Cerca nel quotidiano:


Livorno Rugby lotta ma si arrende al Parma

Lunedì 3 Ottobre 2016 — 16:25

Mediagallery

LIVORNO RUGBY – PARMA1931 17-25
LIVORNO RUGBY: Stiaffini; Scapaticci, Gigli, Capozzi (18′ st De Angeli), Fabbri; Rolla, Armani; Cristiglio (25′ st Gragnani Giorgio), Giglioli, Masiero; Paris (34′ st Carrani), Bertini (25′ st Iegre); Guidi (dal 22′ pt al 26′ pt Mazzocca), Sforzi, Ciapparelli G.. A disp.: Campisi, Contini. All.: Borsato.
PARMA1931: Fofana; Manganiello (22′ st Rossi), Russotto, Biancaniello, Pelagatti S. (29′ st Massera); Rebecchi, Gozzi; Pascu, Poli, Calcagno; Colla, Cristoni; Marku (9′ st Palma), Silvestri (14′ st Pelagatti M.), Tognolli. A disp.: Vignali, Iemmi, Walter. All.: Leaegailesolo.
ARBITRO: Acciari di Perugia.
MARCATORI: nel pt (12-12) 2′ cp Rolla, 13′ m. Russotto tr. Rebecchi, 17′ cp Rolla, 19′ m. Rebecchi, 36′ e 43′ cp Rolla; nel st 7′ m. Masiero, 11′ e 17′ cp Rebecchi, 40′ m. Rossi tr. Rebecchi.
NOTE: espulsione temporanea per Pascu (6′ st). In classifica 0 punti per il Livorno Rugby, battuto con un margine superiore alle 7 lunghezze (1 meta realizzata) e 4 per il Parma1931, che ha vinto senza aggiudicarsi il bonus aggiuntivo (3 mete realizzate).

Il Livorno Rugby non muove la propria classifica, ma può andar ugualmente fiero delle ‘news’ di questo primo fine settimana di ottobre. Sabato è giunta l’ufficializzazione di un incontro internazionale giovanile di grande prestigio, in programma fra pochissimi giorni. Domenica è giunta la conferma dei mezzi tecnici delle prima squadra biancoverde, una squadra dall’età media bassissima, che può ben figurare nel torneo di B appena iniziato.
In casa, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, il Livorno Rugby ha giocato, contro il Parma1931 un match generoso e ricco di determinazioni. I ducali, che possono contare su giocatori degni di categoria superiore e puntano (legittimamente) alle primissime piazza della classifica, hanno faticato tremendamente per assicurarsi il successo (senza bonus). La sfida si è chiusa sul 17-25. I labronici allenati da Igli Borsato avrebbero meritato almeno il punticino che scatta in classifica in caso di sconfitte rimediate con un margine inferiore alle otto lunghezze. Gara viaggiata sui binari di un grande equilibrio. Solo all’ultimo minuto gli ospiti, con una meta trasformata, hanno scavato il mini solco definitivo. I biancoverdi, dopo aver chiuso in parità il primo tempo, hanno trovato la forza, con la marcature di forza (47′) del terza ala Marco Masiero – il classe ’95 al suo debutto ufficiale in maglia labronica – di portarsi in vantaggio. Solo al 57′ gli emiliani hanno operato il definitivo sorpasso. L’amarezza di non aver colto punti in classifica è (abbondantemente) mitigata dalla certezza di aver intrapreso la strada giusta. Il Livorno Rugby, che domenica prossima renderà visita al neopromosso Jesi, può togliersi, se continua su questa strada, non poche soddisfazioni in questo torneo.
Gli altri risultati della prima giornata nel girone 2 di serie B (fra parentesi i punti in classifica): Bologna’28-Jesi 62-14 (5-0), Viterbo-Reno Bologna 10-26 (0-5); Cus Perugia-Arezzo 41-7 (5-0), Romagna-Florentia 28-14 (5-0); Amatori Parma-Modena 13-17 (1-4). La classifica: Bologna’28, Perugia, Reno e Romagna 5 p.; Parma’31 e Modena 4; Livorno, Arezzo, Florentia, Viterbo e Jesi 0; Amatori Parma* -3. *Amatori Parma sconta 4 punti di penalizzazione.

Giovedì amichevole con i sudafricani –  L’appuntamento di grande prestigio è relativo al match amichevole degli Under 18 della Costa Toscana, la franchigia nata questa estate grazie alla proficua collaborazione tra lo stesso Livorno Rugby, Emergenti Cecina, Amatori Rosignano e Pontedera Bellaria. Tale franchigia se la vedrà a Livorno, giovedì 6 ottobre alle 19,30, sul sintetico del ‘Maneo’ di via Settembrini, con una selezione di merito tra gli studenti che praticano il rugby alla Rob Ferreira High School della @Federazione di rugby a 15 del Sudafrica. Il Tour in Italia di tale rappresentativa prevede 3 incontri: le squadre prescelte sono Valsugana/Padova Rugby, Livorno 1931 appunto ed un ulteriore club nel comprensorio di Roma in via di definizione. Per il movimento della palla ovale toscana un evento internazionale di tutto rispetto.

Riproduzione riservata ©