Cerca nel quotidiano:


Consigliere M5S assolto dall’accusa di falso

Soddisfazione da parte di Valter Sarais: "Soltanto un esposto prodotto da chi voleva solo veder cadere questa amministrazione"

Venerdì 23 Febbraio 2018 — 09:11

Mediagallery

Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Valter Sarais, è stato assolto pochi giorni fa dal Tribunale di Livorno dall’accusa di falso ideologico commesso da privato in atto pubblico. Tradotto in parole povere, il giudice ha stabilito che nel giugno del 2014, quando il consigliere firmò l’autodichiarazione con la quale certificava di non aver alcun debito nei confronti del Comune di Livorno, semplicemente non sapeva di avere un arretrato da 255 euro dovuto a una rata della Tia non pagata nel 2008.
“Esattamente come ho sempre sostenuto – dichiara in una nota Sarais – A questo punto il decreto penale di condanna che mi è stato notificato nell’ottobre del 2016, a sette mesi dall’avvio delle indagini, e contro il quale ho fatto opposizione, è decaduto e il mio casellario giudiziale rimarrà immacolato”.
“Sono tre motivi per cui sono molto felice di questa sentenza- continua il consigliere Sarais – Il primo è che con le prove a supporto della mia tesi sono riuscito a convincere della mia buonafede non solo il giudice, ma anche lo stesso pubblico ministero che ha chiesto l’archiviazione. Il secondo è che finalmente si conclude un periodo molto buio per me e posso dunque tornare a fare con passione ciò che mi interessa davvero: fare buona politica per il mio territorio e i miei concittadini. Il terzo è che oggi possiamo affermare che il tentativo di spallata per far crollare la maggioranza che sostiene il sindaco Filippo Nogarin e la sua squadra è fallito miseramente. Perché non dobbiamo dimenticarci che questa vicenda è cominciata con un esposto anonimo recapitato in prefettura. Un esposto prodotto da chi voleva solo veder cadere questa amministrazione, ma non sapendo come attaccarla dal punto di vista dei risultati, ha cercato una strada più subdola. Andando a sbattere contro la giustizia, che ha saputo accertare e valutare i fatti con la terzietà che le è propria. E anche questo è motivo di grande soddisfazione”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Francesco

    INNOCENTE

  2. # Fernando A. Barsellotti

    Bravo Valter!!!! ricordati non abbandonare pero, la tua professionalità che non è facile ritrovare con eventi cosi inconsueti per danneggiare una persona. Sono certo che la cosa non ti ha cambiato, anche perchè quando ci siamo visti per strada mi hai dimostrato la tua stima verso di me. Tantissime belle cose e come dice un tale a aesposzione!!!!! Fernando