Cerca nel quotidiano:


NTC, la Guzzanti apre
la stagione comica

Intensa collaborazione tra il Ntc e il teatro Goldoni. La celebre attrice sarà a Livorno il 20 ottobre. Tutti i nomi sul palco

Sabato 15 Ottobre 2016 — 05:08

Mediagallery

di Linda Lensi

Sabina Guzzanti, con il suo ultimo lavoro “Come ne Venimmo Fuori – Proienzioni dal Futuro”, apre la stagione teatrale al Goldoni. Lo spettacolo – prodotto dalla Fondazione Sipario Onlus di Cascina – è promosso dal Nuovo Teatro delle Commedie-Pilar Ternera e da mo-wan teatro in collaborazione con il Teatro Goldoni ed aprirà una stagione che proseguirà poi nella sala di via Terreni del Nuovo Teatro delle Commedie che ospiterà nel corso dell’anno importanti nomi del teatro comico locale e nazionale.
“Ci piace lavorare in sinergia e lanciare insieme questo progetto” ha spiegato Marco Leone, direttore generale della fondazione Teatro Goldoni, che insieme a Francesco Cortoni, direttore artistico del Nuovo Teatro delle Commedie e Alessandro Brucioni del mo-wan teatro hanno collaborato per programmare questa stagione teatrale. “Abbiamo trovato una grande convergenza sulla figura della comicità italiana proprio in Sabina Guzzanti” ha detto Brucioni. size-medium wp-image-209595″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/10/image-14-10-16-04-01-300×225.jpeg” alt=”image-14-10-16-04-01″ width=”300″ height=”225″ />“Siamo orgogliosi di aver impostato un’organizzazione con nomi importanti del nostro teatro, apprezzati anche sul territorio nazionale” – ha spiegato Francesco Cortoni – “e in questo senso il teatro vuole dare degli appuntamenti di qualità, valorizzando il territorio livornese”.
Saranno infatti presenti in rassegna, a fianco di Stefano Santomauro, Michele Crestacci e Paola Pasqui, Max Paiella da Radio2, David Riondino e le ormai immancabili Katia Beni a Anna Meacci che concluderanno a marzo la stagione. Una stagione che, in linea con tutte le attività del NTC, vuole al contempo valorizzare le importanti risorse professionali presenti sul territorio livornese e portare in città visioni e sguardi sempre nuovi, per contribuire alla crescita culturale cittadina. In particolare la scelta di investire su una programmazione di teatro comico che sia pensata e di qualità sta nel riconoscere comunque nella satira, nel sarcasmo e nell’ironia uno strumento privilegiato per parlare a persone e pubblici diversi.
“Novità di quest’anno per il Nuovo Teatro delle Commedie – ha affermato Francesco Cortoni – sarà la possibilità di sottoscrivere un abbonamento per tutta la stagione di Teatro Comico d’Autore”.

Le date:

20 ottobre – Sabina Guzzanti: Come ne venimmo fuori – Teatro Goldoni

guzz317 – dicembre Max Paiella – Solo Per Voi
Le emozioni ci avvolgono, ci sovrastano in ogni momento della giornata e noi, inermi, annaspiamo e soccombiamo. Cerchiamo disperatamente di venire a capo del nostro groviglio emotivo senza lasciarci travolgere, sapendo già che, alla fine, le emozioni l’avranno sempre vinta loro. E allora? Come imparare a gestirle, a contenerle? A superare lo stato primordiale e meritare un posto nella piramide evolutiva? A evitare di essere emarginati al baretto, licenziati dal proprio posto di geometra, rifiutati da Luana, evitati da zio Franco? Meglio di un weekend in un monastero tibetano, o di una dieta rigorosa a base di allucinogeni sudamericani, ci pensa Max Paiella a “costruire” il manuale di sopravvivenza emozionale più divertente che possiate immaginare. Fantasista e cantastorie, Paiella si muove tra il serio e il faceto su un territorio spinoso. Imbracciando la chitarra ci guida attraverso le nostre zone più oscure e più radiose, tra rabbia e felicità, malinconia e paura, segnando un percorso spensierato in compagnia dei suoi personaggi più strepitosi, delle sue imitazioni più esilaranti e soprattutto delle sue canzoni più emozionanti.

