Cerca nel quotidiano:


Idea percorso ciclo-pedonale da Colle a Guasticce

Il candidato Emanuele Marcis: "Sono idee come questa che ci hanno motivato ad intraprendere il percorso di Cittadini in Comune per Collesalvetti, iniziato più di un anno fa

martedì 12 Marzo 2019 11:39

Mediagallery

In una nota la lista civica Cittadini in Comune per Collesalvetti torna su quanto accennato durante la conferenza stampa di presentazione della lista il 2 marzo alla Sala Spettacolo di Collesalvetti a proposito dell’idea creare un percorso ciclo pedonale sul tracciato della linea ferroviaria dismessa tra Collesalvetti e Guasticce.
“Si tratta di un sogno, data la complessità e l’importanza anche economica di un progetto del genere, ma fa parte della nostra visione di territorio, quella per cui abbiamo deciso di lanciarci in questa sfida con la lista civica – fa sapere Diego Dal Canto che continua – I binari sono ancora visibili in alcuni punti, in altri sono stati rimossi, alcuni tratti sono già ora percorribili mentre altri sono quasi invisibili o completamente invasi da vegetazione spontanea che ormai ha dato luogo ad una vera e propria foresta dopo decenni di abbandono. Questo percorso attraversa un paesaggio bellissimo, vogliamo che le famiglie, i bambini e gli anziani si possano riappropriare di questa bellezza ad esempio raggiungendo posti stupendi ed attività agrituristiche da Collesalvetti senza quasi mai incrociare strade percorsa da automobili”.
“Ad ulteriore dimostrazione della complessità dell’opera di cui siamo ben consapevoli c’è anche la questione dei due ponti su Tanna e Tora che andrebbero in qualche modo ricostruiti – continua Alessandra Bonelli – Il progetto non è affatto banale, ma dal 2015 la regione Toscana ha investito in maniera cospicua con i progetti sulle grandi piste ciclabili, mi riferisco alla “pista dell’Arno” che dalla sorgente arriverà fino alla foce a Marina di Pisa. È importante pensare in grande per poter essere finanziati e non perderli.  Sta ad una buon amministrazione preparare progetti validi per vincere i bandi ed ottenere le risorse necessarie per migliorare il territorio. Pensate anche che dietro ad una semplice pista-percorso ciclo-pedonale, vuol dire ridonare identità ad un luogo e rievocarne la propria storia”.
Conclude il candidato sindaco della lista, Emanuele Marcis: “Sono idee come questa che ci hanno motivato ad intraprendere il percorso di Cittadini in Comune per Collesalvetti, iniziato più di un anno fa e che ora ha reso pubblici programma e lista di candidati. Siamo determinati a lavorare duramente per pianificare ed elaborare quei progetti che ci permetteranno di realizzare la nostra visione di territorio”.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # ste

    Ma via……. belle idee ma non ci sono soldi per mantenere ciò che già esiste, quindi anche arrivassero fondi e il comune non sborsasse niente poi chi manterrebbe in maniera decorosa il tutto? Sogni semplicemente sogni….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.