Cerca nel quotidiano:


“Lavorare con dignità”, il calendario 2019 di FABI

informazione a pagamento

Giovedì 27 Dicembre 2018 — 09:00

Mediagallery

Come da tradizione consolidata, anche quest’anno la FABI di Livorno regalerà a tutti i propri iscritti il calendario da tavolo; il titolo scelto per l’edizione 2019 è “Lavorare con dignità”. L’intento è quello di denunciare, attraverso le immagini scelte a corredo dei vari mesi, le condizioni passate e presenti di vita e di sfruttamento nel mondo del lavoro, tenendo viva la memoria ma soprattutto creando in ognuno di noi la consapevolezza che ci sono diritti che vanno tutelati ed esercitati poiché le cose che non vanno possono essere cambiate lottando uniti per la tutela della nostra dignità. Il percorso è diviso in tre parti:

– Il primo quadrimestre è riferito a eventi del passato: esempi di scioperi fatti già a partire dagli inizi di secolo, quando non c’erano sicuramente Contratti Nazionali o lo Statuto dei Lavoratori a dare tutele e, pertanto, lottare significava spesso dover pagare in prima persona le conseguenze di uno sciopero, perdendo il posto di lavoro o a volte, addirittura, sacrificando la propria vita.
– Il secondo quadrimestre è riferito a problematiche e condizioni lavorative del presente: nuove professioni si affacciano nel mondo del lavoro ma anche le condizioni dei lavoratori di aziende multinazionali senza dimenticarci del grave problema del “caporalato” che affligge non solo i braccianti agricoli del sud, che nel nostro immaginario sono rappresentati solo da immigrati, ma che in realtà stiamo scoprendo essere un sistema diffuso anche in altre categorie e anche in tutta Italia. Queste “nuove” professioni, per le loro caratteristiche e peculiarità, sfuggono dalle normative e dai modelli esistenti e hanno necessità di trovare nuove regole di tutela.
– Il terzo quadrimestre è uno sguardo proiettato nell’immediato futuro: sempre più sentiamo parlare di industria 4.0, di informatizzazione, intelligenza artificiale, tecnologia e robot che andranno a sostituire molte delle professioni attuali; ma le sfide future che ci aspettano riguardano anche l’impatto ambientale che il nostro modello di sviluppo sta avendo sul pianeta Terra, la gestione dei tempi di vita e di lavoro, la nostra salute…

Il gruppo di lavoro che ha curato l’edizione del Calendario 2019 è composto da Angelo Tamburini, Nadia Nardi, Irene Rusci, Domenico Cutrupi, Elisa Salmasi e Salvatore Gioia.

informazione a pagamento

Riproduzione riservata ©