Cerca nel quotidiano:


Chiedimi se sono felice, oggi a Porta a Mare

Sarà la psichiatra Patrizia Lensi, intervistata dallo psicologo Nicola Artico, a tenere, venerdì 2 settembre ore 19 a Porta a Mare (via Primo Levi fronte Piazza Mazzini), una lezione di felicità. Ingresso libero

Mercoledì 31 Agosto 2016 — 11:33

Mediagallery

Sarà la psichiatra Patrizia Lensi, intervistata dallo psicologo Nicola Artico, a tenere, venerdì 2 settembre ore 19 Porta a Mare (via Primo Levi fronte Piazza Mazzini), una lezione di felicità. O meglio, a farci riflettere su come è possibile educare la nostra mente a percepire la felicità, una risorsa a cui attingere anche nei momenti in cui tutto sembra andar male.
E’ il secondo appuntamento di “Chiedimi se sono felice”, ciclo di incontri nel salotto di Porta a Mare, promosso dagli esercenti dell’Area Commerciale di Porta a Mare, insieme alla Coop.Itinera.
Ma vediamo chi sono i protagonisti della singolar tenzone: Patrizia Lensi è un’affermata professionista livornese. Recentemente si è dedicata con particolare attenzione al tema dell’abuso minorile. Nicola Artico è uno psicologo livornese, dirige l’Unità Operativa di Psicologia dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest.
Il tema della felicità sarà declinato dunque questa volta secondo l’ottica della mente e psiche dopo la prima piacevolissima conversazione sul tema, tra i due attori Emanuele Barresi (intervistatore) e Daniela Morozzi (intervistata). Quest’ultima ha raccontato della felicità di fare un mestiere in cui si fa divertire il pubblico, ma anche dello sdoppiamento di personalità che ha vissuto, interpretando per 10 anni il personaggio di Vittoria in Distretto di Polizia e la successiva infelicità nel momento in cui, finita la serie, ha dovuto recuperare credibilità come “Daniela”. Ingresso libero.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Digiusto

    cassaintegrato, con sfratto, figlio laureato disoccupato, con moglie che fa le scale: chiedetemi se sono felice.
    Villa con piscina a Montenero, deicimila al mese, Suv, un fo’ nulla dalla mattina alla sera: chiedetemi se sono felice.