Cerca nel quotidiano:


“Giornata della Laicità” in piazza XX Settembre

Martedì 20 Settembre 2016 — 08:01

Mediagallery

Martedì 20 settembre è prevista una giornata per diffondere il tema dei principi della laicità con conferenze, spettacoli, presentazioni di libri a tema. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Comunale nel corso di una conferenza stampa tenuta alla presenza dell’assessore alla cultura Francesco Belais.
Alla Libreria Feltrinelli (via di Franco 12) si svolgerà la presentazione di due libri: alle ore 17 Alessandro Chiometti presenterà il suo “Il mastino di Darwin” (Dalia edizioni) e alle ore 18.30 seguirà la presentazione del libro di Luca Immordino “Storia del sentimento religioso” (Cavinato editore International). Il Festival per la Repubblica Laica prevede poi un evento alle ore 21 al CRED/CIAF (via Caduti del Lavoro 26): una conferenza dal titolo “Europa e laicità” a cura di Roberto Caluri (docente dell’Università di Pisa). Seguirà l’intervento della vicesindaco del Comune di Livorno, Stella Sorgente, che esporrà gli aggiornamenti sul tema nella città di Livorno. La conferenza è stata inserita tra appuntamenti del Settembre Pedagogico 2016. Il Festival proseguirà con due giornate a ottobre, il 30 e il 31. Le iniziative hanno il patrocinio del Comune di Livorno, sono organizzate dalla UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti) e dal Comitato per la Repubblica Laica di Livorno).

I temi degli altri centri saranno: per Firenze l’assistenza morale non confessionale, per Grosseto le battaglie legali, per Pisa la diffusione del metodo scientifico, per Siena l’ora alternativa alla religione a scuola e il centro di Massa Carrara affronterà il tema delle pari opportunità nelle istituzioni.

 

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # Olmo

    Io mi sento fiero ed orgoglioso di vivere in uno stato cattolico e da quando ci sono assaggi di laicità mi sembra palese che tutto vada a rotoli,ci vogliono far perdere la nostra identità, i nostri valori in nome di niente. La parola di Cristo ha oltrepassato epoche, regni, feudi, repubbliche e Comuni arrivando al nostro livello di civiltà e di cultura e adesso qualcuno ha paura proprio di questo.

  2. # Diode

    Fortunatamente ti sbagli, non vivi in uno stato cattolico, ma laico. E’ vero, l’influenza cattolica è invasiva, ma sta scemando sempre di più, ed è solo questione di tempo, rimarrà un lontano ricordo sui libri di storia (!?), quindi rassegnati, hai poco da fare.

    1. # Olmo

      Caro Diode,stiamo raccogliendo i primi frutti di ciò che vorresti seminari e sono amari e cattivi.

  3. # ZenEros anticlerico

    Condivido in pieno il commento di Olmo. E’ una “festa” assolutamente anacronistica, superata dalla storia e dal pensiero filosofico e teologico da almeno un secolo. La laicità nei nostri sistemi di diritto, è stata fondata da Gesù stesso: “Date a Cesare quel ch’è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Non si capisce perchè devono essere sperperati denari pubblici per nulla. Poi la vicesindaca Stella Sorgente ci dovrebbe rispondere ad una domanda: E’ vicesindaca di tutti meno che dei cattolici? No, ce lo dica, perchè la prossima volta non li voterò più… Il sindaco Nogarin cosa pensa su questo? Il m5s è anticlericale? Così non lo voterò nemmeno a livello nazionale…

  4. # ZenEros a-sessore

    Mentre Diode da grande storico del pensiero prevede la morte del cattolicesimo – ma c’hanno provato senza riuscirci anche il positivismo, Marx, Nietzsche ecc… – mi chiedo: l’assessore Belais è assessore anche dei cattolici? Possono i cattolici continuare a votare M5S o è un movimento anticlericale? E Grillo che ne penserà?

  5. # salvatore favati

    XX settembre…ah si ! l’anniversario della chiusura dei casini!!! 20 febbraio 1958, in spregio alla presa di porta pia la DC celebrò la ricorrenza con un attacco alle case chiuse; beh, un modo come un altro …