Cerca nel quotidiano:


Mediterraneo al femminile. L’arte, ponte tra le due rive

Lunedì 18 Luglio 2016 — 11:24

Mediagallery

Nella Sala degli Archi di Fortezza Nuova, venerdì 22 luglio (ore 18.30), nell’ambito della mostra “Oltre il velo”, promossa e realizzata dal Comune di Livorno nell’ambito del progetto “Di Terra e di Mare 2016” del Tavolo della Fotografia, Ilaria Guidantoni, giornalista e studiosa di mediterraneità, racconterà attraverso la proiezione di immagini da lei stessa scattate e le parole dei suoi libri, il Mediterraneo di ieri e di oggi.

Un viaggio nel tempo e nello spazio alla ricerca di corrispondenze tra la sponda nord e la sponda sud, tra l’oriente e l’occidente, un “mare chiuso per una società aperta”, per ripensarne il futuro e rileggere la storia dell’Europa venuta dal mare. Il cardine è legato al femminile come principio di accoglienza e concretezza nel costruire una civiltà dello sviluppo e non solo della crescita, recuperando l’origine del matriarcato e il valore della ricchezza delle differenze. Un viaggio tra le donne del “mare bianco di mezzo” alla ricerca di radici comuni che l’arte racconta e disegna con una via preferenziale che supera le barriere linguistiche, le leggi e i confini per diventare emozione comune.

L’indagine di Ilaria Guidantoni cerca non la verità, ma l’autenticità del sentire, le storie prima della storia, l’incontro con le donne nella loro unicità senza etichette e luoghi comuni, immergendosi nella quotidianità. Soprattutto nella realtà della Tunisia, paese nel quale vive in parte e al quale ha dedicato diverse pubblicazioni.

Il percorso si snoda attraverso le pagine dei libri Il potere delle donne arabe (Mimesis Edizioni, 2015) Senza perdere il coraggio. Tunisi, viaggio in una società che cambia e Lettera a un mare chiuso per una società aperta (Albeggi Edizioni, maggio 2016).

Coordinerà l’incontro Silvia Menicagli. Letture a cura di Carlo Neri.

Ilaria Guidantoni Giornalista, blogger e scrittrice, si occupa di temi legati alla cultura del Mediterraneo soprattutto della sponda sud e del mondo arabo: dialogo tra le religioni, movimenti femminili e femministi e rilettura della storia e dei linguaggi mediterranei. Fiorentina di nascita, vive e lavora tra Roma, Milano, la Toscana e Tunisi.
Info: Comune di Livorno, Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con l’Università e Ricerca – Tel. 0586/820521 – [email protected]

Facebook: Di Terra e di Mare

 

 

 

Riproduzione riservata ©