Cerca nel quotidiano:


Il Museo della Città fa il pieno di visitatori

Oltre 4mila visitatori in piazza del Luogo Pio in occasione dell'apertura gratuita dei musei (prima domenica del mese). Belais: "Ma è un peccato aver visto la maggior parte degli esercenti chiusi"

Lunedì 7 Maggio 2018 — 19:49

Mediagallery

Boom di visitatori al Museo della Città in piazza del Luogo Pio. In occasione della prima domenica del mese, 6 maggio, giorno in cui le strutture museali e i luoghi di cultura hanno l’ingresso gratuito, sono stati oltre 4mila i visitatori (foto Lanari) con la coda che nel pomeriggio è arrivata in mezzo alla piazza. Un dato che premia la neonata struttura (inaugurazione 30 aprile) con il suo percorso espositivo situato nel cuore del quartiere Venezia all’interno di un grande deposito oleario del ‘700 con ampi ambienti e volte a crociera, un tempo adibiti alla conservazione dell’olio. Un dato che fa gongolare l’assessore Belais raggiunto telefonicamente da Quilivorno.it di ritorno da Roma dove ha ritirato personalmente la Bandiera Blu (clicca qui). “Sono numeri che ci riempiono enormemente di orgoglio. A cui si devono aggiungere i 3-400 studenti che frequentano la biblioteca ogni giorno. Che possano questi numeri ridare fiato all’economia degli esercizi commerciali intorno. E’ stato un peccato aver registrato come domenica 6 maggio la maggior parte degli esercenti fossero chiusi. La caffetteria? Il locale è stato assegnato. Non manca molto all’apertura”. Intanto è qui che attraverso oggetti, immagini, installazioni e supporti multimediali migliaia di livornesi hanno deciso di trascorrere la domenica ripercorrendo la storia di Livorno fra la memoria antica e recente.

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # Pisano

    Mamma mia cuginetti… e tanto avete piazza dei miracoli…

    1. # Polifemo

      Pensare che una torre costruita male si è trasformata in capolavoro è veramente paradossale

    2. # Morchia

      Siete famosi nel mondo perchè avete sbagliato a costruire una torre… fai te

    3. # Andrea

      Continua a bruciare vero?

    4. # Franco

      Ma poi visto che avete tutto voi mi spiegate come mai Pisa fa la metà degli abitanti di Livorno? Ahh ho capito… A Pisa siete così avanti che siete dovuti fuggire tutti verso Cascina!!! Del resto a forza di affittare come strozzini le case ai poveri studenti non siete più in grado di vivere nella vostra città degli eccessi! Come la metro costruita fra stazione e aeroporto… Uno sperpero inutile dal momento in cui esisteva già un treno analogo! Voi che avete un mega ospedale nel deserto dove le informazioni vengono date solo dai vuccumprá a decine che bivaccano…
      Signori, Pisa è inospitale!!! Vi attaccate alla torre, all’ ospedale, all’ aeroporto, all’ università e alla storia ma ci vivete male anche voi pisani!!! Voi sembrate gli italiani all’ estero che ricordano la patria senza poterci tornare… A fuggire da Pisa avete trovato l’ America! E invece di pensare solo alla torre date una sistematina a quel campanile sul ponte di mezzo che sono 200 anni che necessita di una pitturatina! Fa veramente schifo nel cuore della vistra città blasonata nel mondo! Almeno a Livorno nessuno si aspetta nulla e alla fine quasi quasi ci resterebbero tutti…

    5. # Tamerice

      Poveracci….. andare a fa il bagno in piazza dei miracoli vai!!!

  2. # Verrai Dino

    Speriamo duri ma temo si l’Effetto novità e curiosità. Il Museo Fattori nelle domeniche gratuite fa poche centinaia di visitatori.

