Cerca nel quotidiano:


Collesalvetti. I “Cittadini in Comune” non si fermano: ecco le nostre prossime battaglie

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa relativo ai prossimi impegni in consiglio comunale del gruppo Cittadini in Comune per Collesalvetti

Sabato 21 Settembre 2019 — 10:45

Mediagallery

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa relativo ai prossimi impegni in consiglio comunale del gruppo Cittadini in Comune per Collesalvetti.

“Ormai sono trascorsi più 100 giorni dal primo ballottaggio della storia di Collesalvetti. Le commissioni consiliari non sono ancora state convocate e di conseguenza anche la convocazione del Consiglio Comunale di Settembre sta slittando (per forza di cose certe questioni urgenti sfociano su giornali e comunicati stampa quando non si riesce a parlarne nelle sedi opportune). Nel frattempo la neo eletta giunta (part-time) sembra paralizzata da questioni che si accavallano giorno dopo giorno. Insomma, non ci si annoia, ma allo stesso tempo tutto appare fermo.

E’ come se con le elezioni si sia teso una fionda che fa piovere ora una granarola di questioni aperte su chi è in carica adesso. La questione “bio” raffineria di ENI (un pacco regalo di cui il governatore della Regione Toscana Rossi si era dimenticato di parlarci quando venne a sostenere la campagna cell’attuale Sindaco a Stagno), il taglio dei pini a Stagno partito improvvisamente e poi fermato e poi ripartito con incontri pubblici e perizie fatti a cantiere avviato (e alberi abbattuti), gli altri cantieri dei “giochi a regola d’arte”, sbandierati con tanto di rendering in campagna elettorale come fossero già pronti, anch’essi inspiegabilmente fermi da settimane (va bene “a regola d’arte”, ma non ci sembrano la Sagrada Família di Gaudí) con scuole già aperte e vandali già in azione. E infine la questione più recente sull’ammanco di cassa, che insieme ad altre questioni legate al bilancio e al personale che stiamo approfondendo dipinge un quadro molto preoccupante sulla salute e la funzionalità della casa comunale.

Noi andiamo avanti cercando di mantenere la discussione sui temi concreti che interessano i cittadini e indirizzando le problematiche secondo noi più urgenti. Le mozioni sull’adesione a Rifiuti Zero e sul Macchia Verde sono state le prime, nel prossimo consiglio parleremo di mobilità pubblica (scuole ma non solo), strade e la gestione di strutture pubbliche come la palestra di Vicarello.

Interpellanza rifacimento manto stradale a Stagno tra Via 8 Marzo e Via di Suese

Come abbiamo già ricordato nell’ultimo Consiglio Comunale ove si prevede all’abbattimento di Pini è opportuno provvedere, di conseguenza, anche alla sostituzione programmata (non è ad oggi dato sapere cosa è previsto per Via Modigliani e Via Marchesi dove sono già stati abbattuti 24 Pini ), oltre al rifacimento dei manti stradali in quanto l’abbattimento è sempre stato “giustificato” con questa motivazione tecnica inerente i costi di manutenzione delle strade. Chiediamo cosa sia previsto per Via della Costituzione e soprattutto per il tratto di Via 8 marzo e Via di Suese visto le fatiscenti condizioni in cui versa  ormai da anni questo tratto di strada interamente Pubblica. Su questo tratto stradale si affacciano inoltre proprietà private in totale stato di abbandono da anni che possono causare problemi di sicurezza. Vorremmo sapere se è prevista un’azione con richiamo di responsabilità nei confronti dei privati proprietari degli immobili. In particolare un fabbricato non ha più da anni la copertura del tetto ed il muro portante confinante con la strada pubblica in question rappresenta sempre più nel tempo un reale pericolo per l’incolumità dei Cittadini.

Interrogazione a risposta scritta palestra comunale “Bruno Verenini” piazza Don Milani 5 Vicarello

Da verifiche fatte presso gli uffici ci risulta che la palestra comunale in oggetto, ad oggi, non risulta essere affidata con procedure ad evidenza pubblica come un bando di gestione, e/o affidamenti diretti e che in tale strutture le utenze siano in carico all’Amministrazione. Riteniamo che le strutture pubbliche debbano essere gestite in modo trasparente e garantendo pari diritti di accesso e fruizione da parte di tutti i soggetti interessati e che la conservazione del patrimonio pubblico e la sicurezza delle persone sono responsabilità primarie dell’Amministrazione.

Pertanto si chiede al sindaco e alla giunta di conoscere:

– Le modalità ed a che titolo vengono, eventualmente, svolte attività  giornaliere ad esclusione delle scuole;
– Se esiste una polizza assicurativa a tutela del patrimonio dell’Ente;
– Il motivo per il quale, in questi anni,  non ci sia stata nessuna azione finalizzata alla regolarizzazione dell’attuale situazione come ,ad esempio, è stato regolarmente fatto in altre strutture o aree pubbliche;
– In occasione di eventi o feste di paese, quali siano le modalità ed i soggetti con cui interfacciarsi per  l’utilizzo della struttura in questione o parte di essa ( ad esempio i servizi igienici);
– Quali azioni intende intraprendere il Sindaco e la Giunta che riprenda i principi di trasparenza, efficacia e    fruibilità della Palestra Pubblica di Vicarello.

