Cerca nel quotidiano:


In bici con il chirurgo
che gli salvò la vita

Magrini, 23 anni, salvato all’ospedale di Livorno dopo uno pneumotorace spontaneo percorrerà con il chirurgo 664 chilometri per dimostrare che “la vita continua”

Giovedì 29 Settembre 2016 — 16:41

Mediagallery

Partirà il 30 settembre alle 8.30 dall’ingresso dell’ospedale di Livorno l’avventura a due ruote dal titolo “Una bicicletta per non arrendersi” di Francesco Magrini, un ragazzo di 23 anni colpito nel 2014 da pneumotorace spontaneo, e organizzata per raccogliere fondi destinati alle persone colpite dalla stessa patologia (foto all’interno della gallery in fondo all’articolo). Magrini ha voluto cominciare proprio da dove è ripartita la sua nuova vita e per questo, ad affiancarlo alla partenza, ci sarà anche Gianfranco Menconi, il chirurgo toracico che l’ha operato, salvato e soprattutto permesso di tornare alla sua grande passione per le due ruote. E proprio per dimostrare che anche dopo un collasso di polmone la vita può riprendere Magrini completerà con la sua bicicletta otto tappe, comprendo una distanza complessiva di 664 chilometri che lo porteranno prima fino a San Pietro per poi concludere il suo percorso venerdì prossimo a Montecatini Terme al Festival della Salute.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Simo

    Grande!!!

  2. # Marco F

    Un grande professionista il dott Menconi al quale non posso che dire grazie per avermi “regalato” 3 anni in più insieme a mia mamma.
    Grande