3 Giugno 2019 — 13:33

Mediagallery

Riportiamo di seguito quanto inviatoci, la mattina del 3 giugno, dalla società incaricata di effettuare la diretta Fb con riprese da drone della 41esima edizione della Coppa Risiatori. Ringraziamo la società, nella persona di Marco Fulvi, per la tempestività e accuratezza con cui è stata prodotta tale nota di scuse e descrizione tecnica. Nota richiesta da Quilivorno.it per fare chiarezza su quanto accaduto.

Gentile comitato e cortesi lettori buonasera, è con grande rammarico che ammetto in toto le responsabilità del fallimento della diretta Facebook della recente Coppa Risiatori. Questa mia asserzione di responsabilità implica una compiuta esposizione dei fatti. In tale modo non ci saranno dubbi sulle difficoltà puramente tecniche da me sottovalutate. Pronto a rispondere a qualsiasi ulteriore domanda, porgo a tutti le mie più sentite scuse.

Per la Scovavento

Marco Fulvi

Segue descrizione tecnica.
La diretta facebook era stata così concepita:
– Regista con regia mobile portatile in grado di commutare 4 segnali video in ingresso
– n. 4 operatori droni con n. 3 droni, (PH4 PRO)
– Telecamera GH5 a mano e camera GoPro 5 per diretta su Speaker
– doppio drone per decollo-contemporaneo in modo da impedire sgancio tra un atterraggio e l’altro 3° drone, sempre in stand-by.
– Camera gh5 per riprese dal mare.
– Camera gopro5 per ripresa soggettiva speaker.
– Per la gara remiera i natanti a disposizione erano 3: un semicabinato;
una gabbianella (messi a disposizione dal comitato); un gommone privato di supporto;
– La regia mobile è stata provata alla partenza, mentre il segnale internet era stato verificato la settimana scorsa con la messa in onda in diretta sulla pagina Facebook Scovavento. L’esito è stato positivo per quasi tutto il percorso.

Considerazione tecnico/registiche:
– durante i preliminari di connessione per l’inizio della gara remiera abbiamo avuto problemi tecnici di collegamento. (L’utente comune non confonda l’accesso alle rete 3G o 4G con la reale dispinabilità a navigare)
– La connessione nella messa in onda richiedeva una trasmissione (upload ) minima di 1,5 mbps.
– Purtroppo data la grande affluenza di utenti in trasmissione e ricezione dati, con dispositivi smartphone nella stessa area e nello stesso momento, a 7 km dalla costa (gli smartphone richiedono una minima trasmissione dati) hanno fatto si che il collegamento dati (rete internet satura) a nostra disposizione si abbassasse a 0,8 mbps, e in alcuni momenti anche a 0,5mbps. Tale banda non è sufficiente alla regia per per trasmettere. Il valore di 0,8 mbps/ 0,5 mbps è calcolato in tempo reale dal trasmettitore streaming SlingStudio. Per avere la garanzia di un sicuro è stabile collegamento avremmo dovuto utilizzare una connessione dati con licenze private a larga banda, satellitari o zainetti, che avrebbero ovviamente comportato un approccio economico completamente diverso. Il personale Scovavento, composto da 5 persone distribuite a bordo di tre natanti, ha cercato di effettuare connessioni tramite regia mobile e successivamente tramite apparecchi privati ma senza risultato in quanto come descritto la connessione era attiva ma non permetteva la navigazione”.

Scovavento S.a.s. Produzioni Video di Marco Fulvi e C.

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # Gianluca

    La prossima volta andrà sicuramente meglio 😜

  2. # Claudio mannari

    Peccato probabilmente i tecnici non avevano previsto che tanti utenti si collegassero e inevitabilmente la connessione si e ridotta con l’impossibilità di trasmissione
    Claudio

  3. # Malizioso Troll

    Probabilmente ha influito anche il fatto che, oltre al pubblico della Risiàtori, c’era anche un folto gruppo di persone intervenuto a un’altra manifestazione alla Bellana (l’inaugurazione del “monumento” a Bud Spencer) con tanto di cellulari impegnati a scattare foto da condividere sui social.

