Cerca nel quotidiano:


La doccia fredda è per l’Elba, Lions esulta

Lunedì 17 Ottobre 2016 — 17:27

Mediagallery

ELBA – LIONS AMARANTO LIVORNO 12-20
ELBA: Ricci; Pagnini, Colazzo, Morosi Vittorio, Borsi; Piacentini, Zecchini; Ascione, Loria, Scagliotti; Vozza, Candida; Ercolani, Arcara, Amoroso. A disp.: Venturacci, Scutaro, Fabiani, Morosi Giovanni, Concas, Carminelli, Sava. All.: Sans.
LIONS AMARANTO LIVORNO: Di Martino; Uccetta, Esposito, Novi (22′ st Siviero), Gregori (20′ st Spinosa); Gaggini, Magni; Scardino, Cortesi, Ciandri; Favati, Pulaha; Vitali, Sarno, Filippi. A disp.: Lorenzoni, Del Moro, Gragnani Giacomo, Fabbro, Masciullo. All.: Milianti.
MARCATORI: nel pt 11′ m. Esposito, 15′ cp Magni, 20′ m. Borsi, 30′ m. Loria tr. Scagliotti; nel st 9′ m. Esposito tr. Magni, 32′ m. Vitali.
NOTE: espulsione temporanea al 30′ st per Amoroso. In classifica 0 punti per l’Elba (sconfitto con un margine superiore alle otto lunghezze; due mete realizzate) e 4 per i Lions (che ha vinto ed ha segnato tre mete).

Un successo pesante e meritato, dal sapore particolare. Una vittoria che va al di là dei 4 punti conquistati. I Lions si sono imposti 12-20 (2 mete a 3; nessuna delle due squadre ha colto il bonus aggiuntivo) sul non facile campo ‘Scagliotti’ di Portoferraio, contro la temibilissima neopromossa Elba, dimostrando così di saper gettare il cuore oltre l’ostacolo. A Portoferraio, i Lions, al secondo impegno in campionato, hanno giocato un match ricco di sostanza. Rispetto alla precedente uscita, rispetto cioè alla partita persa 14 giorni prima sul campo dell’Etruria Piombino, Scardino e compagni sono parsi in chiara crescita. Ospiti in vantaggio all’11’ con la prima meta personale del talentuoso centro Esposito, a bersaglio dopo una brillante azione al largo. Magni, con un piazzato (15′) allunga: 0-8. Nella seconda metà del primo tempo, è veemente ed efficace la reazione degli isolani. L’Elba, con due mete di cui una trasformata, rovescia il punteggio (12-8 all’intervallo). Al 9′ della ripresa, la seconda meta personale dello scatenato Esposito (trasformata da Magni) permette agli amaranto di effettuare il (definitivo) controsorpasso: 12-15. In situazione di (momentanea) superiorità numerica, i Lions allungano con la meta del pilone Vitali, a bersaglio dopo una prepotente avanzata del pacchetto (12-20 al 30′). I Lions, domenica prossima, ospiteranno I Medicei Firenze cadetti, secondo molti addetti ai lavori la squadra più forte del torneo. In questa terza giornata di C1, girone F, poule 1, successi con bonus per i Cavalieri Prato/Sesto cadetti sul terreno del Cecina (12-29) e dell’Etruria Piombino, in casa con il Cus Pisa (78-5). Riposo per Cus Siena e I Medicei cadetti. La classifica (fra partentesi le gare effettivamente giocate): Cavalieri Prato/Sesto cadetti (2) 10 p.; Cus Siena (2) 8; Etruria Piombino* (3) 6; I Medicei Firenze cadetti (1) 5; Lions Amaranto Livorno (2) e Cus Pisa (3) 4; Cecina (3) 1; Elba (2) 0.*Piombino sconta 4 punti di penalizzazione.

Riproduzione riservata ©