Cerca nel quotidiano:


“Ospedali in Musica” festeggia i cento concerti

Lunedì 17 Ottobre 2016 — 15:38

Mediagallery

Domenica 23 ottobre “Ospedali in Musica”, la stagione di concerti organizzata dal 2010 da A.Gi.Mus. e USL Toscana Nord Ovest, festeggia l’importante traguardo dei suoi primi cento concerti. Oltre mille sono gli artisti che si sono esibiti in questi primi sei anni, all’insegna di una scommessa vinta: portare la musica in un luogo insolito come l’opsedale, affinché questa possa dare gioia e conforto a chi vi si trova ricoverato, ma anche costituire un appuntamento culturale di riferimento per la città.
In occasione del centesimo concerto, alle 17 nella Hall al Secondo Piano del Palazzo di Amministrazione degli Spedali Riuniti (Viale Alfieri), si esibirà l’ensemble di ottoni e percussioni dell’ORT – Orchestra della Toscana, impegnato in un divertente programma di musiche da film che toccherà autori come N.Piovani, J. Williams, E.Morricone. La formazione è guidata da Donato De Sena, prima tromba dell’ORT e autore degli arrangiamenti. Insieme a De Sena, completano l’ensemble Guido Guidarelli (tromba), Paolo Faggi (Corno), Stefano Bellucci (trombone), Riccardo Tarlini (tuba), Morgan Tortelli (percussioni). La performance sarà completata dalle video proiezioni a cura di Stefania Cacurri. “Ci sono evidenze ormai del fatto che la musica abbia anche un effetto terapeutico. Sarà una scommessa provare ad organizzare qualche iniziativa anche all’interno dei reparti”, ha dichiarato la dottoressa Sabina Sanguineti, direttore dell’Ospedale di Livorno.
“Quella della musica in ospedale è una scommessa in cui crediamo fermamente, premiata più volte dalla Presidenza della Repubblica Italiana, convinti dell’importanza sociale dell’apertura dell’ospedale verso l’esterno. Ringraziamo di cuore la Fondazione Livorno che ci sostiene e ci permette di proseguire in questo progetto”, ha commentato invece Luca Provenzani, Presidente A.Gi.Mus. e direttore artistico.
“Collaborare con A.Gi.Mus. fin dagli esordi è stato un accrescimento ed è una soddisfazione vedere la partecipazione così numerosa del pubblico ai concerti”, ha dichiarato Elena Cerini, coordinatrice del progetto di musica in ospedale per la USL Toscana Nord Ovest. Nati nella Chiesa di San Giuseppe agli Spedali Riuniti, dal 2013 i concerti di “Ospedali in Musica” hanno trovato la propria sede nella Hall del Palazzo di Amministrazione e coinvolto con successo anche il Presidio Ospedaliero di Cecina, dove si tengono sei concerti ogni anno. “La vostra musica porta gioia nei cuori e serenità negli animi. Che il traguardo raggiunto possa rappresentare l’inizio di un nuovo cammino insieme per voi e per noi che vi ascoltiamo”, è l’augurio che ha fatto pervenire la Dott.ssa Giovanna Poliseno, responsabile del Presidio Ospedaliero di Cecina. “Arrivare al centesimo concerto della stagione è una soddisfazione per la nostra città. Questo risultato dà la misura di come la cultura possa e debba entrare in luoghi diversi da quelli “usuali” e contaminarsi con realtà apparentemente differenti e lontane”, è stato invece il messaggio fatto pervenire dal Vicesindaco del Comune di Livorno, Stella Sorgente. Tra gli artisti che nel tempo si sono esibiti per “Ospedali in Musica”, si contano prime parti di prestigiosi teatri italiani, concertisti di livello internazionale, vincitori di concorsi ma anche giovani studenti delle realtà didattiche locali che fin dall’inizio collaborano all’iniziativa (Scuola di Musica Sarabanda di Cecina, ISSM Mascagni di Livorno), secondo una logica che offra anche ai talenti del territorio l’incontro con i grandi nomi in stagioni. Frequenti le partecipazioni delle prime parti e dei solisti dell’Orchestra della Toscana.
L’ensemble di Ottoni e Percussioni dell’ORT è un gruppo che interpreta sia il repertorio originale per ottoni che soprattutto altri generi, che vanno dalle importanti colonne sonore dei film ai grandi tanghi di Astor Piazzolla, con l’obiettivo di far divertire gli spettatori con esecuzioni di altissimo livello. Nella loro ormai più che ventennale carriera hanno suonato con i più grandi direttori da Zubin Metha a Rafael Frühbeck de Burgos, da Riccardo Muti, Myung-Whun Chung a Luciano Berio effettuando tournée in tutti i paesi del mondo.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb

Nuova apertura? Cambio sede? Lancio prodotto? Visibilità di 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivo https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]