Cerca nel quotidiano:

Condividi:

TU.CU.BE.: quando la scuola diventa lavoro

Sabato 3 Dicembre 2016 — 08:55

di Giulia Bellaveglia

Favorire l’incontro tra la scuola e il mondo del lavoro è da sempre una grande opportunità per i ragazzi che, ancora giovani e inesperti, vengono guidati nell’accesso alle professioni.
Proprio per questo motivo Regione Toscana e Fondo Sociale Europeo hanno promosso e finanziato il progetto TU.CU.BE., acronimo di turismo, cultura e benessere.
L’attività avrà come idea centrale il Life Style Tuscany ovvero l’evidenziare, lavorando, le bellezze culturali, turistiche ed enogastronomiche della regione.
La modalità didattica che seguiranno gli alunni sarà impostata sul “learning by doing”, ovvero “imparare facendo”, attraverso le relazioni che i ragazzi potranno intrattenere con imprenditori e professionisti all’interno delle aziende.
Il capofila del progetto è l’istituto IIS Vespucci Colombo di Livorno (quattro classi) seguito dall’ISIS Einaudi Ceccherelli di Piombino (una classe) e dall’ICTG Cerboni di Portoferraio (tre classi) per un totale di otto classi e centocinquantacinque alunni coinvolti.
A fianco delle scuole collaborano nella fase progettuale e di gestione le agenzie formative dei territori, Itineraformazione, Scuola Italiana Turismo e Cescot formazione fornendo un valido supporto per agevolare la connessione tra scuola e impresa. TU.CU.BE. si inserisce anche nelle attività previste dal Polo Tecnico Professionale “Ar.Co. La cultura del turismo tra costa e arcipelago toscano” di cui tutti i soggetti attuatori fanno parte.
Il periodo di svolgimento del progetto sarà Febbraio 2016 – Fabbraio 2018 e prevede per i partecipanti centocinquanta ore di formazione tra attività di orientamento, formazione in aula e laboratori in azienda.
“Questo progetto prevede per i nostri ragazzi una conoscenza nei vari campi del turismo informatico, culturale ed enogastronomico e la collaborazione con importanti enti quali il Teatro Goldoni e la Pro Loco di Livorno e Quercianella che li guideranno passo passo nel mondo del lavoro.” ha affermato Simonetta Costagliola, dirigente scolastica dell’ISS Vespucci Colombo.
“E’ importante che il progetto venga documentato in modo che si comprenda a pieno l’importanza di avvicinare già in giovane età i ragazzi al mondo del lavoro.” ha aggiunto Grazia Battaglini, dirigente dell’ICTG Cerboni.
Alla presentazione del progetto è intervenuta in conclusione Cristina Grieco, assessore regionale all’istruzione e alla formazione: “La regione Toscana investe molto su questo progetto nella speranza di combattere l’alto tasso di disoccupazione giovanile del nostro paese. Spesso le aziende non assumono perché non trovano figure qualificate per determinate tipologie di professione, oggi voi avete l’opportunità di imparare da subito come ci si muove nel mondo del lavoro, un’opportunità che gli studenti precedenti non hanno avuto e che spero con tutto il cuore sia per voi un momento di formazione, istruzione e anche di divertimento”.

 

Condividi:

Riproduzione riservata ©