Cerca nel quotidiano:


Due sconfitte sfortunate per Livorno Beach Soccer

Martedì 19 Luglio 2016 — 16:16

Mediagallery

Doppio impegno sfortunato per il Livorno Beach Soccer che, nonostante due buone prestazioni, non riesce a portare a casa neanche un punto dopo le partite contro Romagna e Milano, nella seconda tappa del campionato di serie A giocata a San Benedetto del Tronto. Livorno ancora privo dei suoi giocatori spagnoli, assenti per queste prime due tappe, e con la rosa limitata: basta infatti considerare che, contro Romagna, mister Lami ha avuto a disposizione solo nove giocatori (tra i quali, oltre al portiere, vanno annoverati anche il classe ’97 Pisapia e il ’93 Fappani, entrambi esordienti). Prima partita sfortunata, sia per le difficili condizioni climatiche che per quello espresso durante il tempo di gioco: Livorno che difende ottimamente (fino ad oggi terza miglior difesa del campionato), ma trova difficoltà a segnare, e Romagna che segna tre gol su altrettanti calci di punizione, senza mai calciare verso la porta amaranto durante il resto dell’incontro.
Seconda partita sulla carta più complicata, contro Milano, ma che la squadra di mister Lami è riuscita a preparare al meglio, impensierendo più volte i blasonati avversari. Beffa finale, con Milano che porta il risultato sul 3 a 1 proprio nell’ultimo minuto di gioco, e che spezza il disperato attacco finale che il Livorno stava conducendo ai danni degli avversari. Da segnalare inoltre alcuni interventi arbitrali discutibili che hanno visibilmente danneggiato la squadra in amaranto. Prossima tappa a fine luglio sempre a San Benedetto del Tronto, dove i ragazzi di mister Lami saranno chiamati a ribaltare questi risultati negativi e a portare a casa quelle vittorie che, per impegno, meritano sicuramente.

Riproduzione riservata ©