Cerca nel quotidiano:


Ipotesi due licenziamenti in Aamps: i dettagli

L'assessore Lemmetti: "E' una scelta puramente aziendale in cui l'amministrazione non intende mettere bocca in alcun modo". Il consigliere Mazzacca: "Risparmio di 750.000 euro fino al 2021, quando si concluderà la fase concordataria"

Venerdì 16 Dicembre 2016 — 06:53

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Aria di licenziamenti in Aamps? Da quanto è trapelato il 15 dicembre in Consiglio comunale sembrerebbe proprio così. I primi a sollevare la questione sono stati i consiglieri di Livorno libera Giuseppe Grillotti e Alessandro Mazzacca. “In questi ultimi giorni è girata la notizia di due presunti licenziamenti in Aamps – ha fatto sapere Grillotti – di due persone con contratto a tempo indeterminato per giustificati motivi oggettivi”. “Di tutto ciò i sindacati non sono stati informati di niente – ha rincarato la dose Mazzacca – e ad aggravare la situazione è la motivazione per la quale si licenzierebbero i due dipendenti: risparmiare 150.000 euro all’anno, per un totale di 750.000 euro fino al 2021, quando si concluderà la fase concordataria. Ci era stato detto che la forza lavoro, col concordato, sarebbe stata conservata senza fare nessun taglio invece non è assolutamente vero. Fatto grave che creerebbe un precedente ancor più grave, invitiamo a prendere provvedimenti immediati altrimenti sarà ostruzione su tutti i fronti”. “Sarebbe la prima volta che due persone assunte a tempo indeterminato – ha osservato il capogruppo del Pd Pietro Caruso – verrebbero licenziate senza una motivazione plausibile in un’azienda partecipata così importante”. Nonostante le sollecitazioni dei gruppi consiliari il sindaco non ha risposto alle richieste di chiarimento che da più parti gli sono arrivate. In serata è tuttavia arrivata una dichiarazione dell’assessore alle partecipate Gianni Lemmetti: “La decisione del Consiglio di amministrazione di Aamps di procedere con il licenziamento per giustificato motivo oggettivo di due quadri – si legge nella nota – è una scelta puramente aziendale in cui l’amministrazione non intende mettere bocca in alcun modo”.
Ma come siamo arrivati a questa decisione? Il 28 novembre scorso Aamps (l’azienda è in concordato) ha chiesto al Tribunale di Livorno l’autorizzazione a procedere ad una razionalizzazione del personale. Richiesta a cui è seguito un sostanziale beneplacito da parte del Tribunale visto che si tratta di “ordinaria amministrazione”. “Oggi a loro domani ad altri – è lo sfogo di Stefano Venturini della Uil – ma non ci avevano detto che non avrebbero licenziato nessuno?” “È davvero un’operazione conveniente come dicono? A mio avviso è invece un gesto folle e irresponsabile che rischia di fare saltare il concordato – è la posizione di Giovanni Golino della Cgil – Siamo venuti a sapere per caso, attraverso un’azienda dell’indotto, quanto stava accadendo. Da notare anche la scelta della data: tra poco meno di una settimana, mercoledì 21, ci sarà l’incontro con i creditori di Aamps che si dovranno esprimere sull’offerta fatta dall’azienda”. Intanto i lavoratori della società dei rifiuti si sono riuniti in assemblea per decidere le eventuali azioni da intraprendere. Mentre il 16 dicembre è attesa in commissione consiliare la consigliera del cda di Aamps Paola Petrone, dalla quale i sindacati si augurano che possa arrivare la notizia del ritiro della proposta di licenziamento.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # grillinodeluso

    Grandi deh….il cinque stelle dice di espellere tutti gli indagati e invece a Livorno li promuove a direttori generali…..perché se qualcuno se lo fosse scordato la signora Petrone è indagata per abuso di ufficio. Poi un altra curiosità….150000 euro di risparmio sono al netto dello stipendio del nuovo direttore o no ? Perché se devo licenziare due persone e risparmiare 150000 euro ma poi devo pagare un nuovo direttore che minimo prenderà questa cifra non è che tornino tanto i conti…mi sembra la solita manovra con cliché grillini (vedi Raggi) per sistemare gli amici….tra l’altro in questo caso una delle più convinte incenetoriste d’Italia….se era un fenomeno vedrai a Milano se la tenevano….solito baraccone…..solita politica….personalmente deluso di aver votato questi qua….peggio del PD.
    Lemmetti e Nogarin come Ponzio Pilato, quando li pare su aamps mettono bocca quando li pare no…..

