Cerca nel quotidiano:


“Omini del Rumore Bianco”, 8 corti teatrali sul palco del Grattacielo

Ritorna così dopo due anni di assenza l'appuntamento con gli Omini del rumore bianco, lo spettacolo laboratorio che caratterizza la compagnia del Piccolo Teatro Città di Livorno da ben 8 edizioni

Sabato 29 Dicembre 2018 — 08:45

Mediagallery

Inizia la 64ª stagione teatrale del Piccolo Teatro Città di Livorno, e anche quest’anno è stato deciso di andare nuovamente in scena fra Natale e Capodanno, replicando la fortunata esperienza dell’anno scorso, un modo diverso per fare gli auguri a tutti gli spettatori. L’appuntamento è per sabato 29 dicembre alle 21 al Teatro “Il Grattacielo”. A questo giro è stato  deciso di coinvolgere tutta la compagnia o quasi, per realizzare l’ottava edizione degli Omini del Rumore Bianco, il contenitore di corti teatrali. Si tratta di 8 cortometraggi teatrali per 8 registi e aspiranti registi: Oltre la soglia; La moglie del ladro; Marielaide; Mare nostro; Marilyn; La masturbazione; My fair lady; La storia dello scherzo.

Ritorna così dopo due anni di assenza l’appuntamento con gli Omini del rumore bianco, lo spettacolo laboratorio che caratterizza la compagnia del Piccolo Teatro Città di Livorno da ben 8 edizioni.
Quest’anno il tema natalizio è d’obbligo, e ci saranno piccole novità per quanto riguarda il repertorio dello “zapping teatrale”.

In scena (in ordine alfabetico): Michele Bernardini, Giulia Bracci, Sandy Buscarino, Domenico Cascio, Maria D’Eramo, Tiziana de Felice, Federico del Nista, Virginia Dini, Andrea Faccioli, Maurizio Paolo Formichini Gori,Tatiana Americano Freire Larotonda (Tatiana Freire), Francesca Guida, Flavia Fronesio Margot (Flavia Guidi), Andrea Iacoponi, Marco Massei, Marco Mastrosimone, Francesco Matteucci, Susanna Menicagli, Gabriella Merchianti, Riccardo Monzani, Giuli Enne (Giulia Nazzarri), Maurizio Pastacaldi, Ephraim Pepe, Laura Salvadori, Stefanini Dario, Lorenzo Tellini, Massimiliano Turrini, Fabio Vannozzi e Giuliana Vivo.

Per info (Whatsapp): 373-71.12.868

Riproduzione riservata ©