Cerca nel quotidiano:


Goldonetta, stasera il ricordo dell’ex operaio Trw

Giovedì 17 novembre, alle ore 21 alla Goldonetta, il Coordinamento lavoratori e lavoratrici Livornesi ha organizzato un'iniziativa pubblica in memoria dell'ex operaio TRW Massimo Romiti

Martedì 15 Novembre 2016 — 18:18

Mediagallery

Giovedì 17 novembre alle ore 21, presso la Goldonetta, il Coordinamento lavoratori e lavoratrici Livornesi ha organizzato un’iniziativa pubblica in memoria dell’ex operaio Trw Massimo Romiti. L’evento titolato “La Trasformazione di Livorno: da citta operaia ad area di crisi complessa” sarà a ingresso libero e avrà l’obiettivo di ripercorrere il cambiamento che la città ha vissuto negli ultimi decenni, passando dagli anni della piena occupazione ed arrivando ai tempi attuali in cui la crisi economica e le politiche dei governi hanno cambiato radicalmente il lavoro, il tessuto sociale e le abitudini della popolazione della nostra città. Il Coordinamento, dopo numerose iniziative e mobilitazioni a sostegno delle vertenze cittadine, si e’ dato l’obiettivo di organizzare un momento di confronto dove, analizzando con tutti gli altri lavoratori della città la situazione che stanno vivendo, si potesse sviluppare un percorso di rivendicazioni collettive, unendo le forze e le vertenze che tutti i lavoratori e le lavoratrici stanno portando avanti in questo periodo.
Parlando con gli organizzatori della serata ci viene evidenziato come la crisi che da anni colpisce la nostra città sembra non avere fine, dopo le numerose promesse che le varie istituzioni hanno fatto,  sono costretti a registrare che per tutti quei lavoratori e quelle lavoratrici che hanno perso il lavoro non si prospettano soluzioni concrete, sia nel breve che nel lungo periodo.

Interverranno:
– Lorenzo Giudici (Ricercatore in storia del movimento operaio)
– Silvano Cacciari (CIRLab Università di Firenze)
– Aldo Galeazzi (Reader)

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # rena

    bene ma di parole ne sono state spese tante purtroppo sono i fatti che mancano e i fatti sono che oltre alla crisi che indubbiamente ha colpito tutto il mondo le varie amministrazioni che si sono succedute non hanno difeso ciò che esisteva ,almeno quello che si poteva difendere,ma hanno affossato ciò che era sul territorio più tradizionale cioè la nostra industria navalmeccanica con la lips e i bacini tirando fuori dal cilindro la porta a mare ed annessi e connessi ,benetti etc. ora è impossibile fare miracoli,per ricostruire un tessuto industriale ,ammesso che sia possibile,occorrono decenni e la città non può certo aspettarli

  2. # Stefano Antonini

    Ciao Massimo rimarrai sempre nel mio cuore ? per venti anni abbiamo avuto lo stipetto accanto e abbiamo condiviso un sacco di bei momenti insieme, mi ricordo le risate nelle innumerevoli trasferte del Livorno insieme a tutti gli altri nostri amici, avevi sempre il sorriso in faccia mi ricordo quando per la prima volta mi dicesti che stavi per diventare papà…..Riposa in pace amico mio ti terrò sempre nel cuore ?.

  3. # emiliano baiocchi

    Ciao massy…salutami il mio babbo…un abbraccio lontano fin lassu’….

  4. # "# emiliano baiocchi #

    Ciao massy..in tutto quello che volevo.dirti .