Mozione: Trasporto Scolastico Pubblico del Comprensivo “Minerva Benedettini”

Sul territorio di Collesalvetti ci sono 2 Istituti Comprensivi con relative Sedi a Collesalvetti (A. Picchi, 412 alunni primaria e 349 secondaria) e Stagno (M. Benedettini, 372 di primaria e 150 di secondaria) e che , soprattutto negli ultimi anni, si è notata una corposa differenza di Alunni Iscritti in particolar modo nella Secondaria (199 iscritti).

Nel Piano Triennale Offerta Formativa del Minerva Benedettini questo aspetto viene ben evidenziato: “La mancanza di un adeguato servizio di trasporto pubblico che colleghi le varie località e frazioni in cui sono dislocati i plessi dell’Istituto, all’interno dello stesso Comune, costituisce una forte criticità, in quanto vanifica le strategie di continuità verticale mettendo a rischio la sopravvivenza dell’Istituto stesso“.

Ricordiamo inoltre che qualche anno fa proprio il plesso di Guasticce è stato, a rischio chiusura ed oggetto di una forte presa di posizione da parte delle famiglie residenti insieme all’Amministrazione precedente.

Chiediamo che il Consiglio Comunale impegni il Sindaco e la Giunta a intraprendere un percorso finalizzato nel reperire, nel più breve tempo tecnico possibile, risorse economiche affinché siano garantiti gli stessi diritti per le famiglie e di conseguenza per gli alunni iscritti nei 2 comprensivi ed in modo particolare residenti nelle frazioni collinari.

Chiediamo inoltre di analizzare i dati anagrafici in proiezione futura delle nascite sul nostro territorio che vedono 286 bambini nati nel 2012, 2013 e 2014 per le frazioni del comprensivo Anchise Picchi e 160 per le Frazioni del Minerva Benedettini e considerare che se il Minerva Benedettini non raggiungesse, nei prossimi anni, il numero di 600 alunni verrebbe sottodimensionato perdendo ,di fatto, il Comprensivo con le relative sue funzioni Dirigenziali e di Segreteria.

Interpellanza: Programmazione dei servizi pubblici di mobilità urbana

Il Consiglio di Frazione (CdF) delle colline a Marzo 2019 ha sottolineato nel bilancio di fine mandato che gli abitanti delle colline soffrono in modo particolare una carenza di collegamenti verso la frazione capoluogo con evidenti di difficoltà nella fruizione dei servizi pubblici. Il 29 Aprile 2019 presso la sede del CdF delle colline, si è tenuta una riunione pubblica sul tema della mobilità e per discutere la possibilità di istituire un servizio “Pronto Bus”. In quella sede l’assessore ai trasporti si era impegnato a sottoporre ai cittadini delle frazioni collinari un questionario in merito ai servizi “a chiamata” o “fisso”.

Il Comune di Collesalvetti ha rilasciato a Corti Bus l’autorizzazione ad esercitare il trasporto pubblico di persone mediante un servizio commerciale denominato “Servizio Urbano” con autorizzazione comunale n° 19 del 7 Febbraio 2019, servizio entrato in vigore il 25 Marzo 2019 con corse il Lunedì, Mercoledì e Giovedì tra la parte alta di Collesalvetti, quella bassa e la zona commerciale ed i centri abitati di Vicarello, Mortaiolo e Badia. Corti Bus non ha ricevuto nessun contributo da parte del Comune di Collesalvetti per lo svolgimento di questo servizio che era offerto al pubblico al costo di 1€ per corsa. Il “Servizio Urbano” a causa di uno scarso successo in termini di utenza è stato sospeso e modificato in servizio “Pronto Bus” ovvero un servizio “a chiamata” presso punti prestabiliti distribuiti su tutto il territorio comunale tra cui le frazioni collinari nel mese di Luglio 2019. Il servizio “Pronto Bus” ed il “Servizio Urbano” sono stati sospesi definitivamente in data 11 Luglio 2019 anche a seguito della mancanza di un tavolo di dialogo sulla questione. Una dei possibili fattori che potrebbero aver contribuito al basso riscontro di utenza, soprattutto da parte delle persone più anziane è la sovrapposizione in alcune tratte e in alcuni orari con un analogo servizio offerto da altri soggetti presenti sul territorio, in particolare AUSER evidenziando la necessità di una azione di coordinamento da parte dell’Amministrazione Comunale.

Chiediamo al sindaco e alla giunta di conoscere l’esistenza di convenzioni, accordi o contratti che regolano i rapporti tra il Comune di Collesalvetti e privati o associazioni in generale ed in particolare per quanto riguarda la fornitura di servizi alla cittadinanza come ad esempio il trasporto pubblico di persone;

Chiediamo inoltre di conoscere lo stato e l’eventuale esito del sondaggio rivolto ai residenti delle frazioni collinari per valutare il gradimento di un servizio “fisso” rispetto ad uno “a chiamata” discusso nell’incontro dedicato al trasporto pubblico nella sede del CdF delle colline il 29 Aprile 2019 e quali siano state le azioni intraprese dall’Amministrazione Comunale, in un’ottica di efficacia ed efficienza dei servizi resi alla cittadinanza, per evitare il conflitto tra il servizio pubblico autorizzato a Corti Bus ed altri servizi analoghi presenti sul territorio

Come vedete le questioni aperte sono molto di più e talvolta molto più impellenti di quelle che agitano la polemica politica, contattateci per entrare a far parte del nostro gruppo e contribuire alle attività! Seguiteci nel prossimo Consiglio Comunale”.

Cittadini in Comune per Collesalvetti

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.