Cerca nel quotidiano:


Il “Premio Ciampi” scalda i motori: il programma

Sabato 12 Novembre 2016 — 19:17

Mediagallery

di Anna Campani

“Tu esci, noi dobbiamo parlare di poesia”. Si riassume in questa frase, pronunciata ormai tanti anni fa, il rapporto tra il nostro Piero Ciampi, al quale da ventidue anni è dedicato uno dei premi più importanti della nostra città, e Leonard Cohen, gigante della canzone d’autore, scomparso pochi giorni fa. Piero e Leonard si sono conosciuti a Parigi, nei bistrò dove il nostro concittadino si esibiva (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il programma).
Leonard fu rimasto da subito affascinato dalla musica di Piero e pronunciò poi quelle parole negli ’70 in un nuovo incontro, corredato da un inchino, nel quel di Roma. Un aneddoto che racchiude in sé tutto il significato del grande autore livornese, al centro di quei racconti appassionati, che Franco Carratori ha esposto durante la conferenza stampa di presentazione della ventiduesima edizione del premio Ciampi. Un’edizione che ha scavato in quella che era una grande passione di Ciampi, il Jazz. Una scelta questa, di dipingere Piero tramite il jazz, avvenuta dopo ricerche e testimonianze di quella sua inclinazione in una Livorno del dopo guerra, in fase di ricostruzione, molto condizionata dalla presenza americana e di molte generazioni che in quegli anni rimasero folgorati da quella musicalità che folgorò lo stesso Piero.

20161112_125027“Nel suo ultimo album “Piero Ciampi dentro e fuori” basti ascoltare la traccia conclusiva “Momento Poetico”, dove Ciampi recita una poesia accompagnato da un sottofondo Jazz, per comprendere quanto questo tipo di musica abbia fatto da sempre parte di questo artista” ha raccontato Franco Carratori, direttore artistico e presidente di giuria del premio. Un percorso, quello del Jazz, che va a concludersi con l’uscita del Cd “Fino all’ultimo minuto” del Quartetto Livorno, che rappresenta con tre punti focali le passioni di Ciampi. Il contrabasso, Il trombone e il titolo stesso dell’album.

Il Premio Ciampi prenderà il via il prossimo 19 novembre e si protrarrà fino al 26 novembre, dove cantautori e gruppi si esibiranno in varie location cittadine, onorando e esponendo la musica e la vita artistica di Ciampi.

“Questo premio concede grande lustro alla nostra città. – Ha esordito l’assessore alla cultura Francesco Belais, del comune di Livorno. Un premio, questo, di vitale importanza. Il nostro obiettivo è che cresca sempre di più, per questo confermo l’impegno dell’amministrazione comunale”.
Un premio che ricorda e omaggia uno dei tanti nomi importanti di Livorno che hanno disegnato con la loro arte la nostra città.
“Abbiamo Modigliani, Mascagni, Ciampi – continua l’assessore – abbiamo tutta l’intenzione di lucidare al meglio i gioielli della nostra città. Per questo in collaborazione con il pianista Andrea Pellegrini del “Quartetto di Livorno” abbiamo progettato l’affissione di una targa commemorativa in Via Roma 1, casa di Piero Ciampi. Una targa che speriamo di poter sfoggiare il prima possibile, proprio davanti alla residenza che fu di Modigliani”.

“La targa sarà realizzata da Chiara Carboni, Riccardo Bargellini si occuperà del logo del Premio, che è anche colui che ha realizzato le illustrazioni del nostro Cd – Spiega Andrea Pellegrini, pianista del Quartetto Livorno – che continua – Vorrei sottolineare, riferendomi proprio a Ciampi, a quanto sia importante tenere a casa i nostri talenti, i nostri artisti, lo stesso Ciampi lasciò Livorno, stufo di questa città. Noi dobbiamo impedire che questo avvenga per coloro che saranno i nostri artisti di domani, il nostro futuro in questo campo”.

20161112_125114 “Volevo esprime la mia profonda ammirazione per la determinazione di Mangoni, presidente ASS. Premio Ciampi e di Franco Carratori per il lavoro che stanno svolgendo con non poche difficoltà che noi del settore conosciamo bene. Qua non si tratta soltanto di competenze ma anche di passione, sono davvero orgoglioso non solo come addetto ai lavori, ma anche come cittadino di Livorno” ha commentato Marco Leone, fondazione teatro Goldoni.

Presente alla conferenza anche Carlo Vitti, Fondazione Livorno, che da anni finanzia il Premio:

“Voglio complimentarmi con l’organizzazione, i risultati ottenuti sono sempre di grande livello. E’ questo che noi ricerchiamo quando decidiamo di finanziare dei progetti, la qualità e questo Premio ha sempre avuto tutte le carte in regola. Siamo convinti e onorati che la nostra fondazione continuerà a finanziare il Premio, anche negli anni futuri”.

I VINCITORI DEL PREMIO CIAMPI 2016

Quartetto Livorno (Premio Speciale 2016)

Sara Romano (Vincitrice Premio Ciampi 2016)

Esterina (Premio Miglior Cover Piero Ciampi)

I vincitori si esibiranno nella serata conclusiva, il prossimo 26 Novembre, presso il Teatro La Goldonetta. La serata con inizio alle ore 20.45 sarà presentata da Paolo Pasi. Tra gli ospiti sul palco anche Scott Hamilton uno tra i maggiori esponenti del jazz contemporaneo.

Tra le iniziative collaterali del Premio, il concerto inaugurale di Cosmo il 19 novembre al The Cage Theatre.

 

Riproduzione riservata ©