    1. # Bobone

      Scusate, ma e’ solo da oggi che si va su tutti i giornali, blog, web, twitter e Facebook se ti vogliono licenziare ?
      Perché credo che a livorno ci siano a migliaia di persone che 75.000 di stipendio non l’hanno neanche mai sognato, figuriamoci visto (e qui stiamo parlando solo di quadri che portano a casa 75.000 euro…immaginiamoci cosa prendevano i dirigenti), e si sono ritrovate in mezzo a una strada dalla sera alla mattina.
      Sono forse dei lavoratori speciali quelli di AAMPS? Hanno dei diritti che tutti gli altri lavoratori non hanno?
      Concludo che avete massacrato Nogarin perché ha assunto delle persone all’AMPS, ora lo volete massacrare perché FORSE, SEMBRA, si DICE che vorrebbe licenziarne due.

  2. # Dilvo

    È stato esagerato troppo prima, assumendo troppo personale “inutile ” e ora succedono queste cose.
    Per quanto mi riguarda non mi sembra giusto licenziare così, magari trovate gli un’altro tipo di lavoro dove sono più produttivi e magari costano un po’ meno . 60 mila euro l’anno sono circa 4500 euro il mese nette….dovrebbero lavorare parecchio….

    1. # elit

      60000 euro lordi anno non sono 4500 euro netti al mese. Anche 75000 euro annuì al netto sono poco più della metà.

      1. # Dilvo

        rifai conti meglio.

  3. # Maurizio

    Se l’Azienda e’ in difficolta’ perche’ non tagliare qualche stipendio d’oro? Mi sembra una cosa fatta nel modo giusto, era tanto che si parlava di stipendi esagerati!

  4. # Sistavameglioquandosistavapeggio

    Ex art. 18 ….. I benefici del jobact……

  5. # Ceccp

    Per risanare i bilanci tutto ciò che è veramente zavorra va tolto. Il sindacato deve tutelare il lavoratore che lavora.

  6. # watson

    Cosa c’è di strano ? Lo stesso ex Sindaco Cosimi licenziò il responsabile amministrativo dell’Aamps che poi fù incomprensibilmente riassunto dal nuovo Sindaco Nogarin !

  7. # mike

    quindi significa che in due all’anno prendono 75 mila euro che al mese calcolando anche le tredicesima e quattordicesima quindi 14 mensilità fa 5,357 alla faccia!!!! chi gli ha fatti questi stipendi? e in più’ vorrei sapere quali sono i loro compiti per giustificare uno stipendio del genere..
    Poi vorrei chiedere al sig. grilloti e mazzancca ex movimento se restituisco un parte dei loro stipendi come promesso quando si facevano propaganda per andare come consiglieri e hanno preso il voto dai grillini ??
    Ragazzi questi sono stipendi d’oro per fare cosa??? svegliamoci !!!!!!

    1. # Aldo

      Su 75.000 di costo personale quasi la metà va diretta alla stato, l’altra parte è il LORDO del dipendente che non si metterà in tasca più di 1.700€ al mese.

      1. # Dilvo

        come minimo sono tra 2500 e 3000….fatevi due conti ammodino
        1700 al mese sono 20400 euro in un anno ci metti la tredicesima metti 22 mila netti sono 45 mila lordi….quelli altri li vorrei avere io….

  8. # Max

    Effetti del Job Act roba di Renzi …Mi chiedo ma perché quelli del PD si lamentano dal momento che viene applicata la legge fatta dal proprio Guru atta a salvaguardare casta banche ecc ledendo ogni diritto a un lavoratore?
    Siamo proprio in Italia

  9. # w la coerenza

    Indipendentemente dalle motivazioni che possono essere giuste o sbagliate, rimane il fatto che Nogarin e Lemmetti promisero solennemente e pubblicamente che con il concordato non si sarebbe perso neanche un posto di lavoro,quando si dice la coerenza,sinceramente mi sfugge come possano la base ed i vertici del movimento continuare a difendere questi comportamenti,il M5S livornese assomiglia tanto al PD 2.0 di Renzi promettere e poi fare il contrario di quanto promesso,dopo che a livello nazionale abbiamo assistito al “Letta stai sereno io non farò mai il presidente del consiglio senza essere votato dai cittadini” qui a Livorno stiamo assistendo al “lavoratori AAMPS state sereni con il concordato sono garantiti tutti i posti di lavoro”

  10. # Lettore

    Il consigliere mazzacca da che parte sta? I dirigenti a differenza dei semplici impiegati possono essere licenziabili se non raggiungono obbiettivi o se ritenuti inutili…troveranno altre occasioni di lavoro.

