Cerca nel quotidiano:


Nogarin matematico d’eccezione per una sera

Martedì 14 Giugno 2016 — 17:05

Mediagallery

“L’inganno della mente”: è questo il titolo della serata con l’autore -nell’ambito della mostra fotografica “ManipolArte”- che si svolgerà giovedì 16 giugno (ore 21) nella Sala degli Archi della Fortezza Nuova a Livorno.. Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, per l’occasione rivestirà il ruolo di ingegnere e matematico e si confronterà sul disegno anamorfico e sulle illusioni ottiche con Alessandro Diddi, protagonista, insieme a Fabrizio Giorgi e Marco Magherini, della mostra.
Il secondo tema della serata avrà come titolo “Crediamo di essere liberi”: gli artisti Fabrizio Giorgi e Marco Magherini con i loro lavori denunciano una condizione sociale, presupposto che verrà analizzato e commentato alla presenza di Alessandro Rizzacasa presidente del CRIF (Centro di ricerche filosofiche). Moderatore della serata sarà il critico d’arte Umberto Falchini.
L’evento “ManipolArte” è curato da Alessandro Paron di TST Art Gallery e rientra nel progetto “Di Terra e di Mare. Livorno in Fotografia” titolo scelto per le iniziative del Tavolo della Fotografia del Comune di Livorno.

Alessandro Diddi – Nasce a Pisa nel 1970. Diplomato presso l’Istituto Statale d’Arte di Pisa, frequenta la facoltà di architettura di Firenze. La passione per tutto ciò che è rappresentazione grafica lo porta a operare per anni come disegnatore freelance in svariati settori. Alla ricerca di nuove sperimentazioni, nel 2013 comincia a interessarsi alle illusioni ottiche ed al disegno anamorfico.

La mostra “ManipolArte” rimarrà aperta fino a domenica 19 giugno. Potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 17 alle 19.30. Essendo inclusa nel programma degli appuntamenti della Notte Blu, venerdì 17 e sabato 18 giugno “ManipolArte” rimarrà aperta fino alle ore 23. Ingresso gratuito

Info: Comune Livorno Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con l’Università e Ricerca 0586.820521/523

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # orso

    “L’inganno della mente”…De’,ma allora se le cerca !

  2. # franco

    ORSO , HAI RAGIONE FA DI TUTTO PER METTERSI IN EVIDENZA SULLE CAVOLATE

  3. # Paolo

    Nogarin gia’ che fai il matematico calcola quanto costa alle famiglie che abitamo in città (operai e dosoccupati) le tue lettere di zona. Invece di partecipare a convegni accademici confrontati con la gente che ti ha votato, fai qualcosa per la gente per una volta

  4. # Diego

    Commenti intelligenti e non ripetitivi ? Boia de bimbi…. siete noiosi!!!

  5. # viva ir pontino

    Il mi sogno sarebbe vedere nogarinne che in piazza del luogo pio a effetto venezia sale sur palcoscenico e inizia risorvere un’equazione differenziale del terzo ordine col metodo della variazione delle costanti… è l’ora di arzare il livello medio di qultura di questa povera città ignorante e addietrata.

    1. # Peppino

      Non credo sia in grado di risolvere neanche una disuguaglianza..se uno prende una laurea triennale in quasi 20 anni di studi molto probabilmente non è una grossa cima..

  6. # natoil4luglio

    Avete detto tutto tranne dove si può vedere questa mostra.

    1. # MAIROSSO

      Al deposito di Paperone….

  7. # Fabio 76

    Matematico?ah ah ah questa è Bona per davvero. Un ci si ferma più… Fino al 2019. Complimenti all’opposizione. Ma chi è che la fa?

  8. # Doc

    Ragazzi obbiettivamente fa più lui che quelli che c’erano prima, e andavano al mare e dovevano lavorare quindi dai ricordiamoci da chi siamo partiti. Aspettiamo di vedere qualcosa, intanto Esselunga apre, quella altri falliti hanno aperto due coop, identiche ed inutili. Andate a Spezia e guardate il cc che hanno fatto loro

  9. # franco

    DOC , MA COSA DICI?
    MI ELENCHI TUTTO QUELLO CHE HA FATTO FINO AD OGGI DI
    POSITIVO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.