Cerca nel quotidiano:


Andrea Camilleri a Livorno (1957-1963), incontro a Villa Maria

L'incontro di Una giornata particolare di venerdì 15 alle 18,30 in via Redi 22 sarà dedicato al racconto della presenza di Andrea Camilleri a Livorno attraverso alcuni documenti relativi al Centro Artistico Il Grattacielo, all'interno del Fondo La Salvia

Martedì 12 Novembre 2019 — 16:24

Mediagallery

Venerdì 15 novembre alle 18.30 l’incontro di Una giornata particolare, la rassegna della Biblioteca Labronica con sede di Villa Maria, a cura di Coop. Itinera, sarà dedicato al racconto della presenza di Andrea Camilleri a Livorno attraverso alcuni documenti relativi al Centro Artistico Il Grattacielo, all’interno del Fondo La Salvia. La direttrice artistica del Centro, Eleonora Zacchi, attrice, regista e drammaturga, ripercorrerà la storia della nascita di questo spazio culturale, attivo dal 1957, con sede in piazza Attias e trasferito successivamente in via del Platano, dove è attivo ancora oggi.

Andrea Camilleri, recentemente scomparso, classe 1925, è stato uno scrittore, sceneggiatore, regista e drammaturgo. Ha insegnato regia all’Accademia nazionale d’arte drammatica. È stato il primo a portare Beckett in Italia e a lui si devono le rappresentazioni teatrali di testi di Ionesco, Adamov, Strindberg, T. S. Eliot. Majakovskij. Dal 1959 a tutti gli anni sessanta, ha lavorato alla produzione di sceneggiati RAI come tra Le avventure di Laura Storm, Il tenente Sheridan, Le inchieste del commissario Maigret. Poi negli anni Novanta è divenuto lo scrittore più richiesto d’Italia con i romanzi su Montalbano. A Livorno Camilleri arriva nel 1956, per collaborare a un progetto culturale del padre gesuita Egidio Guidobaldi, dell’Istituto San Francesco Saverio di Via del Platano e sarà attivo nella nostra città fino al 1963. Proseguono inoltre le proiezioni collettive del martedì pomeriggio alle ore 17 dedicate ai film su Parigi e i suoi artisti, in concomitanza con la mostra “Amedeo Modigliani e l’avventura di Montparnasse”.

Prossimo appuntamento:

venerdì 22 novembre h 18.30

Arte e paura

da Modigliani a Devil’s Candy passando per La Casa dalle finestre che ridono

con Alessio Porquier e Valentina La Salvia

a seguire cortometraggi sul tema

a cura di FIPILI Horror Festival

Comune di Livorno – Biblioteca Labronica

ORGANIZZAZIONE A CURA DI Coop. Itinera

Biblioteca Labronica di Villa Maria – Centro di documentazione sulle arti dello spettacolo

Via F. Redi, 22 – Livorno  Tel. 0586.219265 [email protected]

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.