  11. # letizia

    D’accordo sul taglio degli stipendi d’oro…ma sui giornali si parla di un nuovo direttore…ha ragione grillinodeluso…i conti non tornano

  12. # boh

    Watson..di strano c’e’ che licenzio due e assumi un nuovo direttore…..

  13. # ALF

    Tutto troppo facile. Ora che AAMPS è in difficoltà, si pensa a tagliare i posti di lavoro. In AAMPS (secondo ultimo aggiornamento) ci sono 10 quadri (nemmeno al museo d’Orrsay a Parigi), 5 persone di livello 8, 24 persone di livello 7a e 7b, e così a scendere. Ma tutti questi impiegati, che immagino abbiano un costo bello alto, ma chi li ha assunti?. Se consideriamo che in organigramma ci sono 19, persone che hanno posizioni organizzative (poi qualcuno mi deve spiegare cosa organizzano 19 impiegati), salta subito agli occhi il bel carrozzone che è AAMPS. Poi qualcuno si meraviglia se hanno chiesto il concordato!!!

  14. # mike

    Due persone 150 mila l’anno? quindi 75 mila a testa , quindi 6250 euro al mese …..pero’ bello stipendio cosa fanno all’intendo del aamps per guadagnare queste cifre ?? chi gli ha assunti ??chi sono questi due personaggi ?
    poi vorrei chiedere a Giuseppe Grillotti e Alessandro Mazzacca se restituiscono un parte dello stipendio come promesso quando si sono candidati al consiglio comunale con il moviemento 5 stelle e poi hanno cambiato casacca .
    Ora difendono anche stipendi d’oro ma dai ! bella faccia tosta pero’

    1. # w la coerenza

      Invece Sindaco ed assessore (indagati che però non si dimettono e poverini gli rubano anche i pc ed i telefonini lasciati in macchina)che promisero che non si sarebbe perso neanche un posto di lavoro un ce l’hanno mica la faccia tosta noooo!!!!.Io non entro nel merito se siano giusti o meno gli stipendi, ed licenziamenti,entro nel merito che questo Sindaco e l’assesosre promisero pubblicamente delle cose e poi non hanno mantenuto le promesse (strano puzza tanto di vecchia politica),e quando Lemmetti dice che la giunta non mette bocca nelle scelte AAMPS si dimentica poverino che il vecchio CDA Iacomelli e Di Gennaro (messi li dal Sindaco)furono licenziati perchè non sottostavano ai dictat della giunta , quindi quando gli pare ci mettono bocca e quando gli pare allora loro non ce la mettono.Io non c’è lo mica con loro, io ce l’ho con chi continua a difenderli.

      1. # Brando

        Si può anche non difenderli ma qual è l’alternativa in questa Italia super corrotta?

        1. # w la coerenza

          Hai toccato il punto il M5S era la nostra speranza ma visto quello che stanno combinando qui a Livorno e Roma,un si sa più chi votà

  15. # floyd

    In Italia non si vuole capire che se un’azienda abbisogna (ad esempio) di 100 dipendenti non ne può tenere 200 solo per dare posti di lavoro, alla lunga si fallisce e ci rimettono tutti. Un conto è creare lavoro, altro conto è dare posti di lavoro.

  16. # ago&filo

    BRAVO MIKE!!!!! condivido in quanto ritengo che ad oggi dobbiamo pensarla come te ; troppi comandanti e poca
    truppa, perche’ non assumere dei giovani al posto dei famosi quadri? persone che abbiano voglia di lavorare
    senza “quelli” che controllano e con stipendi d’oro. Iniziamo a tagliare i rami secchi mettendo persone di buona
    volonta’ con stipendi inferiori.

  17. # Stefano74

    Spero proprio che chi ha clamorosamente sbagliato i conti lo abbia fatto perché non sa e non per difendere l’indifendibile…. € 150000,00 all’anno sono € 75000,00 di stipendi , dato che sono riferiti aa due persone, sono € 35000,00 all’anno a persona che tenendo di conto di tredicesima e quattordicesima fanno € 2.500,00 LORDI al mese ai quali applicare (come a tutti i dipendenti nel pubblico e privato) la tassazione che porta a € 1.400,00 al mese . Due semplici impiegati !!! Altro che risparmio, qui si colpisce gli anelli deboli e i lavoratori. Invece, per direttori generali, dirigenti, consulenti, e altro, ben altri stipendi sono stati concessi … Alla faccia del “sono dalla parte dei cittadini” !!!

