Cerca nel quotidiano:


A Villa Maria Francesco Bruni e Simone Lenzi

Prosegue il racconto dei mestieri del cinema. Venerdì 9 agosto alle 18.30 in via Redi 22 ospiti lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni e lo scrittore e musicista Simone Lenzi. L'ingresso è gratuito, al termine drink

lunedì 05 Agosto 2019 16:21

Mediagallery

Prosegue il racconto dei mestieri del cinema promosso da Coop. Itinera alla Biblioteca Labronica di Villa Mariacentro di documentazione sulle arti dello spettacolo: un talk dedicato ai mestieri che gli spettatori in sala non vedono, ma che sono fondamentali per la realizzazione di un film. Per spiegare il passaggio dalla scrittura al film venerdì 9 agosto alle 18.30 in via Redi 22 saranno ospiti lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni e lo scrittore e musicista Simone Lenzi. Entrambi non necessitano di presentazione, ricordiamo che Francesco Bruni ha lavorato come sceneggiatore con il regista Paolo Virzì, con Mimmo Calopresti ed ha realizzato gli adattamenti televisivi per i Montalbano di Andrea Camilleri. Al terzo film come regista, ha vinto il Nastro d’argento e il David di Donatello alla migliore sceneggiatura per La prima cosa bella (2010), il David di Donatello al miglior regista esordiente e il premio giovani per Scialla! (Stai sereno) (2012), il David di Donatello per la migliore sceneggiatura per Il capitale umano (2014) e il David di Donatello giovani per Tutto quello che vuoi (2018). Simone Lenzi ha iniziato nel 1990 a scrivere e cantare per i Virginiana Miller, con i quali ha pubblicato sette album, vincendo un David di Donatello e una Targa Tenco per la migliore canzone. Il suo romanzo di esordio del 2012 dal titolo La Generazione, è stato scelto da Paolo Virzì come soggetto del film Tutti i Santi Giorni, di cui Lenzi è anche co-sceneggiatore, insieme a Virzì e Francesco Bruni. Nel 2017 ha collaborato al film di Francesco Bruni Tutto quello che vuoi, scrivendo le poesie recitate dal protagonista, interpretato da Giuliano Montaldo. Attualmente collabora alla sceneggiatura del nuovo film di Walter Veltroni, con lo stesso Veltroni e Doriana Leondeff. L’ingresso è gratuito, al termine drink.

Prossimo appuntamento: venerdì 23 agosto, h 18.30- Distribuzione e marketing. La parte industriale dell’attività cinematografica con Jacopo Capanna.

FRANCESCO BRUNI – regista e sceneggiatore. Inizia la propria carriera nel 1996, con il film “Condominio”(1991) di Felice Farina. Conosciuto soprattutto per il sodalizio con Paolo Virzì per cui, insieme a Furio Scarpelli e Francesco Piccolo, firma numerose sceneggiature: “La bella vita”(1994), “Ferie d’agosto”(1996), ” Ovosodo”(1997), “Baci e abbracci”(1999), ” My Name is Tanino”(2001), “Caterina va in città”(2003), “N Io e Napoleone”(2006), “Tutta la vita davanti”(2008) e “La prima cosa bella”(2010). Da non dimenticare, le collaborazioni con Mimmo Calopresti per le sceneggiature di: “La seconda volta”(1995, con Nanni Moretti), “La parola amore esiste”(1998 con Gérard Depardieu), “Preferisco il rumore del mare”(2000) e “La felicità non costa niente”(2003). Molto importanti, le sceneggiature curate per: “Le parole di mio padre”(2001) di Francesca Comencini e “Nati stanchi”(2002), “Il 7 e l’8″(2007) e “La matassa”(2009) di Ficarra e Picone. Noto anche nel mondo della televisione, cura l’adattamento dei romanzi di Andrea Camilleri per la serie tv “Il Commissario Montalbano”(1998, 2008) e quelli di Carlo Lucarelli per “Il Commissario De Luca”(2008). Dal 2000 al 2010 è inoltre docente di sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nella sua carriera vanta anche una piccola performance attoriale nel film, “La guerra degli Antò”(1999) di Riccardo Milani. Nel 2011 esordisce alla regia con il film “Scialla! (stai sereno)”, dove al festival di Venezia vince il premio “Controcampo” per i lungometraggi narrativi. Pluripremiato anche nel 2012 con il David di Donatello e il Nastro d’argento come miglior regista esordiente. Nel 2014 ha realizzato come regista il film “Noi 4” e nel 2017 “Tutto quello che vuoi”  con il quale ha vinto il nastro d’Argento 2017 e il David  giovani 2018.

SIMONE LENZI – scrittore e musicista. Nel 1990 inizia a scrivere e cantare per i Virginiana Miller, con i quali pubblica sette album, vincendo un David di Donatello e una Targa Tenco per la migliore canzone. Nel 2008 traduce con Simone Marchesi il primo libro degli Epigrammi di Marziale. Nel 2009, sempre con Marchesi, traduce Un’America di Robert Pinsky. Del 2012 è invece il suo esordio come scrittore, con il romanzo “La Generazione”, dal quale Paolo Virzì trae il film “Tutti i Santi Giorni”, di cui è anche co-sceneggiatore insieme a Virzì e Francesco Bruni. Nel 2013, per Laterza, pubblica “Sul Lungomai di Livorno”, con il quale vince il Premio Satira Forte dei Marmi. Nel 2014 Antonella Ruggiero porta a Sanremo il brano Quando Balliamo, scritto da Lenzi insieme a Roberto Colombo. Come paroliere ha inoltre collaborato anche con DeltaV e Baustelle. Nel 2016, sempre per Laterza, pubblica la raccolta Mali Minori, con cui vince la la 60ª edizione del Premio Ceppo Pistoia. In questi anni tiene seminari sulla forma canzone in diversi ambiti accademici (Scuola Holden, Princeton University, Università di Siena) dai quali ha origine, nel 2017, il saggio “Per il verso giusto. Piccola anatomia della canzone”, pubblicato da Marsilio. Nello stesso anno collabora al film di Francesco Bruni “Tutto quello che vuoi”, scrivendo le poesie recitate dal protagonista, interpretato da Giuliano Montaldo. Nel 2018 esce per Rizzoli il romanzo “In Esilio”. Suoi articoli sono apparsi, nell’ultimo decennio, su molte testate, fra cui Il Tirreno, Repubblica e Il Foglio. In amicizia, è infine comparso come attore per Paolo Virzì (“Tutti i santi giorni”, “La pazza Gioia”) Francesco Bruni (“Tutto quello che vuoi”), e Francesca Archibugi (“Romanzo famigliare”). Attualmente collabora alla sceneggiatura del nuovo film di Walter Veltroni, con lo stesso Veltroni e Doriana Leondeff.

Biblioteca Labronica di Villa Maria – Centro di documentazione sulle arti dello spettacolo. Via F. Redi, 22 – Livorno   Tel. 0586.219265 – [email protected].

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.