  3. # @dlblsn

    quando è gratis è gratis ecco perché in tanti

    1. # Giuseppe

      La cultura deve essere gratuita, è una questione di civiltà

    2. # Zizzi 1955

      Purtroppo è proprio così ….. da queste parti gratis anche la broncopolmonite, figuriamoci l’ingresso ad un museo specialmente se la giornata non consente di andare a sdraiarsi sugli scogli. Inutile continuare a polemizzare con i “cugini” pisani, a livello culturale e storico siamo purtroppo lontani anni luce ….. è ora che qualcuno se ne faccia una ragione.

  4. # Traf

    Pisano. Su ogni articolo metti un commento. Scommetto che poi vieni a leggerti e sei contento che qualcuno ti consideri…

  5. # Nedo

    Bellissimo, davvero: ho solo una paura, credo altamente fondata: quanto ci mettono i soliti vandali/ubriachi/ignoranti/incivili a fare scritte sui muri o rompere qualcosa all’accesso?
    Non sarebbe il caso di chiudere l’accesso all’area antestante negli orari di chiusura del museo?

  6. # Malizioso Troll

    La domenica vanno al mare anche gli esercenti di Venezia, dé… E regali fii…

  7. # Libero

    Gli oggetti esposti dentro le vetrine della sezione archeologica-etrusca-romana, dovrebbero essere contrassegnati con, accanto a ciascuno di essi, un numero identificativo che corrisponda alla loro descrizione apposta sulle didascalie che li descrivono e che compaiono esternamente, sulle loro vetrine.
    Questo per facilitare e velocizzare al visitatore, la loro identificazione!

  8. # nacci

    Pisano,guarda che si si chiama PIAZZA DEL DUOMO,è detta piazza dei miracoli…………o che pisano sei se te lo deve dire un livornese???comunque è vero,non abbiamo una piazza bella così,ma abbiamo piazza della repubblica,il ponte più largo d’europa,detta “del voltone”,abbiamo i fossi medicei(voi solo fossi),siamo l’unica città ad avere due(DICO DUE) fortezze in centro….sei sempre arrabbiato perchè i medici preferirono Livorno a Pisa???

  9. # roberto

    tutti si lamentano quando gli esercenti sono aperti per il chiasso che fanno ed ora vi lamentate perche’ erano chiusi.

    1. # Malizioso Troll

      Dé, non si sarebbe a Livorno!

  10. # Franco

    Comunque io ci sono andato sabato con la mia compagna e abbiamo speso 16 Euro! L’ ho fatto per dare un contributo al mantenimento di questa struttura. Vorrei sapere quanti, visto l’ ingresso gratis, di sono sprecati di comprare almeno un gadget…
    Vorrei ricordare che non conta andare in 4000 quando è gratis ma in almeno 50 quando si paga. Tanta gente a gratis non fa notizia né successo…

    1. # Giacomo

      Franco lodevole il tuo senso civico ma non si può pensare che la struttura venga “mantenuta” dal buon cuore delle persone come te; la struttura possibilmente si dovrebbe mantenere grazie ad un flusso costante di turisti (in quanto i livornesi una volta visitato difficilmente ci torneranno), e il flusso di turisti si fa facendo “sistema”, ovvero comunicazione e iniziative ad esempio per connettere il museo alle migliaia di croceristi che scendono ogni stagione, spero che al governo cittadino si siano organizzati.

      1. # Franco

        …Ed io spero che siano organizzati anche per potare le erbe di mezzo metro che invadono ogni spazio verde della cittá. si aprono musei interessantissimi e non si potano mai le aiuole. brutto davvero anche il nuovo spazio verde “si fa per dire” davanti ai 4 Mori! proprio il simbolo della cittá che si ritrova appunto in bozza proprio esposto nel museo…
        la classica cravatta al maiale!

  11. # stefano 59

    Se i commercianti stanno spesso chiusi la domenica quando ci sono i croceristi vuol dire che economicamente tanti di loro non se la passano male…

  12. # Kristy

    Ottimo. Però i visitatori hanno occupato in modo incivile, i posto auto dei residenti, neanche un vigile.