Cerca nel quotidiano:


Nogarin: “Stop ai tributi per gli alluvionati”. Apre sportello per i rimborsi

"Questo provvedimento - spiega il sindaco - interesserà tutti coloro cui, al termine della ricognizione condotta dal commissario, verrà riconosciuto il danno subito"

Martedì 19 Settembre 2017 — 17:11

Mediagallery

“Nella giunta di martedì 19 settembre abbiamo deciso di sospendere il pagamento di tutti i tributi comunali per le persone e le imprese che hanno subito danni a causa dell’alluvione del 10 settembre”. Sono queste le parole del sindaco Nogarin scritte alle 16,42 del 19 settembre con un post sulla propria pagina facebook (clicca qui per leggere dell’apertura dello sportello per i rimborsi e il punto sulla situazione viabilità).
“Questo provvedimento, che rimarrà in vigore fino alla fine dello stato d’emergenza, e dunque 360 giorni – specifica il primo cittadino – interesserà non solo i 33 nuclei familiari le cui case sono state dichiarate temporaneamente inagibili e che attualmente sono ospitati negli hotel o nei residence, ma anche tutti coloro cui, al termine della ricognizione condotta dal commissario, verrà riconosciuto il danno subito. Un modo per dare una preoccupazione in meno e un aiuto in più ai cittadini e agli imprenditori, che in questi giorni stanno cercando, con fatica, di rialzare la testa”.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Antonio

    Immagino e spero che anche i proprietari di orti e terreni che hanno perso i macchinari , al raccolto, animali ecc. vengano rimborsati, come al solito non c’e’ mai chiarezza su queste cose, non e’ che le macchine agricole ce le hanno regalate. Chi sapesse qualcosa in merito e’ pregato di intervenire su questo portale per fare chiarezza, grazie.

  2. # Orso

    Bravo SINDACO .
    E scrivo Sindaco per la prima volta . Ma quel che e’ giusto e’ giusto .
    Mi auguro di poterlo scrivere molte altre volte …

  3. # carlo mose

    Bella cosa,bravi!

  4. # sono dipendente dal blog

    Uhm qualcosa non torna…
    Al Tg3 delle 14 il Sig. Nogarin ha affermato che non era possibile alcuna deroga alla TARI per le imprese alluvionate per il e sono sue parole “rischio di default del comune” e ” perché “la legge è legge”…

    E’ cambiato qualcosa?

  5. # ingegnere che fa l'ingegnere

    Ottima notizia, niente di eccezionale comunque, lo hanno fatto tutte le giunte, di qualsiasi colore, i cui comuni sono stati colpiti da calamità.

  6. # Ippolito

    Un atto doveroso

  7. # fred

    ma due giorni fa non aveva scritto il contrario, il nostro caro sindaco, e cioè che non poteva rinviare la tari sennò il comune andava in default? vale tutto e il contrario di tutto