Cerca nel quotidiano:


Le iniziative per Alternanza Day e i premiati al concorso

Le Camere di Commercio si mobilitano: tutte le iniziative da conoscere. A Livorno e a Grosseto l’Alternanza Day si è svolto in contemporanea, con momenti di collegamento video tra le due sedi

Giovedì 10 Maggio 2018 — 17:30

Mediagallery

Giovedì 10 maggio tutte le Camere di commercio della regione hanno realizzato l’Alternanza Day, dedicato a far conoscere le iniziative a disposizione di imprese e mondo scolastico in materia di alternanza scuola lavoro (in fondo all’articolo l’elenco completo delle scuole vincitrici). Un tema su cui le Camere stanno giocando un ruolo sempre più determinante, inserito dalla legge tra le loro funzioni istituzionali. “L’alternanza scuola lavoro è la storia di due mondi che devono avvicinarsi – è stato il saluto introduttivo del Presidente Riccardo Breda – che troppo a lungo sono stati scollegati, fino ad avere difficoltà a parlarsi. È vitale trasmettere ai nostri giovani la cultura del lavoro, così come portare le imprese a comprendere fino in fondo il valore della formazione. Le Camere di Commercio operano a questo fine non da oggi, ma da molti anni, portando a compimento progetti di grande importanza. Solo pochi giorni fa abbiamo celebrato a Livorno la nascita di una impresa – zaino Seguro – nata tra i banchi di scuola grazie alla Camera di Commercio e il prossimo 26 maggio, con il nostro progetto Cosmo, 204 ragazzi livornesi e grossetani partiranno per vivere la loro prima esperienza di lavoro in Europa. Questa è probabilmente la sfida più importante, perché quando si scommette sul futuro, non si perde mai. Voglio ricordare che le imprese hanno da oggi in poi due importanti strumenti destinati a facilitare i percorsi di Alternanza: un Registro di Alternanza sempre più efficiente e contributi a cui accedere. Ci attendiamo una risposta molto positiva”.
A Livorno e a Grosseto l’Alternanza Day si è svolto in contemporanea, con momenti di collegamento video tra le due sedi. Tra le novità più importanti la crescita delle funzionalità del Registro Alternanza Scuola Lavoro, “costola” del Registro imprese che raccoglie le imprese disponibili ad attivare progetti di alternanza, ma soprattutto il bando della Camera di Commercio rivolto ad erogare un “voucher”, un contributo destinato alle imprese che decidono di avviare percorsi di formazione e lavoro per studenti.
L’Alternanza Day è anche l’occasione adatta per la premiazione del concorso “Storie di alternanza”, giunto alla seconda edizione ed al quale hanno partecipato sette istituti scolastici del territorio con filmati che raccontano un’esperienza di lavoro svolto presso enti pubblici o privati, imprese, associazioni. Una commissione ha esaminato i video pervenuti e individuato i primi classificati nelle categorie “licei” e  “istituti tecnici”.
Conquista il primo posto nella categoria Licei L’ISIS Carducci Volta Pacinotti di Piombino, Liceo di Scienze applicate, con “Openhearth, un clic scalda il cuore”: OpenHearth è una app che consente ai negozianti, con pochi semplici clic, di donare alimenti o altra merce in eccedenza, segnalando l’eventuale giacenza ad enti di beneficenza affinché provvedano al ritiro. La app ha già ottenuto il primato regionale al Premio “Impresa in Azione” ed anche un riconoscimento a livello nazionale. I ragazzi della 5^ C sono stati rappresentati alla cerimonia da Agnese Martellucci e Nicola Pastorella, accompagnati dalla dirigente scolastica Gabriella Raimo,  dai proff. Michele Collavitti e Adolfo Carrari (quest’ultimo in rappresentanza del Polo tecnico professionale Meccanica.Mente).

Il Liceo artistico Vespucci Colombo di Livorno si è classificato 4° con il progetto “Natale in Fortezza”. Nella categoria Istituti tecnici e professionali l’Istituto Professionale Marco Polo di Cecina, con quattro classi ha ottenuto il secondo posto in classifica con  il progetto “La coltura diventa cultura”. Presentato infine un altro progetto di eccellenza, emblema della migliore “alternanza”: Un’isola per le scuole, progetto di  alternanza che si svolge all’aperto con specifici programmi che coinvolgono una serie di discipline ed abilità, dall’osservazione delle scienze naturali alla chimica, dalla storia alla geografia, incentivando attività anche manuali nel rispetto dell’ambiente. Già presentato a Livorno qualche mese fa, viene ora riproposto sull’intero territorio di competenza della Camera di commercio quale modello efficace e innovativo da incentivare.

Riproduzione riservata ©