santomauro26 dicembre – Stefano Santomauro – Santomauro Subito!
Lo spettacolo che sta girando l’Italia, portato in scena dall’eclettico Stefano Santomauro (vincitore del 9° Festival Nazionale Sos Cabaret 2015, Eccezionale Veramente La7), è un monologo surreale che dipinge la realtà quotidiana attraverso la creatività di questo artista labronico che farà ridere, pensare ed emozionare. Cresciuto nella scuola di Paolo Migone, Stefano Santomauro, in “Santomauro Subito!” esprime tutto il meglio delle proprie capacità: accelerazioni, colpi di scena ed improvvisazioni abbracciate dalla delicatezza tipiche del comico livornese.

14 gennaio – Michele Crestacci – E’ Una Missione Impossibile
Un esilarante monologo sull’altalena di un giovane quarantenne sulla ricerca del proprio io a Livorno. Da qui un flusso di coscienza di Michele Crestacci.

4 febbraio – David Riondino – Bocca Baciata Non Porta Ventura Principessa Alatiel e altre storie d’amore di Giovanni Boccaccio”
Nel novembre e dicembre 2013 Rairadio3 ha prodotto una serie di trasmissioni sul Decamerone di Boccaccio, di cui correva il settecentesimo anniversario della nascita a Certaldo.
Le novelle, oltre a essere sinteticamente esposte, sono tutte rielaborate in forma di ballata, rispettando suoni e lessico del meraviglioso fraseggio di Boccaccio, scommettendo sulla cantabilità dei racconti e le ballate con le loro cornici sono inserite in una storia bellissima, anch’essa trascritta in musica: la storia di Alatiel, figlia del Sultano di Babilonia, che naufragò in terra cristiana ed era la donna più bella del mondo. Le avventure e le sventure della bella saracina, che non a caso nell’intenzione del Boccaccio è una novella che raccoglie altre novelle, fanno da filo conduttore alle digressioni che aprono alle altre novelle/ballate. Con Alatiel inizia e si conclude il viaggio nel Decamerone, fino ad arrivare al noto proverbio che sigla la vicenda della bella protagonista: “bocca baciata non perde ventura/anzi rinnova come fa la luna”.

riondino-8-470x31218 febbraio – Paola Pasqui – essenze d’assenza. e senza assenzio.
Partendo da un dialogo (in realtà un monologo, ai limiti del soliloquio, ed in alcuni casi del vaniloquio) con una figura maschile ideale, o banale, ma sempre e comunque assente, si snoda un percorso tragicomico fra il cabaret e la riflessione, dove Paola gioca con tic e manie dei nostri tempi, sensazioni di inadeguatezza e deliri di onnipotenza, partendo da una realtà condivisa senza dimenticare qualche incursione nel surreale.

4 marzo – Beni Meacci – Scoop di Beni, Diamanti, Meacci
Dopo il grande successo dello spettacolo cult teatrale TICKET&TAC, Katia Beni e Anna Meacci tornano insieme per una nuova sfida, alto tasso di provocazione. Anche in questa nuova produzione, si affronteranno temi importanti: cooperazione, onestà, responsabilità, solidarietà, coerenza, trasparenza, partecipazione… Questi alcuni tratti distintivi del lavoro di ricerca artistica: una donna molto sola e una molto circondata. Una snob col carrello vuoto e una barbona col carrello pieno. Un maniaco della solidarietà e un senegalese stressato. Una cliente nervosa e una commessa paziente. Una cliente paziente e una commessa nervosa. Katia Beni e Anna Meacci, con il loro talento e attraverso la loro dissacrante comicità, metteranno come sempre in gioco e in scena loro stesse, a dimostrare che il mondo è vario sempre e comunque, ma perché possa essere anche bello serve un po’ di impegno. Ed è questo il loro SCOOP!

 

Riproduzione riservata ©