Cerca nel quotidiano:


In Fortezza Vecchia al via il progetto Smartic

Sabato 1° luglio in Fortezza Vecchia avrà luogo l’evento di lancio del progetto Smartic, Sviluppo Marchio Territoriale Identità Culturale. Ecco il programma della giornata e i dettagli del progetto

mercoledì 28 giugno 2017 06:53

Mediagallery

di Giulia Vicari

Sabato 1° luglio in Fortezza Vecchia avrà luogo l’evento-convegno di lancio del progetto Smartic “Sviluppo Marchio Territoriale Identità Culturale” (in allegato potete consultare il programma) cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale del programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.
A partire dalle ore 9 il via ai lavori di un progetto – al centro una squadra di imprese, per la maggior parte cooperative con capofila la cooperativa Itinera, che si è aggiudicata quasi un milione di euro di finanziamento dall’Unione Europea, a cui si
aggiungeranno 800mila euro di risorse proprie – il cui obiettivo è quello di valorizzare una vasta area che abbraccia la Toscana costiera, la Liguria, la Corsica, la Sardegna e la zona della Francia al confine con la Liguria realizzando un marchio di identità turistico-culturale, sostenibile e attraente, per promuovere e valorizzare i territori stessi.
“È un progetto per noi molto importante – spiega Daniela Vianelli, presidente Cooperativa Itinera – soprattutto perché è indirizzato solo a soggetti privati e noi abbiamo colto questa occasione insieme ad un gruppo di imprese. Siamo 8 in totale, delle quali Cooperativa Itinera è capofila e le altre imprese sono sparse un po’ in tutto il territorio. Ci siamo messi insieme per lavorare ad un progetto comune: la realizzazione di un marchio di identità culturale che identifichi quello che secondo noi è l’accezione di identità culturale: luoghi, spazi, anche tipicamente turistici come alberghi e ristoranti. Ma non solo: anche musei, mercati e tutto ciò che può rientrare nel significato di identitario e che racconta in qualche modo il territorio. Importante è il rapporto con il territorio, quindi nell’incontro di sabato sono chiamati a raccolta tutti i territori che rappresentano il nostro riferimento, come la Regione Toscana, il Comune di Livorno, la Provincia. Racconteremo quello che abbiamo fatto e in più parteciperanno delle testimonianze che collaborano con noi per focalizzare l’attenzione su quello che è Smartic. Ad esempio sarà presente Slow Food con un proprio rappresentante. Durante la giornata ci sarà un piccolo spettacolo dedicato ai territori organizzato da Blow up. Poi dalla Fortezza partiremo con il battello Marco Polo e via mare raggiungeremo il Mercato Centrale, un altro dei luoghi da valorizzare, e lì verrà offerto un aperitivo con sottofondo musicale di canzoni di De Andrè”.
“Il progetto è finanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo – aggiunge Gabriele Benucci, coordinatore e direttore del progetto Smartic – che esiste e finanzia progetti da 25 anni in quest’area. Con la nuova programmazione 2014-2020 è stato previsto il finanziamento per la prima volta di progetti che avessero all’interno soggetti e capofila privati. Smartic è il primo progetto in assoluto in questi 25 anni che prevede la presenza di un partenariato totalmente privato e quindi fa da apripista ad un nuovo “taglio” da dare al programma”.

I partner del progetto sono: Cooperativa Itinera, Pegaso Toscana, Cooperativa Dafne Liguria, Consorzio Due Riviere Liguria, Mida Charter Sardegna, Controllo Qualità Sardegna, CGPME Corsica e CCIF Marseille.

Riproduzione riservata ©

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive