Cerca nel quotidiano:


Memorial Compiani, vince il Livorno Rugby u. 12

Giovedì 20 Ottobre 2016 — 17:16

Mediagallery

Non è un disonore perdere al cospetto di squadre in questo momento più valide e preparate. Il Livorno Rugby under 14, in casa con la squadra ‘1’ dei Gispi Prato, disputa un match generoso, ma cede 16-27. Il punteggio conclusivo fotografa, anche nelle dimensioni, la superiorità esibita dai lanieri. Gli ospiti, in virtù della loro maggior fisicità, tengono in avvio più a lungo il possesso dell’ovale, ma solo per due ingenui errori degli antagonisti trovano le prime mete del match. Nella ripresa, i biancoverdi crescono. I giovanissimi (classe 2003 e 2004), allenati da Massimiliano Ljubi, Stefano Gesi e Alessandro Gragnani, trovano nella seconda parte del confronto un buon ritmo e con un carattere fuori del comune creano imbarazzi al Gispi. Per gli under 14 labronici si è trattato di impegno utilissimo per crescere. A poco servono gare morbide, contro compagini di secondo piano… I giocatori livornesi schierati inizialmente sul campo amico ‘Maneo’: De Rossi, Nanni, Quaglia, Gragnani, Tori, Lavorenti, Rossi, Gesi (cap.), Brondi, Giusti, Piram, Tavella, Marzana. Entrati anche: Bradac, Vallati, Nicastro, Santuari, Lampugnale, Freschi e Schillaci.

UNDER 12

Trionfo del Livorno Rugby under 12 al nono Memorial Compiani, andato in scena in questa calda domenica di metà ottobre sul terreno ‘Chersoni’ di Iolo (Prato). Confermando le qualità già emerse nei primi due concentramenti regionali disputati nelle settimane precedenti, i terribili ragazzini biancoverdi (nati negli anni 2005 e 2006) hanno chiuso il prestigioso evento sul gradino più alto del podio. Il tutto grazie ad un esaltante crescendo rossiniano, culminato con le larghissime affermazioni colte nella semifinale e nella finale. L’annata, per i labronici guidati dagli allenatori-educatori Riccardo Fabbrini, Rossano Campochiari e Piero Chiesa, è cominciata sotto i migliori auspici. Nella prima parte del Trofeo, il Livorno Rugby liquida il Sesto Fiorentino 5-1 (ogni meta un punto) e perde contro i locali del Gispi Prato ‘A’ 2-4. Il secondo posto nel girone consente di accedere alla semifinale, dove i biancoverdi, per la prima volta dall’inizio della stagione, si trovano di fronte una squadra non toscana. Contro i pari età della Primavera Roma, larga l’affermazione (6-0) dei biancoverdi, che così si ritrovano di fronte, nella finalissima, il Gispi ‘A’. Stavolta, nella partita più importante, sono i labronici a tenere in mano le redini del confronto. Gli ospiti si impongono con un perentorio e indiscutibile 4-0 e possono alzare il primo Trofeo dell’annata. Ecco i giocatori biancoverdi primi al ‘Compiani’: Bruno Fava, David Casolaro, Davide Quercioli, Federico Cannone, Giorgio Lenzi, Giorgio Barsotti, Giorgio Paolo Bonsignori, Gregorio Gambini, Gregorio Paglini, Leonardo Giunta, Leonardo Migli, Mattia Gizzarelli, Mattia Cioni, Morgan Buda, Nicola Brancoli, Nicola Mazzoni, Omar Niccolai, Saverio Bianchi, Tommaso Perucci.

livorno-rugby-under-10-2017

UNDER 10

In questa domenica di metà ottobre, in una splendida giornata con sole, con temperature addirittura estive, si è svolto presso l’impianto ‘Chersoni’ di Iolo, a Prato, la nona edizione del torneo Compiani. L’under 10 del Livorno Rugby, guidata dagli allenatori-educatori Alessandro Borgiotti e Ferdinando Tavella ha chiuso l’evento in quinta posizione. I biancoverdi (promettenti atleti nati nel 2007 e 2008) hanno faticato nel girone iniziale, per poi crescere alla distanza. Nel proprio ‘duro’ raggruppamento, i labronici hanno, in rapida successione, perso 4-6 (ogni meta un punto) con il Gispi Prato ‘C’, hanno battuto 5-1 il Piombino e pareggiato 3-3 con il Gispi Prato ‘A’. I biancoverdi, giunti terzi nel girone, hanno poi affrontato il Bellaria Pontedera ed il Sesto Fiorentino, con cui hanno vinto in modo perentorio (rispettivamente 13-0 e 6-1). Soddisfatti del gioco espresso gli allenatori-educatori. Sarebbe bastato un briciolo di fortuna in più per aggiudicarsi una delle prime quattro piazze Poco male: questi appuntamenti servono per crescere. Le potenzialità per raggiungere mete di prestigio a breve, e, soprattutto, lungo termine non mancano… I giovanissimi labronici protagonisti al ‘Chersoni’: Nicola Bargagna, Giano Bianchi, Vittorio Borgiotti, Davide Canziani, Edoardo D’Ammando, Giacomo Giusti, Christian Isozio, Leonardo Nanni, Matteo Orlandi, Alessandro Quartararo, Leonardo Tosi.

Riproduzione riservata ©