Cerca nel quotidiano:


Garufo (Pd): “Le Lega inaugura una sede in centro? E’ loro diritto. Vanno battuti sul piano politico”

venerdì 02 novembre 2018 21:11

Mediagallery

Sabato 3 novembre la Lega Nord inaugura una nuova sede a Livorno. Per quanto la cosa non faccia nessun piacere, è nel loro diritto farlo. In questi casi la Politica viene prima di tutto. La Lega va battuta sul piano politico e culturale, con il voto e smascherando i danni che il loro governo sta facendo agli italiani. Perché la sua visione della società, la sua idea di Democrazia ottusa e reazionaria, le idee che professa sull’immigrazione, sull’aborto, sulle coppie omosessuali, sui condoni fiscali, provocano repulsione se non vero e proprio ribrezzo. Perché Salvini al governo sta riducendo la sicurezza di tutti gli italiani, soffiando sul fuoco dello scontro razziale e facendo crescere la paura di tutti. Livorno deve saper dare una risposta  all’altezza della sua Storia e della sua cultura. Per questo il Pd si batterà per una politica costruttiva, aperta ed inclusiva. Per  mettere in piedi una coalizione di centrosinistra che realizzi  il progetto di una città diversa e migliore da come la lascerà la giunta 5 stelle e da come la vorrebbe la Lega.

Rocco Garufo, segretario Pd Livorno

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Vezzoni Riccardo

    Rocco, spero che sia migliore anche di come hanno lasciato la città anche le amministrazioni precedenti che non fecero niente per attirare nuovo lavoro sulla città e che non seppero impedire invece le delocalizzazioni di alcune realtà industriali. Eclatante fu la mancata difesa di un’azienda come la C;MF (di cui ne conosco anche le ragioni perchè vi ho lavorato per tanti anni ), cioè la più grossa carpenteria europea che ha costruito il ponte in Danimarca, che è il più lungo al mondo, il ponte sul Bosforo, il porto di Bandarabas e le acciaierie di Esfahn, in Iran, la città di Togliattigrad in Russia e che di tutto questo il comune di Livorno non ne ha mai parlato. Ci vuole gente capace di agire e meno di chiacchierare e gente che riporti l’economia della città ai livelli del passato per dare speranza specie ai giovani che certamente sono stati fortemente penalizzati proprio dal Job Act, rendendoli tutti precari nel nome di una persona che ha sempre strizzato l’occhio ad un Berlusconi e ad un Verdini. Ti auguro comunque una buona attività, e per quanto possa valere quanto ho detto sopra, possano essere reintrodotti nel partito quegli onesti principi di una vera sinistra democratica che non strizza l’occhio alle teorie del liberalismo renziano.

  2. # Io so cosa sono le foibe e voi

    Egregio Sig. Garufo aveva cominciato bene l’articolo affermando che la libertà di espressione e di idee è sacrosanta in democrazia, forse poi pentito da tanta correttezza politica ha cercato di rimediare, perdendo un po’ di stile, usando vocaboli come “ribrezzo” e “scontro razziale”

    Credo che le idee debbano sempre essere espresse in maniera educata e civile, per evitare scene tristissime come questa:

    http://www.ilgiornale.it/video/cronache/pure-voi-nelle-foibe-coro-choc-dei-centri-sociali-contro-1598035.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive