Cerca nel quotidiano:


Effetto Venezia, il programma. Al via ricordando Mauro. Goldoni: lo stand informativo

Grande successo per la prima giornata di Effetto Venezia. Il sindaco ha inaugurato la manifestazione tra doveri e cordoglio per Filippi. Ecco il programma della seconda giornata

Giovedì 28 Luglio 2016 — 07:52

di Roberto Olivato

Come sempre avviene nei giorni di Effetto Venezia (anche il Teatro Goldoni alla festa con uno stand informativo, clicca qui per tutte le info) le vie del quartiere, il 27 luglio, giorno dell’inaugurazione della kermesseerano brulicanti di migliaia di persone ed interi nuclei familiari che, assieme alla Fanfara dell’Accademia Navale, hanno rivitalizzato il quartiere, animato durante l’anno esclusivamente dalla movida.
Quest’anno Effetto Venezia ha preso il via dalla settecentesca chiesa trinitaria di San Ferdinando, che l’anno prossimo festeggerà il suo trecentesimo anniversario. A tagliare il nastro d’inaugurazione della 31esima edizione Filippo Nogarin accolto dal parroco Emilio Kolacyzk (clicca sul link in fondo all’articolo per il programma completo della manifestazione).

Sindaco c’è un motivo particolare per cui l’inaugurazione parte dalla chiesa di San Ferdinando?
“Non c’è un motivo, l’anno scorso siamo partiti da sotto il palco dei concerti, quest’anno c’è sembrato carino cominciare dalla chiesa che appartiene alla piazza del Luogo Pio, fulcro della manifestazione”.

NOGARIN INAUGURA EFFETTO VENEZIA (FOTO SIMONE LANARI)

NOGARIN INAUGURA EFFETTO VENEZIA (FOTO SIMONE LANARI)

Alcuni parrocchiani hanno intravisto un omaggio alla chiesa che fra un anno compirà il suo trecentesimo anniversario e che grazie al suo restauro sembra  incarnare il tema di quest’anno Decoro Urbano…
“Anche questo ci sta, in una serata di festa come questa i restauri eseguiti  arricchiscono non solo  la Venezia, ma tutta Livorno”.

Prima di usare le forbici, Nogarin, rivolgendo il saluto ai presenti portando anche quello dell’assessore regionale all’istruzione, Cristina Grieco, ha ricordato Mauro Filippi, il camionista morto giovedì scorso giovedì in porto e per cui si è rispettato un minuto di silenzio, e l’importanza del tema di quest’anno del decoro urbano.  “E’ da qui che ripartiamo. Da questa festa, una festa che non è solo di Livorno e dei livornesi, ma anche delle migliaia di visitatori che nei prossimi giorni arriveranno in città e potranno vedere Livorno dare il meglio di sé, per promuovere se stessa all’esterno. Con il tema del decoro vogliamo vedere se riusciamo a far cambiare passo alla città rispettandola noi per primi”,

IL PALCO PRINCIPALE DURANTE LO SHOW DI MIGONE E DEI GATTI MEZZI (FOTO DI SEBASTIANO BONGI TOMA )

IL PALCO PRINCIPALE DURANTE LO SHOW DI MIGONE E DEI GATTI MEZZI (FOTO DI SEBASTIANO BONGI TOMA )

Il programma della seconda giornata – Sarà James Senese & Napoli Centrale, il gruppo musicale che animerà piazza del Luogo Pio nella seconda serata di programmazione di Effetto Venezia, giovedì 28 luglio. Alle ore 22, il gruppo trascinerà il pubblico in un vortice musicale che miscela la melodia propria della tradizione popolare napoletana alle più innovative sonorità jazz-rock. Serata jazz anche il via del Consiglio (ore 21) dove gli allievi dell’Istituto Pietro Mascagni eseguiranno una selezione di brani scelti dal repertorio blues. Ad Effetto Venezia anche il Teatro Goldoni con un banco informativo dove sarà possibile approfittare di un’imperdibile offerta per la stagione di Prosa (clicca qui per saperne di più). Ecco inoltre dove sarà possibile parcheggiare l’auto (clicca qui).
Effetto Venezia entra nel vivo della propria programmazione con una serie di spettacoli disseminati sui “palchi” di tutto il quartiere.
Nella stessa piazza del Luogo Pio (epicentro della festa) alle ore 21 i B-Folks in concerto proporranno musiche dei Rolling Stones, Davide Bowie e Neil Young mentre in Fortezza Vecchia spazio al Joyful Gospel Ensemble (ore 21.30) che, con i suoi 50 coristi, spazierà dallo spiritual più tradizionale al “contemporary gospel”; a seguire fino a tarda notte musica techno-house all’interno della Quadratura dei Pisani in Fortezza con il “Boller room”. Ancora musica con “Effetto Live” che L'altra faccia dell'opera foto effetto veneziavede giovani gruppi musicali livornesi esibirsi sui palchi di via Forte S.Pietro e Scali delle Barchette. In programma i Missteryke, Woods of karma, Maf 14, Delta Vibes e Ruiha & The Kelavra; mentre in via Borra (ore 22) risuoneranno i canti sociali con la Corale Garibaldi d’Assalto che si propone di mantenere vivo il bagaglio storico-canoro livornese.
Spazio anche alle rappresentazioni teatrali. In Fortezza Vecchia, come ogni sera “Le Stanze Livornesi” di Emanuele Barresi condurranno gli spettatori all’interno dell’antica cannoniera del fortilizio in un “viaggio” storico della Livorno che fu (ore 21.15 e 22.15) . Sul Ponte della Venezia “Gli eventi tragici di un amore folle” saranno raccontati dagli artisti di strada della Compagnia Wonderlust mentre al teatro Vertigo (via del Pallone) alle ore 22, brani musicali si alterneranno a situazioni comiche con “L’altra faccia dell’opera”, commedia esilarante di e con Leonardo Fiaschi, Marco Voleri e Sergio Brunetti.
E poi…escursioni in battello lungo i canali che percorrono il quartiere della Venezia: un suggestivo tour alla scoperta della città dall’acqua ( info 348 7382094 – 333 1573372 – 340

LA CORALE MASCAGNI HA INAUGURATO LA MANIFESTAZIONE

LA CORALE MASCAGNI HA INAUGURATO LA MANIFESTAZIONE

5617490); spazio bambini in via S.Marco e in via Borra; stand mercati per le strade ed una mostra mercato “Artigianato a Effetto” dedicata all’artigianato locale a cura della Fondazione Livorno nel chiostro della circoscrzione 2 ( Scali Finocchietti).
Effetto Venezia 2016 proporrà anche per la serata di giovedì 28 luglio, un ricchissimo ventaglio di iniziative difficili da riassumere. Il consiglio dunque è visitare la festa e “perdersi” per le strade, nelle piazze e negli antichi cortili del quartiere in cerca di suggestioni e curiosità. Da non perdere l’installazione green ideata da 70m2 Studio di Architettura: un suggestivo “giardino galleggiante” creato appositamente nel canale di viale Caprera per richiamare l’attenzione dei visitatori sul tema del decoro urbano e del rispetto verso l’ambiente che viviamo.

Per conoscere in dettaglio gli appuntamenti http://www.livorno-effettovenezia.it

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # marinaio

    veramente sotto tono quest’anno

  2. # francesco

    Peccato che il Sindaco Nogarin si sia dimenticato di fare un accenno anche alla scomparsa in questi giorni di Emilio Banchi, indimenticato presidente della Circoscrizione e del Tribunale diritti del Malato e uno dei fondatori di Effetto Venezia !

  3. # Karl

    Ecco bravo
    però eccome pure si sono ricordati ringraziando qualcuno con le sue critiche
    di non fare venire la Banda della “Folgore”
    vero signor Giannini

  4. # Grande James

    Grandissimo James Senese, uno dei più grandi artisti che Livorno abbia mai ospitato.
    Questo si che è un concerto.

  5. # beitempi

    non c’è ombra di forze dell’ordine.. le sbarre con i vigili sono inutili! chiunque può entrare! con tutto quello che succede sarà il caso di fare qualcosa sindaco?