Cerca nel quotidiano:


Ippdoromo. M5S risponde a Mirabelli e alla maggioranza

Domenica 29 Agosto 2021 — 16:16

Mediagallery

Riceviamo e pubblichiamo la replica a firma del Movimento 5 Stelle alla conferenza stampa della maggioranza sul capitolo Ippdoromo Caprilli.
Ecco il testo integrale:
“Il segretario del PD Mirabelli contrattacca a casaccio sull’ippodromo Caprilli e accusa il Movimento 5 Stelle di “averlo chiuso”. Così facendo conferma l’evidente debolezza del Sindaco e della maggioranza con l’ennesimo tardivo e goffo tentativo di apparire, se non forti, almeno uniti, in difesa di un Sindaco che in realtà sta perdendo la fiducia di alcune forze della sua maggioranza. Se dopo quasi due anni e mezzo di mandato continua l’attacco politico al Movimento 5 Stelle e a Filippo Nogarin e Stella Sorgente, significa che ci si è resi conto di aver portato la città in uno stato di degrado senza precedenti e si prova ancora ad attribuirne la responsabilità ad altri. Da ciò emerge chiaramente l’assenza di visione politica per il futuro della nostra città. Non è sufficiente governare con un po’ di dialettica infarcita di frottole, spesso divisive: i livornesi hanno colto questo modo di operare e lo segnalano sui social.
Sull’ippodromo Mirabelli si guarda bene dal citare la tremenda crisi della Labronica Corse Cavalli e i problemi manutentivi dell’ippodromo già prima del 2014. Mentre per le accuse di danno erariale che ci vengono rivolte invitiamo il Pd a riflettere sulla geniale, quanto amichevole, scelta di acquistare con un euro 2 milioni e mezzo di euro di debiti della Società Labronica Corse Cavalli. Alcuni degli attuali consiglieri del PD votarono a favore di questa scelta a svantaggio del Comune ed a vantaggio del privato, con qualche consigliere dello stesso PD che dopo aver partecipato al capolavoro dell’acquisto dei debiti, ha avuto l’ipocrisia di inviare esposti alla Corte dei Conti contro la “gestione Nogarin”. Esposti che ovviamente non hanno avuto alcun esito.
Quanto all’attacco di Mirabelli a Stella Sorgente c’è da dire che evidentemente la nostra accusa di aver speso ingenti risorse (2,3 milioni di euro) su un ippodromo per riprendere le corse dei cavalli in tempo di pandemia, invece di spenderli in edilizia scolastica, ha colto nel segno ed è stato particolarmente efficace dal momento che il PD aveva completamente smesso di parlare di edilizia scolastica e che ora invece lo fa.
Quanto al “merito” delle “accuse”, Mirabelli tira numeri fuori contesto per sostenere una narrazione politica piena di frottole o nella migliore delle ipotesi di ignoranza. Ricordiamo a Mirabelli che nel 2018 l’amministrazione 5 stelle ha intercettato finanziamenti dallo Stato per oltre 8 milioni di euro che erano inseriti in due decreti dell’agosto e del novembre 2018. È quindi ovvio che la Giunta non ha potuto spendere queste risorse immediatamente nello stesso anno di bilancio, visto che sono arrivate nella seconda parte del 2018. Questi finanziamenti hanno costituito parte dei 15,4 milioni di euro per l’edilizia scolastica lasciati in eredità all’amministrazione Salvetti. Gli 8 milioni di cui sopra servivamo per la nuova scuola in Via Coltellini in Corea, che non è ancora pronta, ma per cui nel 2021 è sicuramente almeno stata impegnata la cifra di 3 milioni già esistente in bilancio (di qui la percentuale più alta di spesa di cui parla Mirabelli nel 2021) e della nuova Scuola in Via Bois (per 5 milioni di cui, ancora nel 2021, non vediamo neanche mezzo cantiere). Siamo comunque soddisfatti di aver rimesso al centro del dibattito politico il tema scuola e lo saremmo ancora di più se ne potessimo parlare in un confronto pubblico con la maggioranza aperto a tutti i cittadini. Noi ci siamo e siamo sicuri che questo invito verrà raccolto, onde evitare di sparare numeri a caso senza contraddittorio. Da parte nostra restiamo sulle priorità concrete che interessano tutti i cittadini perché, con la politica divisiva delle menzogne e dell’apparenza, la città sta andando a rotoli”.

——————————————-
Movimento 5 Stelle Livorno

Riproduzione riservata ©