    1. # Gino

      Che bello! Esiste ancora qualcuno capace con semplicità e umiltà di assumersi le proprie responsabilità. Marco Fulvi for sindaco. Complimenti. Sei una bella persona

  4. # Diretta Fallita

    se non volevate spendere per banda minima garantita o collegamento satellitare poteva essere valutato un collegamento WIFI 5GHz mare-terra in direttiva per passare in omnindirezionale all’interno del porto.
    A quale operatore telefonico vi siete appoggiati??

  5. # Andrea S.

    ieri ero molto arrabbiato, ma vi ringrazio per questo vostro articolo, che dimostra la vostra professionalità, in fondo quando si lavora si possono commettere anche degli errori, per una cosa comunque preparata bene. Grazie comunque e sono sicuro che abbiate imparato qualcosa di nuovo e che riuscirete a risolvere questi inconvenienti per la prossima occasione.

  6. # Francesco

    Va accettato quanto accaduto e le scuse dell’organizzazione, la prossima volta andrà meglio.

  7. # Marco

    Purtroppo con il 4G hanno eliminato le classi di priorità che esistevano, a pagamento ovviamente, con il 3G, ma presumo, meno costosa di bande private. Cosa scoperta anni fa in una situazione analoga (stadi o piste dove la saturazione è decisamente maggiore). Comunque, se non erro, anche in 4G alcuni contratti Tim hanno la priorità.
    Ovviamente sono situazioni imprevedibili.
    Bravi comunque per il Mea Culpa
    Marco

  8. # Attilio

    È possibile sapere con quale operatore Telefonico sono state effettuate le prove e di conseguenza la mancata diretta?
    Molto spesso può capitare che durante manifestazione la rete sia intasata, ma ho riscontrato che l’operatore Vodafone di solito anche in questi casi è molto performante.
    Grazie

  9. # Francesco

    Grazie Sig. Fulvi delle sue scuse! Del resto…Chi NON fa, non sbaglia!

  10. # hdensity

    pazienza che sia andata così, ma la congestione delle reti mobili (specialmente 3g, la 4g va un po’ meglio) è prevedibile in caso di alta affluenza. Infatti le reti televisive usano ancora ponti radio terrestri dedicati o uplink satellitari

  11. # ROBERTO CIPRIANI

    Soltanto chi non fà niente non sbaglia mai. Anche a me domenica è successo un inconveniente simile, 5 minuti prima della partenza ho perso il segnale audio dalla Meloria, in cronaca non l’ho fatto rilevare ma ho commentato al buio per circa 2 minuti poi finalmente tutto si è risolto. Le Vostre scuse denotano una grande professionalità e un enorme senso di appartenenza alle nostre tradizioni remiere.

  12. # molonovo

    Grazie per il tentativo e per la grande preparazione, chiedo se possibile di rivederla offline, visto le numerose telecamere e dispositivi di registrazione utilizzate.
    Bella mi Livorno, viva le gare remiere||

  13. # Chubby66

    Le reti degli operatori non sono tutte uguali, e questo spiega molto spesso la differenza di costi, le compagnie low cost soprattutto sbandierano GIGA regalati e minuti infiniti ma poi la velocita’ del collegamento dall’antenna alla rete, che nel 90% dei casi non e’ loro e devono affittarlo lo comprano a velocita’ basse per fare margine, e per consentire i prezzi che fanno. Se siamo pochi ad usare l’antenna e’ sodisfacente ma se siamo migliaia, non si riesce proprio a navigare. Qualcosa cambiera’ con il 5G che consente velocita’ piu elevate, e avra’ una capillarita’ di antenne da far sembrare il mondo un micronde globale, SKY ad esempio sta gia’ sperimentando dirette dei servizi con questa teconologia nelle grandi citta’.