Cerca nel quotidiano:


Ntc, via al Festival Little Bit. Il programma

Martedì 8 Novembre 2016 — 17:05

Mediagallery

di Anna Campani

Al Nuovo Teatro delle Commedie torna in scena il linguaggio contemporaneo, con la sesta edizione del Festival Little Bit, che si terrà dal 17 al 20 Novembre e dal 24 al 27 novembre prossimo, proprio presso il teatro (clicca sul link in fondo all’articolo per scaricare il programma completo). Un’edizione questa che va a inaugurare un importante riconoscimento da parte della regione Toscana, che ha inserito il Teatro delle Commedie nei 32 luoghi scelti come residenze artistico culturali, con un contribuito della durata di tre anni per i progetti che verranno svolti. Durante la conferenza di presentazione avvenuta questa mattina (8 novembre) è già stata annunciata una nuova edizione del Festival per il 2017.

“Questa è la nostra prima uscita pubblica dopo il riconoscimento del nostro teatro, da parte della Toscana, come luogo d’ interesse regionale, finanziato con il bando delle residenze artistico culturali. Un traguardo derivato dal riconoscimento del nostro lavoro. Un risultato che non è arrivato per caso ma è frutto del nostro impegno e dei progetti che abbiamo portato avanti –  Commenta Francesco Cortoni, Pilar Ternera/ NTC – Grazie a questo, potremmo far sentire maggiormente a casa le compagnie del territorio, avranno la possibilità di vivere questi spazi, di formarsi.  E noi potremmo migliorare la relazione con il pubblico e i progetti in essere per i prossimi tre anni”

Un progetto quella della residenza, sostenuto anche dalla fondazione del teatro Goldoni, rappresentato da Marco Leone, Direttore generale Fondazione Teatro Goldoni, che ha commentato il riconoscimento ottenuto e anticipato una cospicua collaborazione tra le realtà cittadine, per mettere in risalto ancora di più il teatro contemporaneo. “Questa è una vittoria di tutti. Anche il Goldoni ha partecipato e sostenuto questo progetto. Finalmente abbiamo la possibilità di farci vedere, dopo essere a stento riusciti a farci riconoscere come realtà produttive fuori dalla città. Adesso invece, finalmente, la regione ci ha riconosciuti”.

“Spero di potervi nuovamente convocare al più presto – continua Leone – per presentarvi un nuovo progetto. Un progetto unitario che vedrà impegnato il Goldoni e altre realtà cittadine e che abbraccia molti spazi come quello del Teatro delle Commedie, mirando a un maggior rapporto con il pubblico. Ci stiamo lavorando”.

Durante le giornate del Festival, al programma originario si intersecheranno altri tre programmi di diversa tipologia. Quello della Fondazione Goldoni di micro narrazione, dove in venti minuti di rappresentazione, verranno raccontati sei personaggi che hanno caratterizzato la nostra città, tra cui Igor Protti. Avverrà la proiezione del film “Il pianeta azzurro”, in programma al premio Ciampi, omaggio al regista Franco Piavoli in collaborazione con il Teatro La Cipolla e il Monolugue a cura di Carico Massimo.

“L’obiettivo di questa nuova edizione del Festival – ha esordito Alessandro Brucioni, mo-wan teatro –  è quello di dare maggiore visibilità a un percorso avviato durante l’anno, uno studio delle spettacolo decisamente più avanzato. Vogliamo incrementare, offrire sostegno e presenza organizzativa a tutte quelle realtà di compagnie che sono molto numerose a Livorno”.

Bando “L’Italia dei Visionari”: Un bando che unisce sei teatri di tutta Italia e che porterà alla visione degli spettacoli di coloro che decideranno di partecipare, inviando il video delle proprie performance. Potranno partecipare tutti i singoli e i gruppi che abbiano prodotto o stiano per produrre un nuovo lavoro, una selezione destinata ai singoli artisti o alle compagnie professionali emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing art. In ognuna delle città coinvolte nel progetto, verrà formato un gruppo di spettatori locali (circa 30 in ciascuna città), detti “I Visionari”, cioè persone che non sono ad alcun titolo “addetti-ai-lavori”, ma cittadini appassionati o incuriositi dal teatro o dalla danza. I Visionari vedranno tutti i materiali video pervenuti, per arrivare a selezionarne alcuni per la programmazione 2017 di ciascuno degli enti/teatri/festival coinvolti.  Qua il regolamento completo di partecipazione: http://www.ilsonar.it/visionari/BandoLITALIADEIVISIONARI2017.pdf

Riproduzione riservata ©