Cerca nel quotidiano:


Leccia-Scopaia, al via il porta a porta per 45mila livornesi

Da lunedì 16 ottobre partirà l’attività di raccolta dei rifiuti con modalità “porta a porta” nelle aree Leccia e Scopaia

Venerdì 13 Ottobre 2017 — 09:15

Mediagallery

Da lunedì 16 ottobre partirà l’attività di raccolta dei rifiuti con modalità “porta a porta” nelle aree Leccia e Scopaia. Il servizio interesserà ulteriori 10mila cittadini, portando a circa 45mila il numero di livornesi che differenziano i rifiuti prodotti in casa seguendo le linee guida della raccolta “porta a porta”. “Si tratta di un ulteriore importante traguardo – commenta Paola Petrone, Amministratore Aamps – nell’ottica di estendere il servizio a tutta la città entro il primo semestre del 2018. Registriamo, tra l’altro, significative % di efficienza della raccolta differenziata dove il PAP è già attivo con punte di eccellenza che arrivano a sfiorare l’80% e una buona qualità della raccolta. Ringrazio tutti i cittadini per la disponibilità e l’impegno così come per i suggerimenti e le segnalazioni pervenute per migliorare ulteriormente l’erogazione del servizio”.

La postazione mobile a supporto della raccolta dei rifiuti “porta a porta”, il cui avvio è confermato per lunedì 16 ottobre, sarà disponibile nelle aree Leccia-Scopaia secondo il calendario che segue:
– Leccia: mercoledì 11 ottobre dalle 17 alle 20 via Giotto (prossimità centro commerciale);
– Scopaia: giovedì 12 ottobre, dalle 17 alle 20, piazza Europa (ang. Via Inghilterra);
– Leccia: venerdì 13 ottobre dalle 17 alle 20, via Giotto (prossimità centro commerciale);
– Scopaia: sabato 14 ottobre, dalle 9 alle 13, piazza Europa (ang. Via Inghilterra).

I cittadini potranno approfittare di quest’ulteriore occasione per richiedere approfondimenti sul “porta a porta”, segnalare “casi” ritenuti meritevoli di particolare attenzione per introdurre migliorie al servizio oppure per concordare il giorno di consegna dello “Starting kit” per il corretto conferimento dei rifiuti (nell’eventualità che durante il giorno di consegna non si fosse trovato nessuno nell’abitazione).

Per informazioni/segnalazioni: numero verde 800-031.266 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00), “whatsapp” (3666200878), www.aamps.livorno.it, [email protected], facebook/twitter/app (“Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Franco

    Questa raccolta ci porta indietro di 60 anni è uno schifo. I metodi per fare la raccolta differenziata esistono da molti anni ma no in questo modo preistorico i nostri amministratori se vogliono fare le cose le facciano come vanno fatte altrimenti come si dice a Livorno Si fanno le nozze con i “FII SECCHI”.

  2. # giancarlo

    Non è che serviva essere usciti dalla Bocconi che rioni come La Leccia e Scopaia avrebbero avuto dei problemi sui porta a porta (già segnalato un mese fa) . Ci sono condomini con 4/5 blocchi all’interno di cui usufruiscono di un passaggio comune , cosa pretendete che l’ultimo blocco che dà all’uscita si carichi di tutti i cassonetti degli altri blocchi , in maniera di aver 30/40 bidoni che non sono suoi?
    L’Aamps si fa rilasciare il benestare per entrare nel condominio e và a caricare sotto ogni blocco !!!!
    Il porta a porta si fa come Pisa ( contenitori interrati ) o si dà direttive ai nuovi insediamenti perchè dispongano di idonee aree di stoccaggio !!!!!

  3. # pulcro

    A Pisa c’è il porta a porta come a livorno, i cassonetti interrati non hanno funzionato. Informatevi invece di dire sciocchezze.

    1. # Andrea

      Caro pulcro, la raccolta porta a porta se si vuole si può realizzare in maniera positiva come ha fatto il comune di massa con tanto di contenitori di metallo apribili solo con badge consegnato ad ogni nucleo familiare. Così è una raccolta degna ti tale nome. Ti allego il link per tua informazione. Se invece si pretende di fare il tutto con bidoncini posti sul ciglio stradale, soprattutto per l’umido, allora ha ragione il Sig. Franco meglio lasciare tutto come ora e “volare bassi”.
      http://www.comune.massa.ms.it/pagina/porta-porta-rivoluzione-nella-raccolta-dei-rifiuti

  4. # Fabio

    Auguri!

  5. # Lorenzo65

    Ma tutti quegli orti e terreni coltivati, dove li getteranno i rifiuti se vengono tolti i cassonetti? I coltivatori o proprietari mica ci abitano o ci vanno tutti i giorni in quei terreni …

  6. # Fabio

    Io non vedo l’ora che questo carissimo porta a porta arrivi in città.
    A quel punto andrò a vedere di persona in strade come…….via verdi, borgo cappuccini, borgo san jacopo ect, ect.
    Non essendoci ne cortili ne spazi condominiali, verranno dati dei secchielli ad ogni condomino il quale la mattina dovrà portarli fuori dal palazzo in cui abitano e metterli lungo l’enorme marciapiede che c’è in queste vie.
    Troveremo centinaia di secchielli tanto da interdire il passaggio ai pedoni (carrozzelle, passeggini).
    E non ti augurare di trovare davanti a te per strada il camioncino che li ritira. Considerando una fermata ogni 5 metri, per percorrere una via tipo via verdi occorreranno delle ore prima di riuscire a passare con l’auto (o moto). Poveretti chi dovrà portare i figli a scuola (o asilo). E comunque……non è vero che a Pisa quelli interrati non funzionano.

  7. # Ale

    Propongo questa riflessione… in caso di infortunio dell’operatore aamps mandato a ritirare il contenitore rifiuti all’interno di un condominio chi paga…spiego se l’operatore cade a causa di una buca all’interno del condominio chi paga..e’ stata valutata questa problematica ?

  8. # Valerio

    non esiste il cassonetto della plastica!!! Devo mettere tutto in un sacco da loro fornito tenermelo il casa e portarlo giù in terra accanto agli altri cassonetti l’unico giorno della settimana che ritirano la plastica!!! In casa siamo in 5 e beviamo solo d’acqua 4 bottiglie il giorno…..per 7 fanno ben 28 bottiglie schiacciate che mi devo tenere a casa per una settimana….senza contare il resto!! Vincerà le prossime elezioni il sindaco che toglierà il porta a porta….questo è sicuro!!

    1. # Franz

      Bevi l’acqua del rubinetto… io non ho mai bevuto acqua in bottiglia e non sono ancora morto.

  9. # Conte Favati

    Se sul secchiello ci fanno la pipì i cani lo porto a lavare in mare?……