Cerca nel quotidiano:


La Camera di Commercio diventa 2.0: ecco gli itinerari turistici sul telefonino

Il software sarà operativo a tempo pieno, dalla prossima primavera, unache permetterà agli eventuali turisti di tracciare un proprio percorso visitativo di tutto il territorio tirrenico

Mercoledì 19 Dicembre 2018 — 12:43

di Filippo Ciapini

Mediagallery

La Camera di Commercio guarda al futuro e presenta un nuovo strumento innovativo di promozione culturale del territorio attraverso i social network (foto di Simone Lanari). Sarà infatti operativa a tempo pieno, dalla prossima primavera, una chatbot della pagina Facebook https://www.facebook.com/MaremmaTirrenoTheSecretHeartOfTuscany/ che permetterà agli eventuali turisti di tracciare un proprio percorso visitativo di tutto il territorio tirrenico. “Per il momento abbiamo messo a disposizione una demo che consenta agli enti di riempire il contenitore di opportunità di Livorno e provincia – ha sottolineato il Presidente CCIA Maremma e Tirreno Riccardo Breda – Non vogliamo replicare un sito informativo, ma vogliamo dare un aiuto interattivo a coloro che vogliono conoscere il nostro territorio”. Questo strumento digitale, quindi, indicherà al possibile turista, straniero e non, una serie di itinerari a tema, dai “Paesaggi che hanno ispirato l’arte” alle dimore più antiche del territorio, passando per l’archeologia industriale e gli “antichi mestieri” scomparsi. “È la prima volta che un ente pubblico propone un progetto di questo tipo nell’ambito culturale – ha detto la respondabile dell’iniziativa Barbara Fondelli – la chatbot, oltre ad essere molto intuitiva, risponderà alle domande in modo chiaro e intuitivo attraverso link e collegamenti”.
Come spiegato da Luca Finocchiario, responsabile tecnico della startup Oimmei, che si occupa di applicazione digitali, basterà infatti contattare la pagina facebook in chat e attendere i vari collegamenti ipertestuali con i percorsi da scegliere. Il criterio di scelta da parte del computer è semplice poichè analizzerà le varie parole chiave che il fruitore ha scritto nel messaggio garantendo precisione, rapidità e facilità d’uso. “È veramente un prodotto unico a livello locale, è anche sinergico perchè necessita della collaborazione di più soggetti – ha concluso Pierluigi Giuntoli, segretario generale CCIA – vogliamo valorizzare i nostri tesori senza sovrapporci ad altri software, è un vero e proprio aiuto al turista”.

Riproduzione riservata ©