Cerca nel quotidiano:


Incontri con l’autore a Villa Maria

Si rinnovano gli incontri con autori nel Parco di Villa Maria, sede della Biblioteca Labronica Guerrazzi. Quattro giovedì per conoscere da vicino alcuni nuovi autori del territorio livornese

Martedì 2 Agosto 2016 — 17:58

Mediagallery

In questa “Bella Estate” si rinnovano gli incontri con autori nel Parco di Villa Maria, sede della Biblioteca Labronica F.D. Guerrazzi. La Coop Itinera in collaborazione con il Comune di Livorno mette in campo, anzi “in giardino”, un nuovo ciclo di quattro appuntamenti aperti al pubblico, con scrittori del nostro territorio.
Gli autori saranno tutti presentati con la formula dell’intervista, in modo da stimolare lo scambio di idee e di riflessioni, il tutto nella cornice verde del Parco di Villa Maria.
Il calendario prevede 3 incontri ad agosto (4 – 18 e 25) e uno il 1° settembre: sono tutti appuntamenti di giovedì e si svolgeranno alle ore 19.

villa mariaNella Bella Estate 2016 si darà voce a testi letterari, e non solo, e protagoniste saranno la narrativa, la saggistica e temi di attualità come lo sport e l’etica sportiva.
Il primo autore ad essere intervistato sarà Stefano Grandi che ha pubblicato quest’anno con la casa editrice Victoria Iguazu il libro ‘Il Cavaliere e la stella: i tarocchi come guida nella vita. Un testo che ci aiuta a comprendere alcune domande che ci poniamo quotidianamente e che riguardano la prevedibilità e il controllo del nostro futuro, come si legge nel libro: “Da tempi immemorabili l’uomo cerca di leggere nella propria vita il suo destino, e prima ancora cerca di capire se ha un destino, cioè una destinazione nella vita. Si può dimostrare scientificamente che sono innamorato? Si può dimostrare che la sensazione che a volte ci assale di tradire in qualche modo noi stessi, cioè disattendere il nostro destino, sia reale? Secondo me in questo sta l’intimo conflitto tra due visioni della vita, quella materialistica e quella spirituale”.
Gli altri autori che saranno presenti a Villa Maria subito dopo ferragosto, saranno Ilaria e Simone Marchesi (casa editrice Laterza) con il volume “Live in Pompei”, presentato dallo scrittore Simone Lenzi. Il terzo appuntamento è sicuramente una novità: un libro di narrativa più che “corale”. Quarantatrè storie di autori emergenti, anzi neoautori, che con l’apprendistato in una scuola di scrittura creativa ci offrono i loro lavori, freschi e nuovissimi. “Nomen Omen”, 43 stralci di vite, questo il titolo del libro (Mds editore), presentato da Francesco Mencacci e dagli allievi della Scuola Carver di Livorno.
Il primo giovedì di settembre, chiuderà la rassegna la casa editrice Sillabe, (conosciuta in tutta Italia per le sue numerosissime edizioni d’arte) che ci presenta l’intervista che la giornalista Alessandra Bocci ha fatto all’allenatore più noto di questi tempi, Massimiliano Allegri. E’ un testo di buon comportamento, che parla di onestà, lealtà, spirito sportivo e necessità di affrontare e superare sconfitte e propri limiti. Il libro, presentato da Giorgio Billeri, è rivolto a tutti, ma in particolare alle nuove generazioni.

Riproduzione riservata ©