Cerca nel quotidiano:


Due giornate di incontri letterari su Modì ai Bottini dell’Olio

Il 31 gennaio e il 1° febbraio saranno a Livorno due importanti storiche dell'arte e docenti universitarie italiane: Elena Pontiggia e Beatrice Buscaroli, entrambe autrici di studi su Amedeo Modigliani

Lunedì 27 Gennaio 2020 — 15:51

Mediagallery

Il 31 gennaio e il 1° febbraio saranno a Livorno due importanti storiche dell’arte e docenti universitarie italiane: Elena Pontiggia e Beatrice Buscaroli, entrambe autrici di studi su Amedeo Modigliani.

Venerdì 31 gennaio, alle 17, nella sala conferenze della biblioteca dei Bottini dell’Olio, Elena Pontiggia terrà la conferenza dal titolo Umanità di Modigliani, la figura dell’uomo, della donna, del bambino nella pittura dell’artista promosso da FAI delegazione di Livorno, in collaborazione con Coop. Itinera. La Pontiggia ha curato il volume Amedeo Modigliani Le lettere, per le edizioni Abscondita. “Questi scritti, nella loro essenzialità – afferma la curatrice -disegnano un ritratto dell’artista più autentico di tante testimonianze romanzate. Dalle lunghe confidenze, pervase di slanci dannunziani e nietzscheani, inviate all’amico Oscar Ghiglia agli inizi del secolo, alle brevi corrispondenze con il suo mecenate parigino Paul Alexandre, dalle righe asciutte e commoventi indirizzate alla madre ai messaggi allegri e disperati mandati al mercante Zborowski”.
Sabato 1° febbraio, alle 16, sempre nella sala della biblioteca dei Bottini dell’Olio, Beatrice Buscaroli presenterà il suo volume dal titolo Ricordi via Roma vita e arte di Amedeo Modigliani, per le edizioni Il Saggiatore, introdotta da Simone Lenzi, assessore alla cultura del Comune di Livorno. L’incontro è promosso dall’associazione culturale Cambiamenti – Livorno, con la collaborazione di Coop. Itinera. “Rigorosa nel ricreare l’ambiente italiano e parigino a cavallo tra Ottocento e Novecento, aperta e acuta nella lettura dei gesti della tecnica artistica, la voce dell’autrice diventa trascinante nel racconto biografico, nel restituire l’intensità con cui Amedeo Modigliani visse, dipinse, scolpì”, si legge nell’introduzione. Entrambi gli eventi vedranno la partecipazione della Libreria Feltrinelli di Livorno. Inoltre nello stesso pomeriggio di venerdì 31 alle 18.00 nella sala degli Specchi di Villa Mimbelli, sarà presentato il volume Beatrice Hastings in full revolt di Maristella Diotaiuti e Federico Tortora con letture di Simonetta Filippi e la partecipazione di Matilde Cini e Anna Maria Panzera, a cura di Caffè Letterario Le Cicale Operose.

Elena Pontiggia – Collabora come critico d’arte a giornali e riviste. Dal 2011 scrive su “La Stampa”. Si occupa in particolare dell’arte italiana e internazionale fra le due guerre e del rapporto tra modernità e classicità. Si interessa agli scritti di poetica, e ha pubblicato numerosi testi teorici degli artisti da Cézanne e dalle avanguardie a Pollock. Nel 1996 ha vinto il premio “San Valentino d’oro” per la Storia dell’arte e nel 2009 il premio Carducci con Modernità e classicità. Il ritorno all’ordine in Europa dal dopoguerra agli Anni Trenta.

Beatrice Buscaroli – Insegna Storia dell’arte alla facoltà di Conservazione dei beni culturali presso l’Università degli Studi di Bologna-Ravenna. Nel 2009 ha curato il Padiglione Italia alla 53a Biennale d’Arte di Venezia. Tra le pubblicazioni ricordiamo: Max Klinger (Ferrara Arte, 1996), Pinacoteca nazionale, Bologna (Il Sole 24 Ore – Electa, 2005), I colori nelle mani (Marietti 1820, 2009).

Riproduzione riservata ©