    1. # mike

      O e’ scritto male l’articolo o hai letto male , dice due persone 150 mila euro a l’anno e diviso 2 fa 75 mila a testa, perché dividi nuovamente 75 mila per due ??
      quindi 75 mila tassati calcolando le 14 mensilità fa 4,131 netto
      “licenziamenti in Aamps – ha fatto sapere Grillotti –DI DUE PERSONE con contratto a tempo indeterminato per giustificati motivi oggettivi”. “Di tutto ciò i sindacati non sono stati informati di niente – ha rincarato la dose Mazzacca – e ad aggravare la situazione è la motivazione per la quale si licenzierebbero i due dipendenti: per risparmiare 150.000 euro all’anno, per un totale di 750.000 euro fino al 2021, quando si concluderà la fase concordataria.

      1. # ALF

        Mike non è così. Se fosse come tu dici avrebbero una tassazione del 22%. Il netto su un lordo di 75.000 è di circa 3.100 Euro mensili su 14 mensilità (salvo benefit). Comunque io farei volentieri a cambio.

  18. # w la coerenza

    Comunque visto quello che stanno facendo a Livorno e a Roma, se gli va bene alle prossime lezioni prendono la metà dei voti.Onestà,onestà,onestà questa sconosciuta (per il M5S)

  19. # israel hands

    caro Caruso la motivazione ci vorrebbe anche per spiegare come mai si assumono due persone a 75000 euri cadauno l’anno che, specialmente di questi tempi e considerato che come dirigenti non mi pare davvero che abbiano fatto sfracelli viste le condizioni in cui versa aamps, mi pare davvero tanto

    1. # Brando

      No,invece sfracelli li hanno proprio fatti…

  20. # Michele

    Non ho letto il motivo per il quale i due sono stati licenziati, ossia per giusta causa o per ristrutturazione dell’azienda, e quindi riduzione del personale cioè’ dei costi. ( in questo caso c’è solo da augurare ai due di trovare un nuovo lavoro al più presto).
    Ciò che mi stupisce è che noi livornesi o siamo sempre dalla parte del povero lavoratore licenziato, anche se ha rubato, mal lavorato, non lavorato od altro, oppure siamo contro il dirigente che essendo un odiato colletto bianco guadagna più dell’operaio e quindi non serve e se ne può stare a casa.
    Forse servirebbero aziende con il giusto numero di lavoratori che lavorano ( nelle rispettive mansioni), dove ognuno ha diritti ma anche doveri da onorare. Non esiste al mondo un privato che spenda più di quel che guadagna o amministrazione pubblica che tolleri all’infinito l’incapacità delle partecipate. ( tranne a Livorno????)

  21. # Ale

    i quadri non sono coperti da articolo 18 , come non lo sono i dirigenti , non conosco i contratti di aamps , ma un dirigente guadagna tanto anche perche’ puo’ perdere il lavoro solamente se il consiglio o la dirigenza lo ritiene opportuno , cosa c’e’ da scandalizzarsi , magari succedesse piu’ spesso nel pubblico, se l’azienda e’ in crisi da anni vuol dire che chi prende decisioni fino ad ora ha sbagliato e si deve trovare un’altra azienda .

  22. # Fabro

    Ma potrebbero anche essere licenziati politici direttori e dirigenti che hanno permesso l’ingigantimento della struttura direttiva di AAMPS senza che ce ne fosse bisogno.

    1. # Michele

      Nelle amministrazioni pubbliche mi citi un esempio di responsabilità individuale?
      Pensa che non si poteva neanche licenziare nel pubblico davanti ad evidenti responsabilità , tipo assenteismo!!!
      RIFORMARE NO????

  23. # Comunist

    Boia o quanto guadagnano? L’importante è che non tocchino quelli che guadagnano 1200, questi ricconi qui possono anche stare a casa!

  24. # Italo

    Personalmente non sapevo che lavoratori dipendenti, anche se quadri, potessero guadagnare 75.000 euro l’anno. Mi domando quali sono le loro attuali mansioni e che tipo di responsabilità esercitano. Mi domando quanti altri quadri ci sono in Aamps.Mi sembra di vivere in un mondo capovolto. Cosa fanno allora i dirigenti e quanto guadagnano? Mi piacerebbe conoscere l’organigramma di Aamps e relativi stipendi prima di giungere a conclusioni scontate . Una cosa è certa, Aamps è al tracollo finanziario, chi ha permesso un simile scempio forse non pagherà mai, ma è pur sempre doveroso intervenire e correggere gli errori fatti nel passato e per poter dare speranza e futuro a questa azienda ed ai loro incolpevoli dipendenti.